Martedì 16 Gennaio 2018
   
Text Size

“Diversamente Bio”, piantato il seme dell’inclusione

Rutigliano. L'Orto Multiculturale front

 

È stato seminato in questi mesi di costante lavoro il seme dell’inclusione!

Il progetto “Diversamente Bio: l’Orto Multiculturale” è quasi a metà del suo percorso. Dopo la presentazione alla cittadinanza, avvenuta con il convegno di apertura in data 02/10/2017, hanno avuto inizio le attività rivolte agli alunni e ai genitori delle classi V dell’Istituto Comprensivo “A. Moro - Don Tonino Bello” di Rutigliano.

L’attività “Differentemente Integrati” svolta dalla Dott.ssa Francesca Affatati, Psicologa, rivolta agli alunni delle classi 5°A-5°B-5°C dell’Istituto Comprensivo, ha avuto come obiettivo quello di stimolare l’intelligenza emotiva degli alunni attraverso un percorso di alfabetizzazione emotiva e riconoscimento del valore di sé e del valore dell’Altro. La finalità ultima è stata quella di sviluppare un senso di sé unitario e dinamico, funzionale all’accoglienza dell’unicità dell’Altro come diverso da sé, anch’esso unico e degno di attenzione e rispetto, al fine di favorire la curiosità e l'apertura verso il mondo dell’Altro.

Parallelamente si è svolta l’attività “formAttiva”, tenuta dalla Dott.ssa Anna Maria Di Ciaula, Psicologa-Psicoterapeuta, che ha previsto 4 incontri pomeridiani con i genitori e i docenti delle classi coinvolte. Tali incontri sono stati un’occasione importante per riflettere sulla responsabilità educativa e sul ruolo che l’adulto ha nel trasmettere valori e messaggi inclusivi ai più piccoli. Obiettivo centrale è stato quello di instillare a piccole gocce la cultura dell’inclusione, al fine di favorire un ambiente che sia terreno fertile per la coltivazione dei concetti di accoglienza dell’Altro e integrazione delle differenze individuali e culturali.

In seguito la Dott.ssa Antonia Nardulli, Biologa Nutrizionista, ha condotto l’attività “Diversamente Bio”, con due incontri in ogni classe V, al fine di educare gli alunni ad un sano stile di vita attraverso l’educazione alimentare. Gli alunni hanno appreso l’importanza di rispettare la varietà alimentare sia in base alla stagionalità che alle differenze culturalmente definite. La sana alimentazione ha incontrato la multicultura!

Un grande ringraziamento va al Dirigente Scolastico, Prof. Luciano De Chirico, per la sua accoglienza e disponibilità, alle Maestre, risorse preziose e mediatrici instancabili di bisogni intra ed extra scolastici, ai genitori attenti fruitori delle attività progettuali, e agli alunni che con la loro curiosità e spontaneità hanno permesso la riuscita di questa prima metà del nostro progetto.

SAMSUNG CAMERA PICTURES

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI