Martedì 20 Febbraio 2018
   
Text Size

Daugenti e Demarinis alla conquista delle coste pugliesi

Noicattaro. camminata non competitiva front

 

Chi ha detto che il cammino di Santiago non possa essere riproposto nei territori nostrani, seppur con finalità differenti dal pellegrinaggio religioso? Chi ha detto che non si possa percorrere a tappe l’intero territorio costiero della Puglia?

I torreamaresi Piero Daugenti (attualmente domiciliato a Noicattaro) e Giuseppe Demarinis (residente a Melbourne) si propongono di farlo, armati di null’altro che di passione e di tanta buona volontà. I due, reduci dall’esaltante esperienza dello scorso anno inerente l’itinerario podistico Bari-Torre a mare-S. Maria di Leuca, manifestano la ferrea volontà di voler percorrere a piedi (dove possibile) l’intero tragitto costiero della Puglia, a iniziare dalla località di Termoli (Basilicata), proseguire poi in direzione S. Maria di Leuca (Lecce), per infine risalire in direzione Metaponto (Matera), tappa ultima del cammino, per un totale approssimativo di km 760.

Il primo dei due atleti su citati, Piero Daugenti, vanta notevoli esperienze podistiche al suo attivo, cammino di Santiago in primis, motivo per cui, congiuntamente all’amore per la propria terra, è fortemente spinto a compiere l’esperienza in questione.

L’iniziativa non sarebbe a esclusivo carattere ludico, ma avrebbe lo scopo non secondario di sviscerare ed evidenziare tanto le criticità quanto le bellezze del territorio. La camminata non competitiva in oggetto è infatti finalizzata a sensibilizzare la cittadinanza sul degrado costiero e non solo, mappare il territorio e procedere alla valorizzazione dello stesso mediante brevi filmati da inserire in rete riguardanti le tradizioni, gli usi e i costumi delle località di volta in volta incontrate. In occasione delle singole tappe, inoltre, i volenterosi e gli interessati conoscitori della costa potranno aggregarsi al cammino con l’ulteriore finalità di denunciarne i cambiamenti occorsi, sia in positivo che in negativo.

Evidenti difficoltà logistiche impediscono tuttavia ai citati podisti di pianificare l’iniziativa per proprio conto, considerato il notevole esborso finanziario che l’iniziativa stessa comporterebbe. Al fine di uno sgravio sui costi, pertanto, i due provetti podisti chiedono di poter usufruire a titolo gratuito delle strutture di accoglienza ubicate nelle tappe previste dal cammino in oggetto, regolarmente indicate in apposita missiva da recapitare a chi di dovere. Trattandosi di un percorso suddiviso in 24 tappe, l’impegno della Pro-Loco e/o dell’Ente comunale e/o di sponsor differente consisterebbe unicamente nel fornire vitto e alloggio ai suddetti podisti, ricevendone in cambio un possibile ritorno pubblicitario finalizzato a valorizzare le rispettive attività turistiche.

Nella speranza di una risoluzione positiva della vicenda, non possiamo che rivolgere i migliori auguri ai due intraprendenti podisti. Forza ragazzi!

[da La Voce del Paese del 10 Febbraio]

Noicattaro. camminata non competitiva intero - Copia

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI