Sabato 17 Agosto 2019
   
Text Size

Un tuffo nella storia, domani la sesta edizione del “Palio Nojano”

Noicattaro. Palio Nojano front

 

Spettacoli di intrattenimento a cura delle associazioni locali, visite guidate e artisti di strada torneranno ad animare l’estate nojana anche in occasione dell’ormai consueto appuntamento con il “Palio Nojano”. Per la prima volta la kermesse storico-culturale, alla sesta edizione, è organizzata dal Comune di Noicattaro, che ha comunque affidato la direzione artistica dell’evento all’ideatrice “A.P.S. Amici del Palio Nojano”, referente Michele Dipinto. Programmato il coinvolgimento di tutta l’area metropolitana con la partecipazione di associazioni dei paesi limitrofi. Come lo scorso anno, la manifestazione si svolgerà in due momenti e luoghi diversi, articolandosi fra il centro storico di Noicattaro, il 30 Luglio, e la vicina frazione barese di Torre a Mare il 27 Agosto.

“La scuola d’armi dei conti nojani” è il titolo di questa sesta edizione, che si concentrerà sulle figure di Cornelio de Vulcano, Marino Brancaccio e Bona Sforza, tutti fregiatisi del titolo nobiliare nel nostro paese nel corso dei secoli.

Si inizia dunque a Noicattaro domenica prossima: in apertura il corteo che, partendo dalla villa comunale, seguirà un tragitto che si snoderà attraverso le vie del centro storico, con i figuranti in abiti tipici del Seicento.

Novità assolute di quest’anno lo spettacolo di falconieri in piazza Umberto I, in onore di Cornelio de Vulcano - nominato primo Conte di Noa nel 1215 - con le evoluzioni in volo libero di venticinque volatili tra falchi, aquile, avvoltoi e barbagianni, e l’esibizione dell’Accademia Nazionale Equestre nel Piazzale della Lirica, in onore di Marino Brancaccio, Conte di Noja dal 1482.

La festa in piazza Umberto I prevede le performancedegli scacchi viventi, dei musici, degli sbandieratori, dei mangiafuoco, ddella band “Storie del Vecchio Sud” con le canzoni in dialetto; il tutto sotto la conduzione del cantastorie Pinuccio Casimo, che racconterà la serata rigorosamente in dialetto.

Rispetto allo scorso anno, grazie alla collaborazione con la Città Metropolitana di Bari, si arricchisce anche l’appuntamento di Torre a Mare. Per il 27 Agosto, in onore di Bona Sforza, oltre alla visita guidata in barca alla suggestiva Grotta della Regina, è organizzata la regata storica, in partenza dal porto, composta dalle imbarcazioni dei quattro antichi rioni della nostra cittadina: il rione Madre ed il rione Carmine, che riprendono il nome dei nuclei abitati intorno alla chiese omonime, il rione Fornaci, che ricorda la tradizione artigianale nojana della lavorazione dell’argilla, e Torre Pelosa, a testimonianza dell’antica appartenenza a Noicattaro del borgo pelosino. Proprio qui, nella piazzetta del Porto, verrà ricreato il duello di Norimberga, che vedrà sfidarsi due figuranti armati di spade a rappresentare lo scontro avvenuto nella città tedesca nel 1673 tra il Conte di Conversano Giulio Acquaviva d’Aragona e il Duca di Noja Francesco Carafa, per contrasti riguardanti il possesso del bosco Pannicelli in territorio di Rutigliano-Turi-Conversano.

Il Palio Nojano affonda le sue radici in un episodio risalente ai tempi della regina di Polonia e duchessa di Bari, Bona Sforza, che acquistò per 68.000 ducati d’oro le terre di Noja, Capurso e Triggiano da Pietro Antonio d’Azzia; a questo periodo dovrebbe risalire il dono di un prezioso palio fatto dalla stessa Bona Sforza alla Chiesa Madre della nostra cittadina.


[da La Voce del Paese del 29 Luglio]

Noicattaro. Palio Nojano intero

Commenti 

 
#3 Angelo a Cavallo 2017-08-04 11:50
epopea:
Ampia narrazione poetica di gesta eroiche.

borghesia:
Classe sociale costituita di individui che vivono esercitando il commercio, l'industria o una professione libera.
 
 
#2 Vittorio Reho 2017-07-30 09:37
Buon giorno. Oggi è una domenica fantastica, soprattutto questa sera: kermesse storico-culturale a 5 stelle.
Per la prima volta la kermesse storico-culturale, alla sesta edizione, è organizzata dal Comune di Noicattaro.
 
 
#1 Angelo a Cavallo 2017-07-29 12:35
Curioso che siano i veterocomunisti a ricordare l'epopea della borghesia. Aaaaaaaaaaaaahhhhh
Tra altro il palio è una totale invenzione.

Comunque ringrazio l'organizzazione per aver finalmente fatto emergere, e da tempo che lo scrivo e lo dico, l'unica figura degna, insieme a Nicola Pende più recente, meritevole di lustro.
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI