Lunedì 26 Agosto 2019
   
Text Size

Nicola Meneghella nominato Cavaliere della Repubblica. FOTO

Noicattaro. Nicola Meneghella nominato Cavaliere della Repubblica front

 

In occasione della Festa della Repubblica Italiana, lo scorso 2 Giugno, un altro nostro concittadino è stato insignito dell’onorificenza di Cavaliere al Merito della Repubblica. Si tratta del sig. Nicola Meneghella, ex autista di camion e furgoni per l’azienda di biciclette barese “Motociclosud”.

Il 58enne nojano è invalido da ben 22 anni, a seguito di un incidente durante la sua attività lavorativa. Lo scontro frontale con un’auto sulla Strada Provinciale Casamassima-Turi, che provocò la morte sul colpo dell’altro conducente, gli aveva causato una grave emorragia interna e il coma. Dal risveglio, Meneghella ha dovuto convivere con la quasi totale impossibilità di muovere il braccio e la gamba destri. Una disabilità che lo ha costretto ad abbandonare il suo lavoro, ma che non lo ha frenato nella vita. Da allora, infatti, il sig. Nicola ha sempre a cuore la situazione dei diversamente abili e svolge attività di volontariato presso l’Istituto del Sacro Cuore di Fasano.

Ma c’è un altro elemento particolare che caratterizza la vita di Nicola Meneghella: è un atleta paraolimpico. Ormai da anni, infatti, si è approcciato alle discipline sportive per disabili: prima il tiro al piattello, poi il tennis da tavolo, che pratica già da tre anni. Uno sport che gli è entrato nel cuore, tanto da portarlo a disputare alcuni tornei, tra i quali uno a Roma lo scorso Gennaio, nel quale ha conquistato la medaglia di bronzo, uno a Verona a Febbraio, poi a Marzo il Campionato Nazionale di Lignano Sabbiadoro, che l’ha visto piazzarsi al quinto posto, sempre nella “categoria 8”.

Due anni fa, su segnalazione del presidente dell’Associazione Nazionale Mutilati e Invalidi del Lavoro della quale fa parte, al signor Meneghella è stato proposto di presentare la documentazione per candidarsi al titolo di onorificenza di Cavaliere.

E il 2 Giugno scorso, alla presenza di delegazioni della Regione Puglia, del Comune di Bari e del vicesindaco avv. Nunzio Latrofa e due Vigili Urbani di Noicattaro, questo titolo gli è stato conferito in una cerimonia solenne in piazza Diaz, sul Lungomare Araldo di Crollalanza a Bari. Un giusto riconoscimento per una persona che offre tanta dedizione ai meno fortunati, a tanti che versano nella sua stessa condizione: “Voglio essere un esempio vivente per i disabili. Non si può lasciarsi andare, bisogna condurre una vita attiva. Anzi, invito chiunque sia desideroso di approcciarsi alle discipline paraolimpiche a contattarmi e a venire ad allenarsi con me. Anche dopo le sventure più gravi, lo sport rappresenta un momento di aggregazione e di reinserimento che non si può negare a nessuno”.

E infatti, capitano della squadra paraolimpica, continua ad allenarsi in vista del prossimo torneo provinciale a Monopoli, e magari dell’eventuale secondo Campionato Nazionale della sua carriera previsto a Settembre.


[da La Voce del Paese del 10 Giugno]

Qui alcune foto

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI