Giovedì 17 Gennaio 2019
   
Text Size

Sport e solidarietà, all’Abbrescia Cup trionfa la Liberty Bari

Noicattaro. Abbrescia Cup 2017

 

Va alla Liberty Bari la prima edizione dell’Abbrescia Cup, torneo riservato alla categoria Allievi. Tre belle giornate di festa - il 5, 6 e 7 Maggio scorsi - accompagnate da una bella cornice di pubblico, hanno sostenuto i piccoli campioni sul prato verde del Comunale.

Filo conduttore di tutta la manifestazione è stato il ricordo di due ragazzi nojani, giovani calciatori scomparsi prematuramente: Gaetano Abbrescia (campione d’Italia Juniores 2006) e Francesco Dipierro, oltre al ricordo di tutte le giovani vite spezzate in tutti questi anni.

Ricordiamo che il torneo è stato organizzato dalle associazioni “Noicattaro Calcio” e “Ragazzi del Cielo – Ragazzi della Terra”, con il patrocinio del Comitato Regionale Puglia F.I.G.C. – L.N.D. e del Comune di Noicattaro.

“Quest’anno abbiamo voluto cambiare la formula del torneo - spiega Francesca Buono, una delle organizzatrici della manifestazione - ed allargarla a 16 squadre facenti parte della categoria Allievi, di cui 4 professioniste (Bari, Fidelis Andria, Monopoli e Taranto, ndr). Abbiamo voluto dare spazio alla categoria Allievi per esaltare le qualità dei giovani del nostro territorio nel periodo di loro maggiore crescita”. Le altre squadre partecipanti, non professioniste, sono state il Noicattaro Calcio, Arcobaleno Triggiano, Calciomania Castellana Grotte, Kids Club Conversano, Atletico Ostuni, Levante Bari, Liberty Bari (poi vincitrice del torneo), Pro Gioventù Noicattaro, Valenzano, Virtus Palese, Wonderful Bari e Bisceglie. “La risposta delle società al torneo è stata molto positiva sia da parte delle società professioniste con alcune che avevano già partecipato (la F.C. Bari 1908 e la Fidelis Andria, ndr) con la Primavera, sia da parte del resto delle società poiché per loro è stata una ottima occasione per mettere in mostra i propri ragazzi, non facendosi sfuggire l’occasione di affrontare ragazzi di società più blasonate”.

Un successo ottenuto grazie alla collaborazione di tutti. “Voglio ringraziare fortemente innanzitutto, per quanto riguarda l’organizzazione, il papà di Gaetano, Franco Abbrescia, che è anche socio dell’Asd Noicattaro Calcio, e tutti gli altri collaboratori che hanno cooperato per la buona riuscita della manifestazione tra cui mister Sisto, Giuseppe Latrofa e Francesco Langiulli, i vari mister della scuola calcio tra cui Michele Terrevoli, Rosa Gaetano, Vito Limitone, il prof. Giuseppe Lamorgese e Alessandro Saponaro. Ringrazio, inoltre, la F.I.G.C. Puglia, l’associazione ‘Ragazzi del Cielo – Ragazzi della Terra’ che ha collaborato con noi e il Comune di Noicattaro per il patrocinio. Mi sento di ringraziare, in ultimo ma non per importanza, le squadre che hanno partecipato al torneo poiché non era facile organizzare il tutto visto che alcune partite erano previste di mattina, in giorni di scuola per i ragazzi. Contenta della manifestazione di quest’anno, il nostro impegno è di migliorarci anno dopo anno per rendere questo torneo uno dei punti di riferimento del calcio giovanile regionale”.

Passando alla cronaca del torneo, dopo la prima giornata che ha visto la fase di qualificazione delle società non professioniste, la seconda giornata ha visto l’entrata in scena delle “big” del calcio pugliese. Tutte le partite si sono svolte al meglio dei 45 minuti.

La domenica invece è stata la giornata dedicata alle semifinali, caratterizzate da due tempi da 35 minuti l’uno, che ha visto trionfare, nella prima semifinale, la Fidelis Andria sul Monopoli per 6-5 ai rigori dopo che i tempi regolamentari si erano chiusi sul punteggio di 2-2. Stesso punteggio dell’altra semifinale, quella disputata subito dopo tra Levante 2008 e Liberty Bari, conclusasi con la vittoria ai rigori dei libertini per 6 a 4.

Prima della finale, che si è svolta la sera stessa, Franco Abbrescia, davanti ad una platea commossa, ha voluto innanzitutto ringraziare tutte le squadre che hanno partecipato e ha voluto ricordare a tutti che “la vita non è una partita di calcio, che può essere rigiocata se persa. La vita, invece, è una e va difesa e salvaguardata fino all’ultimo”. Dopo la benedizione da parte di Padre Giuseppe Conversa, si è svolta quindi la finale del torneo che ha visto prevalere la Liberty Bari, sempre ai rigori, per 5 a 3 (1-1 i tempi regolamentari) sui pari età della Fidelis Andria.

Il premio fair-play “Francesco Dipierro”, invece, va alla Virtus Palese per il merito di aver “salvato” in extremis il torneo, accettando di giocare il sabato nonostante l’eliminazione avvenuta il giorno prima, sostituendo il Bisceglie che aveva annunciato il ritiro dalla manifestazione il venerdì sera. La Virtus è stata premiata quindi per l’organizzazione e la buona volontà nonostante le tante difficoltà tra trasferta e gestione dei ragazzi.

Tre giornate di sport, divertimento e solidarietà hanno onorato degnamente la memoria dei due giovani ragazzi che, sicuramente, sarebbero stati molto contenti nel vedere compagni della loro stessa età, o comunque di qualche anno più piccoli, calcare con tanto agonismo e con tanta professionalità il campo verde del Comunale.


[da La Voce del Paese del 13 Maggio]

Noicattaro. Abbrescia Cup 2017

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI