Domenica 22 Settembre 2019
   
Text Size

Rassegna “Noicattaro nel Cuore”, consegnato l’ultimo defibrillatore

Noicattaro. Consegna defibrillatore

 

Si è svolta il 19 Aprile, presso la sede del Circolo Tennis, la cerimonia di consegna dell’ultimo defibrillatore ancora non giunto al destinatario. Il dispositivo è stato consegnato al presidente del Circolo Tennis Noicattaro Nunzio Gabriele Tagarelli da alcuni tra i promotori della rassegna “Noicattaro nel Cuore”, Francesco Langiulli e Vito Ungaro. Hanno presenziato il sindaco Raimondo Innamorato e il vice sindaco nonché assessore con delega alle Politiche Socio-Sanitarie Nunzio Latrofa.

L’attuale amministrazione, oltre alla cittadinanza che a suo tempo ha aderito all’iniziativa, è stata ringraziata per aver provveduto, subito dopo essere stata messa al corrente della situazione di stallo, alla realizzazione delle condizioni necessarie per la consegna del dispositivo. Per poter essere fruibile e allo stesso tempo al riparo da atti vandalici, infatti, era necessaria la realizzazione di una teca blindata. La si troverà lungo il perimetro della ludoteca.

Oltre ad una rappresentanza della Protezione Civile, capitanata dalla neo presidente Chiara Delliturri con al seguito l’ex presidente Rocco Leo e qualche volontaria, erano presenti i responsabili delle associazioni arcieri e di basket. Da una rapida rassegna delle circostanze che hanno portato a consegnare il defibrillatore a più di tre anni di distanza dall’effettivo acquisto è emerso uno spaccato della realtà nojana in cui lo spirito comunitario e aggregativo talvolta è costretto a soccombere. Vittima senza colpe del pressapochismo e/o della malsana abitudine al procrastinare. La cerimonia è stato un utile pretesto, data la composizione del pubblico, per fare il punto della situazione, valutando quali siano i margini di miglioramento per l’attuale dislocazione dei dispositivi e ci si è trovati concordi sulla necessità di ripetere le esperienze passate, auspicando la partecipazione di tutte le associazioni.

Durante le prime due edizioni di “Noicattaro nel Cuore” sono stati raccolti i fondi necessari all’acquisto di ben sette defibrillatori, un numero utile a garantirne la predisposizione presso tutte le strutture scolastiche (escluse le scuole materne, per le quali le procedure sono più delicate data l’età degli scolari, e la scuola “Gramsci” che ne era già provvista), lo Stadio Comunale, il Palazzetto dello Sport e, dal 19 Aprile, il Parco Comunale. Si è anche provveduto alla formazione di personale, in modo che ci sia sempre qualcuno abilitato all’utilizzo nello sfortunato caso in cui ce ne fosse bisogno. Purtroppo anche i recenti fatti di cronaca locale ci rendono consapevoli dell’utilità di questi strumenti non solo in scuole e palestre ma anche, per lo meno, nei posti più trafficati e frequentati anche da anziani. Il pensiero va alle vie commerciali, alla zona mercatale, alle Chiese. Proprio presso la parrocchia di Torre a Mare qualche tempo fa si è reso utile l’utilizzo di un defibrillatore per soccorrere la vittima di un malore.

La speranza è, ovviamente, sempre quella che non si debba mai ricorrere all’utilizzo di questi strumenti. Ma nel momento in cui l’amministrazione si è resa disponibile ad adoperarsi secondo le proprie disponibilità e competenze a perorare la causa, ci si augura che tutte le associazioni sportive e non, le comunità parrocchiali e la cittadinanza tutta vogliano rispondere all’appello all’unità. A voler collaborare alla realizzazione di un grande evento, la cui data verrà stabilita in base alle disponibilità delle associazioni sportive agonistiche impegnate nei vari campionati, che veda tutti coinvolti. Il presidente dell’Asd Basket Noicattaro ha dichiarato che con le scuole di pallavolo e di pattinaggio era già stata abbozzata un’idea simile da approfondire a breve. Ha quindi già espresso il proprio parere favorevole e dato la propria disponibilità. Favorevoli anche i responsabili delle altre scuole presenti (calcio, arcieri, tennis). Confidiamo nella disponibilità di tutte le altre realtà. Ai cittadini non verrà richiesto alcun impegno particolare, se non quello di legittimare il merito di un’iniziativa che non deve essere intesa come autoreferenziale da parte dei promotori. Si voglia cogliere l’opportunità di affrontare insieme un percorso i cui primi passi sono stati mossi da cittadini nojani per la cittadinanza nojana.


[da La Voce del Paese del 22 Aprile]

Noicattaro. Consegna defibrillatore

Commenti 

 
#1 Libero 2017-04-29 19:03
Com'è bello mettere il cappello su iniziative altrui!
La teca era già pronta da tempo, bisognava solo consegnarla!
Onore ai promotori della iniziativa che, non fanno parte di questa amministrazione!
Questi presenziano soltanto!
A proposito per la lirica questa amministrazione che farà!
Darà il contributo come le passate amministrazioni?
Si vocifera che, a differenza degli anni scorsi, un privato abbia messo a disposizione della associazione i Noicattaro nerazzurra, il proprio terreno!
Quindi spettacolo con soldi pubblici (se sarà dato il contributo) in un luogo privato!
Non c'è che dire, Pagliacci è il titolo giusto!
Già me li vedo a mettere il cappello anche su questa iniziativa, tutta privata, location inclusa!
Di male in peggio!
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI