Sabato 18 Agosto 2018
   
Text Size

Biblioteca comunale: eletto il Comitato di Gestione

Noicattaro. biblioteca front

 

Nel pomeriggio di lunedì 19 Febbraio, presso la sala Pende del Palazzo della Cultura, si sono svolte le votazioni per i cinque componenti del “Comitato di Gestione e di Promozione della Cultura del Libro” afferenti al mondo delle Associazioni culturali nojane, ovvero iscritte al Settore 2 dell'Albo comunale.

Circa un mese fa avevamo parlato della mancata costituzione del Comitato di gestione, un vuoto che si era creato a causa del mancato raggiungimento del numero minimo di candidature per i rappresentanti che pesava soprattutto sulla attività di programmazione dell’ente per il 2018.

Le votazioni si sono svolte alla presenza dell’assessore Germana Pignatelli, del responsabile del servizio bibliotecario Lorenzo Ciavarella e dei presidenti delle Associazioni regolarmente iscritte all'Albo (o loro delegati) i quali hanno espresso il voto scegliendo tra la rosa degli otto candidati che si sono proposti, rispondendo all’avviso pubblico il cui termine ultimo è scaduto lo scorso 30 gennaio.

Prima delle votazioni, ogni candidato ha avuto a sua disposizione due minuti di tempo per presentarsi e raccontare la propria visione dello spazio bibliotecario comunale e i perché della candidatura al Comitato.

L’assessore Pignatelli ha dichiarato: “L’obiettivo che il Comitato di gestione dovrà perseguire dovrà essere quello di creare una rete di attenzione intorno al tema della cultura nel paese e farsi portatori del punto di vista di tutte le associazioni culturali (e non) presenti sul territorio. La realtà associativa e quella delle scuole sono i due mondi da coinvolgere nello sviluppo delle attività a supporto della cultura. Nel mirino c’è la costituzione di un polo bibliotecario comunale da contestualizzare nel polo metropolitano e nel polo regionale.

“Ci sono biblioteche che da anni lavorano perseguendo l’obiettivo di rinnovare gli spazi tradizionali – ha continuato l’assessore – non intendendoli solo come luoghi di silenzio, dove prendere un libro, ma dove trovare servizi bibliotecari davvero innovativi. Luoghi dove incontrarsi, dove svolgere laboratori. Il mondo associativo e quello scolastico sono quelli che più di tutti possono farsi carico di questa progettazione: non eventi, ma servizi agli utenti, senza tralasciare il miglioramento del patrimonio già presente nella biblioteca, migliorare i suoi ambienti. Per fare questo l’amministrazione ha messo in bilancio una quota dedicata a questa azione. Si tratta di una prima tranche che implementeremo e cercheremo di alimentare negli anni a venire e si tratterà di una quota dedicata a servizi e forniture, non ad eventi”.

I nomi dei cinque componenti rappresentanti delle associazioni sono Anna Tagarelli della “Libera Università della Terza Età”, Floriana Rosa Berardi di “Potenzialmente”, Luigi Grande del “Presidio del Libro”, Carmela Perrone di “Carpe Diem” e Stefania Sanapo de “Il pianeta dei Talenti”. A loro si affiancheranno quattro rappresentanti delle scuole designati dai Dirigenti degli istituti ed individuati tra il personale docente interno.

Il Comitato si insedierà ufficialmente dopo la prima convocazione del sindaco e dovrà tempestivamente programmare gli interventi da intraprendere sulla base di una scala di priorità: tra questi, la catalogazione, grande dramma della nostra biblioteca, poiché a causa di diverse vicissitudini succedutesi negli anni (tra cui la chiusura della biblioteca nel 2012) di molti volumi, non si ha l’effettiva conferma della presenza, a cui si aggiungono numerosi volumi che attualmente si trovano all’interno della biblioteca ma che non hanno una collocazione. Il comitato dovrà, poi, occuparsi della Carta dei Servizi ovvero comprendere quali servizi mantenere attivi e quali mettere in campo sulla base dei fondi che verranno approvati dal bilancio comunale.

Nel prossimo futuro, bisognerà comprendere come ampliare il patrimonio librario, aggiornare le sue potenzialità per renderlo accessibile a tutti e rendere la biblioteca un luogo centrale per la cultura nojana. Il lavoro non sarà facile, ma un primo passo è stato fatto.

[da La Voce del Paese del 24 Febbraio]

Noicattaro. biblioteca intero

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI