Martedì 26 Marzo 2019
   
Text Size

Protezione Civile, benedette le nuove divise. FOTO

Noicattaro. Benedizione divise Protezione Civile front

 

Una celebrazione intensa, ma allo stesso tempo sobria, ha segnato uno dei momenti più importanti della Protezione Civile di Noicattaro. Presieduta da Padre Giuseppe Conversa, la Santa Messa è stata celebrata nella Chiesa della Lama lo scorso 2 Aprile. Presenti anche le istituzioni, nelle persone del sindaco Raimondo Innamorato, del Presidente del Consiglio Nicola Di Pinto e del consigliere comunale Giacomo Innamorato.

Un momento importante, dicevamo. Al termine della Santa Messa, animata dai volontari, sono state benedette le nuove divise della Protezione Civile. Il nuovo vestiario è il frutto dell’impegno e del sudore di tutti i soci - i quali si sono prodigati nei vari servizi dell’associazione - ma anche del buon cuore dei cittadini del nostro paese che hanno devoluto il loro 5 per mille.

Immensa la felicità per i soci. Tangibile l’emozione del neo presidente della Protezione Civile di Noicattaro Chiara Delliturri. La stessa, dopo la benedizione, ha invitato il sindaco Raimondo Innamorato ad indossare il giubbotto della Protezione Civile. Un gesto simbolico, in quanto il primo cittadino è il responsabile della Protezione Civile, colui che fa da intermediario tra la Prefettura e la realtà locale in caso di emergenza. “Così come i cittadini hanno dato a noi l’onore di amministrare questo paese - ha aperto il sindaco - allo stesso modo voi avete un mandato importante: quello di proteggere la cittadinanza. Ispirati dal volto del Signore chiediamo a Lui di proteggere questo nostro percorso. E lo facciamo senza alcuna pretesa. Questi volontari, infatti, sono sempre presenti sul territorio, senza chiedere nulla in cambio”.

Si guarda già avanti. “A breve sarà stipulata una Convenzione tra il Comune di Noicattaro e la Protezione Civile, per suggellare questa collaborazione”, continua Raimondo Innamorato. “A loro demanderemo tutto quello che riguarda le attività di Protezione Civile e le urgenze. Il primo gesto sarà la consegna, da parte di questa amministrazione, di un mezzo particolare, che loro utilizzeranno in caso di incendio. Quindi voi volontari sarete chiamati, ancora più intensamente, a soccorrere i cittadini. Per questo noi, in qualità di cittadini e amministratori, vi ringraziamo e vi auguriamo buon lavoro”.

Il neo presidente Chiara Delliturri è già carico. “Il nostro obiettivo è crescere e insegnare a questi ragazzi cosa significa essere volontari. Ma siamo ancora all’inizio. Il primo passo è stato segnato dalla consegna del Doblò, circa due anni e mezzo fa. Ora, con l’arrivo del secondo mezzo, quello antincendio, bisogna pedalare. Ed è importante farlo tutti insieme”.

Nella serata di domenica i volontari si sono riuniti per un momento conviviale, meno formale, durante il quale il presidente Delliturri ha donato una targa di ringraziamento all’ex presidente (oggi vice) Rocco Leo per il compito affidatole e per l’ottimo lavoro svolto finora.

Ma i volontari sono già a lavoro. Tante sono infatti le iniziative in cantiere, a partire dalla “Festa della Mamma”. Dopo la positiva esperienza dei “Falò di San Giuseppe”, i volontari - insieme ad altre associazioni - stanno già mettendo su la quinta edizione della festa dedicata alle nostre mamme. La manifestazione si svolgerà il 14 Maggio prossimo, con stand di gastronomia e artigianato, e con esibizioni artistiche dei talenti nojani, i quali saranno selezionati - con la collaborazione del Direttore Artistico Michele Laudadio, dei Panama - durante le audizioni che si svolgeranno bar, nelle pizzerie e nei vari locali del nostro paese.

Ma prima spazio all’evento “Un Dono per la Vita”. Con un piccolissimo contributo (1 euro) sarà possibile partecipare alla lotteria a premi. L’estrazione dei biglietti vincitori avverrà sabato 15 Aprile (dopo la processione dei Misteri) presso la sede dell’associazione, in via Telegrafo 4. Stesso luogo dove sarà possibile acquistare i biglietti. Il ricavato sarà utile per acquistare l’altro defibrillatore, per il nuovo mezzo. “L’acquisto del secondo defibrillatore è molto importante - ha continuato il presidente - e per questo vogliamo ringraziare la Virtus Noicattaro, che ci ha permesso di raccogliere i fondi in occasione dell’ultima partita di campionato, sabato scorso”.

E quando non c’è il defibrillatore, bisogna intervenire con il massaggio cardiaco. Per questo a breve - dopo la riapertura delle iscrizioni all’associazione - prenderanno il via i corsi di primo soccorso, con un occhio di riguardo verso il massaggio cardiaco. Corsi che i volontari terranno fra qualche giorno per i ragazzi di 15-16 anni della Chiesa del Soccorso.

In bocca al lupo alla Protezione Civile di Noicattaro!


[da La Voce del Paese dell'8 Aprile]

Qui tutte le foto, a cura di Dioguardi Fotografia

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI