Venerdì 15 Novembre 2019
   
Text Size

Campionati Indoor, malinteso tra gli Arcieri e l’amministrazione

Noicattaro. Vito Antelmi

 

Nonostante il momento di gioia che l’ha vista protagonista nell’organizzare i Campionati Italiani Indoor che si sono svolti il 25-26 Febbraio 2017 presso il nuovo Padiglione della Fiera del Levante a Bari, l’associazione Arcieri Carafa di Noja non ha ben digerito il totale disinteresse da parte dell’amministrazione comunale nojana verso la manifestazione. “Non abbiamo sentito la vicinanza dell’amministrazione di Noicattaro in un momento in cui una piccola associazione come la nostra ne avrebbe avuto bisogno”, dice Vito Antelmi, presidente dell’associazione Arcieri Carafa di Noja (foto di Marica Ciavarella).

Ma andiamo con ordine. Nel mese di Ottobre 2016 il presidente Antelmi, in un incontro informale presso la sede comunale informa verbalmente il sindaco Innamorato e l’assessore Santamaria dell’opportunità che poteva beneficiare Noicattaro presenziando al Campionato con l’allestimento di stand volti alla promozione del territorio nojano. Il Campionato Nazionale Indoor 2017 ha visto la partecipazione di 900 arcieri e 1500 tra tecnici e accompagnatori, confermandosi attrattiva anche sul filone del turismo sportivo. Un buon veicolo di promozione del territorio al quale, tuttavia, Noicattaro non ha partecipato. Avendo ricevuto “carta bianca” dal sindaco come risposta a quel primo incontro, lasciando basito il presidente dell’associazione Arcieri Carafa - il quale non poteva sobbarcarsi un ulteriore impegno essendo stato designato dalla Federazione Nazionale Fitarco per la preparazione del Campionato - il 9 Gennaio 2017 invia una lettera protocollata al Comune dove esplicita nuovamente l’opportunità e la possibilità della loro presenza. Ma anche in quella occasione non c’è stata nessuna risposta.

“Non abbiamo insistito perché abbiamo pensato che il Comune non fosse interessato, o non si rendeva conto di quello che avrebbe rappresentato l’evento”, ha chiosato il presidente Antelmi. “È stato un evento previsto dal calendario italiano e da quello internazionale della World Archery. Bari è stata una vetrina importantissima alla quale Noicattaro non c’era”. Bari, quindi, è stata una vetrina non solo per il fatto di essere stata il primo capoluogo del Mezzogiorno ad ospitare i Campionati, ma li ha organizzati in maniera completamente diversa rispetto a come venivano organizzati a Rimini: gli arcieri hanno potuto usufruire di tavoli dove poter appoggiare le loro attrezzature e ammirare l’addobbo floreale lungo la linea di tiro allestito dal Comune di Terlizzi. Il nuovo Padiglione avrebbe consentito di montare ben 130 paglioni, in un rapporto di 4 arcieri per paglione, ma “non è stato possibile per una limitazione imposta, per cui abbiamo messo il numero di paglioni che la Federazione aveva deciso in partenza. Nulla toglie per le prossime edizioni di allestire 130 paglioni”, fa sapere Antelmi.

Tornando alla delusione dell’associazione nojana oggetto dell’articolo, il sindaco Innamorato fa sapere che il documento del 9 Gennaio è “una campagna pubblicitaria, non un invito formale”. Nella lettera che il sindaco ci concede di leggere emergono, a prima vista, i costi degli appositi spazi espositivi che potevano essere utilizzati all’interno della struttura. “Vito Antelmi ci aveva chiesto di acquisire uno spazio pubblicitario, ed è implicito che non siamo interessati a spendere soldi pubblici”. Il sindaco Innamorato rimanda al mittente le accuse rivolte alla sua amministrazione per la mancata presenza al Campionato Nazionale in quanto “con questo documento non ho ricevuto un invito formale ma, ribadisco, mi si proponeva semplicemente uno spazio pubblicitario e, tra l’altro, non è stato chiesto il patrocinio al Comune”. Anche il vice sindaco Nunzio Latrofa, intervenuto nel nostro breve incontro con il primo cittadino, ha sottolineato come il patrocinio è formalmente un invito e questo spiega il motivo per il quale anche alla conferenza stampa del 24 Febbraio non vi era nessuna istituzione a rappresentare Noicattaro.

Fermo sulla sua decisione di essersi comportato secondo coscienza, il sindaco ha ribadito che “il compito di proporre alle attività commerciali una sponsorizzazione del genere spettava all’associazione Arcieri Carafa di Noja, perché il Comune non può fare da tramite. Il presidente Antelmi ha sbagliato Ente! Doveva rivolgersi ai rappresentanti di categoria quali Confartigianato, Confesercenti, Coldiretti”.

Certi del fatto che ci sia stata una incomprensione tra il sindaco Innamorato e il presidente Vito Antelmi, aspettiamo fiduciosi il Campionato Italiano Outdoor 2018, tiro alla Targa 70mt, che sarà assegnato nuovamente, con molta probabilità, al Comitato Arcieri di Puglia con capofila l’associazione Arcieri Carafa di Noja, che sarà ospitato allo Stadio della Vittoria a Bari. Una ennesima conquista per Noicattaro!


[da La Voce del Paese del 18 Marzo]

Noicattaro. Vito Antelmi

Commenti 

 
#17 una mamma 2017-03-28 20:33
per contractor
a cosa serve fare i nomi mi sa indicare qualcuno fra i consiglieri di maggioranza che ha un minimo di competenze? il più incompetente è proprio il sindaco che ha nominato tre consiglieri per ogni assessorato per affiancarli, lei ha mai visto i titoli o il curriculum di questi signori per capire le loro competenze? per la commissione sanità lei conosce quali competenze hanno per occuparsi di questo settore? dalle risposte che danno e dai risultati ottenuti io traggo le mie conclusioni. Ha mai visto cosa ha sortito la commissione? è stato mai pubblicato qualcosa? parlano tanto di onestà non hanno neanche prima di tutto l'onestà intellettuale di rispondere sanno solo farsi foto e selfie pubblicare le risposte no! non hanno neanche la capacità di articolare una risposta. Silenzio stanno lavorando!!!!!!!!!e intanto il paese muore.
se fossero meno saccenti ed arroganti sfrutterebbero la possibilità, per il bene del paese,di chiedere la collaborazione di due medici dell'opposizione, ma loro non hanno bisogno di nessuno sono tutti luminari.
 
 
#16 Contractor 2017-03-27 13:38
Per una mamma. Le sue parole sono piene di verità!
L'unico errore, se mi consente, è che dovrebbe dirci il nome di questa consigliera che da nove mesi le dice: stiamo provvedendo!
Questo perché i soggetti in questione anche dopo la campagna elettorale sono soliti aprir solo la bocca! Il più delle volte per far aria alla testa!
 
 
#15 una mamma 2017-03-27 11:39
una mamma
per contractor , condivido il tuo pensiero la cosa che mi fa più specie di questi signori e che si credono COMPETENTI. noi donne sono mesi che chiediamo che un servizio come il consultorio venga dotato di un ginecologo andato in pensione da giugno del 2016. Ci dicono che deve essere sostituito, ma sono mesi e nulla accade.In passato ho fatto parte della cittadinanza attiva e grazie alla collaborazione dell'ora amministrazione Dipierro abbiamo ottenuto grandi cose per noi donne: l'ecografo ed è stato impedito soprattutto la chiusura. Oggi se andiamo al comune parliamo con una consigliera che ci assicura che si stanno muovendo, ma noi a distanza di 9 mesi non vediamo la luce. Sindaco forse si è affidato a persone INCOMPETENTI, con la pretesa di sapere ma in realtà non capisce un tubo, siamo stanchi di aspettare non vi trincerate dietro la solita frase fatta stiamo lavorando in silenzio i risultati ci saranno a breve, medio e lungo termine, le malattie non possono aspettare e soprattutto il silenzio non ve lo potete permettere dal momento che in campagna elettorale avete promesso porte aperte e trasparenza.
 
 
#14 Contractor 2017-03-26 09:47
La paura del confronto, l'assenza di risposte denota una sola cosa, mancanza di argomenti e soprattutto mancanza di idee.
D'altronde non potrebbe essere diversamente se consideriamo che questi non ambivano alla vittoria ma tutt'al più a qualche consigliere.
Quindi la mancanza di idee e programmazione nel breve, medio e lungo periodo sono una naturale conseguenza.
Che volete che risponda gente che fino a poco tempo fa non sapeva nemmeno che esistessero i 24 alloggi per le utenze differenziate!
Cosa volete che risponda gente che fino a poco tempo fa nemmeno si trovava a Noicattaro;'cosa volete che risponda gente che non abita nemmeno a Noicattaro; cosa volete che risponda gente che per non pagare la tari sposta la propria residenza.
Una parola li descrive appieno....INADEGUATI....e stamattina sono buono perché è domenica altrimenti li avrei definiti INCOMPETENTI.
Vabbè l'ho fatto, alla fine l'ho fatto!
 
 
#13 Ramses 2017-03-25 19:02
Se questi son 5 stelle io son Papa.
 
 
#12 cosa commentare 2017-03-25 12:56
DOPO I SOLDI SPESI IN AVVOCATI E CARNEVALATE PER OTTENERE GLI STESSI RISULTATI, E' CHIARO CHE NON CI SONO PIU' SOLDI PER COSE PIU' SIGNIFICATIVE.
AH, DIMENTICAVO! MA I 24 APPARTAMENTI SIG. LATROFA, VICE SINDACO, NUNZIO A CHE PUNTO SONO? FATE UN COMIZIO PER SPIEGARE PER FAVORE.
 
 
#11 Contractor 2017-03-25 11:39
Gino434 continua a belare...
 
 
#10 gino434 2017-03-24 21:02
quindi c'erano tipo oltre 2000 persone da tutta Italia. uno stand con la focaccia nojana in pausa pranzo avrebbe sbancato. per non parlare della promozione alla settimana santa nojana, corredata di B&B al seguito. Va be Sig, Antelmi, pure lei però, una starletta da Uomini e Donna poteva pure metterla
 
 
#9 cosa commentare 2017-03-24 16:30
Non è perché sei iscritto al PD? ancora una buffonata.Forse non rientra nella loro campagna elettorale. La cosa più vergognosa è che accampano scuse.E c'è ancora chi bela
 
 
#8 Contractor 2017-03-24 15:44
Caro Vito avresti dovuto "coinvolgere" il fratello Giacomo; lui ti avrebbe garantito tutto!
Domanda: come mai si spendono soldi pubblici per ......udite udite......il carnevale di.......Noja :lol: :lol: .....senza battere ciglio e poi iniziano i vari.....distinguo.....si, ma, l'invito, il patrocinio ecc ecc?
Ormai è evidente anche alle pietre come funziona "la cosa"......
I più ridicoli nella vicenda sono nell'ordine il vicesindaco e i due (addirittura) assessori al marketing territoriale!
Chissà cosa avrebbe sortito mettere uno stand per pubblicizzare la settimana santa!
Ah dimenticavo in questo caso avrebbero dovuto attivarsi le chiese di Noja!
Siamo al ridicolo!
 
 
#7 dante 2017-03-24 14:59
Però quando si parla di manifestazioni delle altre associazioni, tipo il carnevale ho le peccaminose casette di babbo natale , li i fondi e la presenza c'è..!!
 
 
#6 claudio f. 2017-03-24 14:20
Antelimi non faccia finta di non saperlo: lei è targato pd, doveva andare per forza cosi
 
 
#5 Antelmi Vito 2017-03-24 10:59
Intervengo a nome della ASD Arcieri Carafa di Noja , che preciso essere senza fini di lucro- apartitica – aconfessionale, ritenendo doverose alcune puntualizzazioni in ordine a quanto viene riportato nell’articolo.
Con la nota del 9 gennaio, anticipata dall’incontro informale di ottobre, non veniva richiesto all’Amministrazione Comunale di Noicàttaro di acquistare alcunché, bensì di attivarsi “……per la promozione del proprio territorio con il coinvolgimento di aziende locali rappresentative….” “….utilizzando degli spazi espositivi ….”.
Si credeva, infatti, che nell’attività di marketing territoriale, delega degli assessori Pignatelli e Santamaria, fossero compresi anche gli eventi sportivi, ci sbagliavamo.
Comunque, si precisa che medesimo invito è stato rivolto ad altri Enti, alcuni hanno accolto l’invito prodigandosi per la buona riuscita della manifestazione, altri semplicemente hanno fatto sapere di non essere disponibili.
Classificare un Grande Evento Sportivo , seppure di una disciplina “cosidetta minore”, quale il Campionato Italiano Indoor di Tiro con l’Arco a una mera attività commerciale è quantomeno riduttivo e significativo di una scarsa conoscenza dell’avvenimento, perciò ci rendiamo disponibili a fornire chiarimenti a chiunque sia interessato.
Non è stato chiesto il patrocinio dell’Amministrazione proprio perché alcun riscontro alla richiamata nota , per iscritto o verbale, era pervenuto alla nostra attenzione, e di tanto ce ne siamo fatti una ragione.
Nell’articolo, per quanto viene asserito del ViceSindaco , la richiesta di patrocinio sarebbe stata formalmente un invito, pertanto, la domanda nasce spontanea: ma il patrocinio richiesto e concesso dall’Amministrazione Nojana, perché non ha visto presente nessun rappresentante ( Sindaco, o Assessore, o Consigliere delegato ) in occasione del IV° Memorial Arcy Di Gioia ( 9 ottobre 2016 ) e del Campionato Regionale Indoor OL ( 22 gennaio 2017 ).
Dimenticanza?
Abbiamo già messo all’attenzione del Sig Sindaco altri due eventi il Campionato Regionale Targa ( outdoor ) per il 9 luglio e il V° Memorial Arcy Di Gioia (indoor) per l’8 ottobre 2017, per entrambi abbiamo chiesto il patrocinio, siamo certi che in tali occasioni l’Amministrazione sarà presente, fatti salvi gli impegni istituzionali.
Si assicura, che Il “ malinteso “ , non ha interrotto la nostra attività e stiamo già lavorando ad altri Grandi Eventi, ad maiora.
 
 
#4 claudio f. 2017-03-24 09:17
non sbaglia mai questo sindaco. che brutta figura ci sta facendo fare. I soldi pubblici se deve spenderli per le cose sue vanno bene
 
 
#3 PIppo 2017-03-23 20:02
Un paese unito...ahahaha si lavora per unire il paese e meno male che col 5s doveva cambiare cultura politica...
 
 
#2 PIppo 2017-03-23 20:01
campagna pubblicitaria? ma di cosa?? non è mica un evento privato e sopratutto l'ingresso era libero. delirio
 
 
#1 PIppo 2017-03-23 19:57
grande Vito
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI