Martedì 22 Gennaio 2019
   
Text Size

Consigli per scegliere l’assicurazione camper

Le assicurazioni per camper costituiscono un prodotto importante per garantire i possessori dei caravan durante la loro circolazione sulla rete stradale. Naturalmente per trovare la polizza assicurativa più adatta alle proprie esigenze bisogna fare un'attenta ricerca. Certamente il primo obiettivo è il risparmio, ma a un costo inferiore del contratto scelto non devono corrispondere minori garanzie. Per poter spendere meno, arrivando addirittura a risparmiare il 50% sui prezzi di mercato, basta adottare qualche accorgimento ed effettuare la ricerca nel modo giusto. Ovviamente la copertura assicurativa rientra tra gli obblighi dei camperisti ed è per questo che bisogna provvedere a sistemare le coperture prima di mettersi in marcia. Nel caso accada un sinistro la compagnia assicurativa può risarcire i danni provocati alle persone o alle cose dal mezzo in circolazione. 

Il funzionamento dell'assicurazione camper

La polizza riservata alla copertura dei camper non ha caratteristiche e finalità differenti dalle assicurazioni per le automobili come precisa polizzeonline.net, ma ovviamente varia la classificazione del veicolo. Il caravan fa parte della categoria creata per autobus, autocarri, macchine agricole e camion. Questo aspetto influisce sulla determinazione dell'importo del premio assicurativo da corrispondere alla compagnia, ma non è certamente l'unico elemento a contribuire al calcolo della somma da versare. Infatti contano le caratteristiche del mezzo e le peculiarità dell'intestatario. A incidere sul prezzo della polizza ci sono: l'età anagrafica dell'intestatario del contratto e il suo passato assicurativo, quindi eventuali incidenti occorsi con colpa; la classe di merito di provenienza e l'assegnazione per il meccanismo bonus/malus; la potenza del veicolo e le sue peculiarità. Ogni polizza può essere personalizzata con garanzie accessorie per rispondere meglio alle diverse esigenze dell'automobilista. A seconda dell'uso del mezzo e degli eventuali rischi dovuti alla mancanza di un garage dove tenerlo in sosta, si possono aggiungere varie coperture: furto e incendio, assistenza stradale, cristalli, kasko. Ci sono inoltre alcuni elementi specificatamente pensati per assicurare maggiormente il camper.

Le coperture per il camper

Con l'intento di assicurare in modo più preciso il caravan le compagnie propongono alcune garanzie accessorie appositamente pensate per rispondere alle specifiche richieste dei camperisti. La più importante tra queste è la responsabilità civile personale dei trasportati che serve a coprire gli eventuali danni causati a terze persone dagli occupanti del mezzo, come per esempio parenti e amici in viaggio sul veicolo. La responsabilità civile del camperista è invece utile a risarcire eventuali danneggiamenti compiuti in modo involontario all'interno di aree di sosta, zone condominiali e camping. Incidenti possono capitare anche durante le operazioni di carico e scarico ed è per questo che esiste la copertura denominata appunto carico e scarico. Tra le garanzie accessorie ci sono altri elementi alquanto importanti: la rinuncia alla rivalsa prevede che la compagnia rinunci alla rivalsa nel caso in cui l'assicurato conduca il mezzo con la patente scaduta o provochi un danno con un carico superiore a quello consentito dal libretto di circolazione; il trasporto irregolare interviene per a coprire i danni quando il numero di persone presenti sul veicolo è superiore a quello indicato sul libretto di circolazione. Infine c'è la copertura relativa al traino del rimorchio privo di targa propria, che permette al camperista di far fronte ai danni provocati nel caso in cui abbia violato tale regola.

La scelta della convenienza

Non mancano certamente le proposte da parte delle compagnie assicurative, ma per scegliere la polizza migliore l'unico modo è quello di fare un confronto delle condizioni previste dai vari prodotti. Chiaramente molto dipende dalla frequenza di utilizzo e quindi dalle coperture desiderate. Quando si esamina il prezzo, è opportuno mettere il costo in relazione alle garanzie incluse. Il tempo, però, è certamente la variabile più importante. Infatti si possono stipulare polizze giornaliere, che permettono di pagare in base all'uso reale del veicolo. Si comprano pacchetti di giornate che sono l'ideale se si viaggia in caravan solo per le vacanze. In alternativa si può acquistare l'assicurazione camper a chilometro, ma in questo caso serve aver installato uno strumento satellitare per verificare il chilometraggio effettivo.

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI