Martedì 26 Marzo 2019
   
Text Size

Mostra scambio di auto e moto d’epoca a Noicattaro. FOTO

Noicattaro. Mostra scambio Moto Club Noja front

 

Nei Giardini Matteotti a Noicattaro, lo scorso 5 Marzo si è svolto l’appuntamento annuale per tutti gli amanti delle due e quattro ruote d’epoca. Organizzata dal Moto Club Noja, la mostra scambio di auto e moto d’epoca è ormai giunta alla sua 10^ edizione.

In esposizione lo storico Maggiolino, la Mini, ma anche vetture molto più antiche come una Topolino del ‘47, l’immancabile Vespa che ha segnato la storia anni ‘50 e ‘60, moto da corsa, una serie di bici particolari e di ogni tipo, il tutto circondato da mercatini di pezzi di ricambio. Tra i visitatori anche molti giovanissimi appassionati di moto-cross: una manifestazione che gioca tra passato e presente e che unisce vecchie e nuove generazioni.

Onofrio Pagliarulo, uno dei membri fondatori del Moto Club Noja, si è detto soddisfatto dell’andamento della giornata: ci sono stati molti visitatori nonostante il cattivo tempo. C’erano appassionati, rivenditori ed espositori di tutte le province pugliesi e anche qualcuno del sud Italia. Un successo, già prima dell’apertura, dunque, in un momento come questo dove si crede che, con l’avvento di app e siti di vetture storiche, possa diminuire l’affluenza di gente alle mostre scambio. A detta di Pagliarulo, per un appassionato di auto e moto d’epoca è più importante guardare la composizione dei pezzi, capire com’è stata composta la vettura, come è stata restaurata; c’è il bisogno di toccarla, di sedersi al volante piuttosto che vederla semplicemente su uno schermo, e questo vale soprattutto per le vecchie generazioni.

Visto l’esito positivo, il supporto del gruppo del Moto Club e le sponsorizzazioni, Pagliarulo e il suo gruppo ha in animo di organizzare un raduno di auto e moto d’epoca e visitare il Gargano tra Maggio e Giugno. È ancora incerto invece, l’allestimento - previsto per Ottobre - di un altro Memorial di auto sportive nella zona Pip di Noicattaro, in onore del pilota nojano Giovanni Ricciardi, morto in giovane età.

A dispetto delle nuove macchine super tecnologiche di oggi e di chi dava per certo la fine dell’automobile tradizionale, la mostra scambio rivela che il passato può valere ancora.


[da La Voce del Paese dell'11 Marzo]

Qui tutte le foto

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI