Mercoledì 20 Marzo 2019
   
Text Size

Scuola di musica per i bambini della “Gramsci-Pende”

Noicattaro. Musica Maestro alla Pende front

 

Musica e scuola, un binomio vincente, un binomio che può servire a scoprire o a riscoprire doti spesso rimaste nascoste o mai praticate.

Questa è la finalità essenziale del progetto “Musica, Maestro!”, realizzato nell’ambito dell’ampliamento dell’Offerta Formativa per l’anno scolastico 2016/2017, che ha visto cimentarsi gli alunni dell’Istituto Comprensivo “Gramsci-Pende”, in collaborazione con l’associazione culturale “Il Setticlavio” di Noicattaro, che ha “prestato” la professionalità di alcuni suoi maestri.

Sono stati coinvolti i bambini di tutte le classi elementari dell’istituto “A. Gramsci” e i ragazzi della scuola media “N. Pende”, impegnati nel laboratorio strumentale.

I frutti di questi lavori sono stati mostrati durante tre spettacoli, il 23-24 e 30 Maggio scorsi presso l’auditorium della scuola media “Pende”, spettacoli accompagnati da una folta partecipazione di genitori e parenti, nonché di qualche curioso.

“Questo mese di Maggio lo abbiamo completamente dedicato alla musica, attraverso questi spettacoli”, spiega la prof.ssa Rosaria Giannini D’Ursi, Dirigente Scolastico dell’Istituto Comprensivo. “Ed è stato un successo in tutti e tre gli appuntamenti”.

Un successo dovuto anche alla proficua collaborazione con gli esperti del settore. “Un ringraziamento, certamente, va ai docenti dell’associazione culturale ‘Il Setticlavio’ - continua la D’Ursi - che hanno guidato i nostri bambini durante le 10 ore messe a disposizione dal progetto”.

Un numero di ore decisamente basso rispetto all’enorme mondo della musica. “Purtroppo possiamo dedicare solo un numero preciso di ore - ammonisce il Dirigente - ma, senza dubbio, la musica deve entrare di diritto nella formazione dei bambini poiché attraverso lo studio della musica si sviluppano numerose capacità nei piccoli, capacità che molto spesso rimangono sopite. Spero che nel futuro possano essere impegnate in questo senso più risorse, sia finanziarie che umane”.

“Abbiamo differenziato i percorsi in base all’età dei bambini - spiega Chiara Lamorgese, docente de ‘Il Setticlavio’ - e infatti i bambini di quinta, che avevano già una preparazione musicale più approfondita, si sono cimentati in brani che prevedevano la partecipazione di più strumenti, quella che noi chiamiamo musica d’insieme. I più piccoli, invece, hanno iniziato a prendere confidenza con un solo strumento, traendo risultati più che soddisfacenti”.

Serate che hanno reso felici sia i bambini stessi, che nella musica hanno visto una nuova realtà, sia i genitori, che hanno visto i propri figli confrontarsi con tanta sicurezza e bravura con strumenti che fino ad allora non avevano ancora conosciuto. Tutto questo, in fondo, è il bello della musica.


[da La Voce del Paese del 10 Giugno]

Noicattaro. Musica Maestro alla Pende intero

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI