Mercoledì 16 Ottobre 2019
   
Text Size

Caso CarnevaNoja, parola al “Movimento Nojano”

Noicattaro. movimento nojano front

 

Riceviamo e pubblichiamo, il comunicato dell’Associazione “Movimento Nojano” e del presidente Giuseppe Pirulli, in merito alla questione del rinvio della sfilata. Buona lettura!

Sono Giuseppe Pirulli, ho 19 anni e sono il presidente dell’associazione “Movimento Nojano”. I 18 componenti del gruppo hanno una età che oscilla tra i 16 ed i 40 anni (in realtà uno solo di essi ne ha 40).

I cittadini mi conoscono e sono a conoscenza di quanto impegno, questa squadra, abbia profuso sul territorio di Noicàttaro.

Abbiamo organizzato tanti eventi, pur non disponendo di risorse economiche rilevanti e lo abbiamo fatto al sol fine rendere felici adulti e bambini (a prescindere dal credo politico o religioso) e per far crescere la nostra comunità.

Mi preme fare chiarezza su quanto avvenuto in occasione del 5^ CarnevaNoja, che avrebbe previsto due sfilate di carri allegorici, una di domenica 11 febbraio e l'altra il successivo martedì. Intanto preciso che i mezzi trainanti erano muniti della documentazione necessaria per circolare su strada ed erano condotti da persone munite di regolare patente. Ogni generatore di corrente elettrica rispettava le normative vigenti. Tutti i carrelli sarebbero stati muniti di estintori e"scortati" dai volontari della protezione civile di Noicàttaro, i quali, camminando a passo d’uomo, avrebbero garantito la corretta circolazione di ogni carro, tutelando i cittadini accorsi per l'evento, impedendone l'intralcio alla marcia, ostacolando anche l’accesso sui carri da parte dei bambini.

Abbiamo altresì ricevuto il parere favorevole dalla Prefettura per quel che attiene alla "Safety" (sicurezza in eventi pubblici e anti terrorismo) e richiesto, ottenendo anche, la presenza dei carabinieri.

La viabilità era stata disciplinata dall’ordinanza n^ 5/2018 con la quale si chiudevano al traffico le vie afferenti al percorso. La Polizia Locale avrebbe anche garantito l'ordine pubblico. Inoltre sarebbe stata assicurata la presenza dei mezzi di primo soccorso ed antincendio. Addirittura eravamo in possesso di idonea certificazione di "perfetto montaggio" dei pupi allegorici saldati sui carrelli.

La manifestazione è stata temporaneamente sospesa a causa dell'assenza dell'omologazione dei sudetti carrelli, due dei quali, donati da un ex organizzatore di sagre sul territorio. Per questo motivo ho commesso una leggerezza. Proprio perché questi mezzi fossero già stati utilizzati più volte, non mi sono preoccupato di capire se fossero omologati per l'utilizzo.

Come già precisato, i partecipanti all'evento non sarebbero stati sottoposti ad alcun rischio, dato il rispetto di tutte le altre norme connesse al pubblico spettacolo, al contrario di quanto invece asserito da qualcuno.

Concludo dicendo che sarebbe stato opportuno mettere il sottoscritto a conoscenza della mancata omologazione dei carrelli giorni prima, dato che chi mi ha consegnato i mezzi sapeva.

Ritengo che la denuncia formalizzata da chi si è eretto a paladino della sicurezza, qualche minuto prima della sfilata, abbia recato un danno non solo ai componenti dell'associazione che rappresentano, ma alla comunità tutta, che per l'occasione avrebbe ospitato tanti forestieri.

Noicàttaro ci ha perso, così come le attività commerciali che hanno collaborato all'organizzazione dell'evento e sono convinto che chi abbia premeditato ciò, per motivazioni a me sconosciute, non lavori per il bene del paese.

Tanto dovevo ai cittadini di Noicàttaro, precisando che la nostra associazione non si farà condizionare da quanto accaduto. Lavoreremo nel supremo interesse collettivo, scevri da condizionamenti politici, con la stessa determinazione che ha sempre contraddistinto il nostro percorso.

[da La Voce del Paese del 17 Febbraio]

Noicattaro. movimento nojano intero

Commenti 

 
#1 boo 2018-02-19 17:39
tante belle parole ma nei fatti ti sei comportato da vigliacco postando la foto del dott. Pignataro dimostrando così che tra il dire e il fare c'è di mezzo il mare. Queste cose avresti dovuto dirle nell'immediato e non facendo in modo che postassero tutte quelle
schifezze grazie al tuo intervento fuori luogo.
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI