Mercoledì 23 Gennaio 2019
   
Text Size

Anche Noicattaro all’Assemblea dei Testimoni di Geova

Noicattaro. Assemblea Testimoni di Geova front

 

Sabato 4 Marzo si è svolta a Bitonto l’Assemblea dal tema “Continuiamo ad amare Geova” alla quale hanno partecipato circa 1.800 fra Testimoni di Geova ed interessati di una parte del sud barese tra Capurso e Palagianello, compresa Noicattaro.

Il programma ha evidenziato come sia possibile, in un sistema caratterizzato dal materialismo e dagli interessi personali, attenersi a quello che Gesù definì “il più grande e primo Comandamento”: amare Dio (Matteo 22:37). All’evento è intervenuto anche Erik Pulcini, rappresentante della filiale italiana dei Testimoni di Geova.

Mediante discorsi, interviste e dimostrazioni, l’uditorio ha ricevuto pratici consigli tratti dalle Sacre Scritture capaci di migliorare in modo significativo la propria relazione con Dio e i rapporti con i propri simili.

La più grande manifestazione di amore per Dio consiste nel dedicare la propria vita a lui. Sei nuovi fedeli - cinque uomini e una donna - hanno pubblicamente espresso questa loro determinazione nel momento clou dell’evento, battezzandosi per immersione secondo il modello apostolico. Quali motivazioni hanno indotto i nuovi fedeli ad apportare importanti cambiamenti nella loro vita?

L’adolescente Kevin Gentile, 16 anni, ha dichiarato: “Credo fermamente che tutti gli insegnamenti della Bibbia siano ispirati. Il nostro Creatore, Geova, merita di essere adorato per la guida e l’amore che ci mostra”. Gli abbiamo chiesto se non sia troppo restrittivo per un giovane come lui vivere secondo gli insegnamenti della Bibbia. Ha risposto: “No, perché amo Dio con tutto il cuore. Ogni volta che riesco a fare il bene e applicare quello che so essere buono e giusto, provo grande soddisfazione e felicità”.

Alessandro Costa, 44 anni, ha compiuto molti sforzi per apportare drastici cambiamenti al suo modo di vivere e arrivare al traguardo del battesimo. Ha dichiarato: “Solo l’amore per Dio e per i suoi insegnamenti sono riusciti a fornirmi le giuste motivazioni per cambiare vita e provare vera pace interiore”.

Domenico Martino, 55 anni, è riuscito a battezzarsi e a realizzare un sogno coltivato molto a lungo. Ha raccontato che ci sono voluti 23 lunghi anni e tanti sforzi per mettere la sua vita in piena armonia con la volontà di Dio, ma che ne è valsa la pena. “In tutti questi anni ho dovuto affrontare varie e gravi difficoltà insieme alla mia famiglia, ma Geova Dio merita il meglio da noi ed ero determinato a fare tutto il possibile per avvicinarmi e tenermi stretto a Lui. Finalmente è arrivato per me il momento tanto atteso!”.

Claudio Cutrignelli, portavoce dei Testimoni di Geova per la circoscrizione “Puglia 10”, ha affermato: “Non ci sono dubbi, amare Dio con tutta l’anima, la mente e la forza, ha un gran senso anche oggi. Coltivare un’intima relazione con Dio comporta sacrifici ma arricchisce di significato la nostra esistenza, migliora i nostri rapporti con gli altri e ci permette di guardare al futuro con fiducia e speranza. Questo è il motivo per cui, come disse Gesù, amare Dio è ‘il più grande e primo Comandamento’ ”.

Per ulteriori informazioni sui Testimoni, la loro storia, le loro credenze e le loro attività, è possibile visitare il sito ufficiale JW.ORG.


[da La Voce del Paese del 25 Marzo]

Noicattaro. Assemblea Testimoni di Geova intero

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI