Mercoledì 18 Ottobre 2017
   
Text Size

Orologio della piazza, è giunta l’ora! Montato il nuovo quadrante

Noicattaro. Sostituzione quadrante Orologio piazza Umberto I front

 

Ci sono voluti alcuni mesi, ma il tempo è tornato a scorrere a Noicattaro. Uno dei simboli del nostro paese, l’Orologio della piazza, ha ripreso finalmente a funzionare.

Dalla prima mattinata di martedì 3 Ottobre, un tratto di piazza Umberto I - precisamente tra via Principe Umberto e via Carmine - è stato chiuso al traffico veicolare. Una serie di tecnici si sono alternati, con il supporto di un cestello elevatore e di una impalcatura, per installare un nuovo quadrante in vetro.

Prima però, alcuni operai sono saliti sulla Torre dell’Orologio per rimuovere quello che rimaneva del vecchio quadrante, nonché per preparare la base che di lì a qualche ora avrebbe ospitato l’orologio funzionante. Dopo lo scorso inverno infatti, a causa della vetustà, il quadrante in vetro dell’orologio si è rotto ed è diventato pericolante, mettendo a rischio l’incolumità dei passanti.

Successivamente, delle funi legate al cestello hanno tirato su il quadrante in vetro, avente diametro di circa 155 cm, opportunamente installato da esperti. Un lavoro delicato e preciso. Per l’esecuzione dei lavori di ripristino, infatti, è stata interpellata la ditta Cav. Roberto Trebino s.n.c. - specializzata in questo ambito - con sede in Uscio (GE), la quale ha fornito un preventivo per la fornitura e l’installazione di un nuovo quadrante in vetro opaco e stratificato dello spessore complessivo di 10 mm, provvisto di foro centrale per il passaggio dei meccanismi dell’orologio, compreso i numeri romani in rame, l’indicazione dei minuti ed il telaio in acciaio per il fissaggio a parete, ammontante a 2.770,00 euro più Iva, per un totale di 3.379,40 euro.

Il tutto è stato monitorato a distanza da una incredibile mole di adulti e anziani, fuoriusciti dai vari Circoli per osservare il meticoloso lavoro dei tecnici. Nessuno ha voluto perdere uno dei momenti quasi “storici”, dato dalla straordinarietà dell’intervento stesso.

Il tutto è andato per il meglio, e già nel pomeriggio l’orologio era funzionante. L’intervento, sin dalla fase preventiva, ha richiesto una tempistica medio-lunga, a “causa” anche dell’intervento della Sovrintendenza, che ha seguito i lavori, affinchè l’intervento fosse fatto con un “impatto” storico-architettonico minimo. Poi qualche piccolo impedimento. “Avevamo ricevuto il quadrante dai primi di Luglio - ha commentato il sindaco Raimondo Innamorato - ma non abbiamo avuto modo di installarlo subito perché in quei giorni la ditta stava già montando le luminarie per la festa del Carmine. Poi è arrivata la festa di San Rocco, e solo in questi giorni siamo riusciti a trovare la data giusta per completare l’iter”, chiude il primo cittadino.

Dopo mesi di attesa - e di polemiche - si chiude una questione che ha tenuto banco per troppo tempo. Noicattaro finalmente ha ritrovato il suo orologio e, con questo, la sua identità.


[da La Voce del Paese del 7 Ottobre]

Qui tutte le foto

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI