Martedì 20 Agosto 2019
   
Text Size

L’Incoronata tra fede, tradizione e innovazione. FOTO

Noicattaro. La Pasquetta nojana 2017 front

 

Martedì di Pasquetta. No, non è uno scherzo! A Noicattaro non ci si limita a festeggiare la Pasquetta solo il lunedì, ma essa si prolunga fino al giorno successivo. Il fulcro dei festeggiamenti, assieme ai campi che si rivestono di fiori e profumano di primavera, è la bellissima Chiesetta dell’Incoronata, sita sulla vecchia strada che porta a Torre a Mare.

Una Chiesa antica, che in alcuni documenti dell’Archivio della Basilica di San Nicola in Bari è chiamata Badia. Essa appartiene alla Basilica Nicolaiana fin dal XIII secolo.

Ma veniamo alla giornata di festa, caratterizzata quest’anno da alcune novità, in armonia con l’antica tradizione. Intatto resta l’uso di raggiungere la Chiesa a piedi, nonostante il forte vento e il tempo inizialmente incerto; intatta pure la tradizionale celebrazione dell’Eucaristia al richiamo della piccola campana posta sul campanile a vela, officiata dai Domenicani di S. Nicola; così come resta conservata la tradizionale unzione con l’olio profumato.

Accanto a questi elementi risaltano quest’anno alcune novità significative: anzitutto, la lodevole iniziativa delle visite guidate alla Chiesa, per metterne in risalto la storia fatta di gloria e di degrado (nell’800 la Badia fu utilizzata come rimessa per mezzi agricoli); poi l’impegno, da parte di alcuni membri della Confraternita dell’Immacolata di Noicattaro, nell’animazione liturgica delle SS. Messe, che hanno registrato un’alta affluenza di fedeli. Infine, come un meraviglioso cammeo in una giornata splendida e benedetta dal sole dopo l’iniziale tempo incerto, l’esibizione di un quartetto d’archi proveniente dal Conservatorio di Monopoli.

Che dire, una giornata ben riuscita! L’auspicio è che si possa continuare sempre più a far crescere l’attenzione verso questo piccolo gioiello che, come una nuvoletta di calce, impreziosisce le campagne della nostra cittadina.


[da La Voce del Paese del 22 Aprile]

Qui alcune foto

Commenti 

 
#1 Libero 2017-04-27 07:17
Anziché mettere in foto (casualmente) gli amministratori, potevate ringraziare la famiglia Decaro (detta ancrnt) che da oltre 50 anni sovrintende alla manutenzione/gestione della chiesetta!
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI