Mercoledì 20 Giugno 2018
   
Text Size

Il Sindaco risponde ai residenti della zona Carmine

Noicattaro. intervista sindaco front

Dopo l’ennesima denuncia da parte dei cittadini della zona Carmine, dove dichiarano di sentirsi abbandonati dall’amministrazione comunale, residenti di una parte di paese ormai abbandonata a sé stessa con un evidente impoverimento commerciale, abbiamo incontrato il primo cittadino che, ha subito preferito rassicurare i residenti, spiegando nello specifico i progetti in atto per questa parte del territorio nojano.

Sindaco, i residenti della zona Carmine si sentono abbandonati dall’amministrazione, per evidenti disagi che avvertono. Cosa può dirci a riguardo?

Premetto che mi dispiace tanto sentire che i cittadini in questione si sentano abbandonati. Per me non esistono cittadini di serie B, anche perché proprio per questa zona del paese stiamo facendo tanto e ci sono grandi progetti futuri. Difatti è stata potenziata l’illuminazione della zona, sono stati potati gli alberi per permettere alla luce di essere più intensa, affinché avvenisse l’allontanamento dei malintenzionati. Inoltre da tempo collaboriamo con le forze dell’ordine che compiono interventi, anche in borghese, per diminuire la criminalità. Pertanto abbiamo intensificato i controlli per la sicurezza della villa, abbiamo anche ripristinato le panchine e i cestini che sono sempre stati rubati. Abbiamo, inoltre, aperto il traffico attorno alla villa e stiamo provvedendo a ripristinare tutta la zona.

Proprio riguardo il transito delle macchine e l’assenza di posti auto per i residenti, cosa può dirci?

Sappiamo bene che c’è un disagio. Su via Telegrafo il problema è stato creato da chi ha voluto realizzare la pavimentazione pedonale fino ad un tratto di strada. Stiamo pertanto cercando di comprendere se sarà il caso di far parcheggiare, ai soli residenti della zona, sola da un lato di strada, affinché sia permesso il transito dei veicoli. Ma, non colpevoli di aver creato un imbottigliamento, abbiamo dovuto alzare in modo fisso il pilomat presente. Solo che l’altro pilomat di via De Mattia, al momento non è funzionate poiché è stato distrutto per la terza volta consecutiva e stiamo provvedendo a sistemarlo. Questo crea disagi perché molti trasgrediscono passando da via De Mattia, sulla zona pedonale di via Console Positano e parcheggiando, inoltre, vicino la fontana.

Proprio circa i parcheggi “selvaggi” sulla zona pedonale, molti residenti affermano che la stessa polizia municipale ha permesso loro, di sostare. Accuse pesanti queste, ma sarà vero secondo lei?

Io so che la polizia municipale compie egregiamente il proprio lavoro. Solo che se davvero si presentano questo tipo di eventi, voglio nome e cognome di chi da questi “permessi”. Se io devo risolvere i problemi, ma poi devono essere infrante le regole dagli stessi collaboratori, non ha senso. Lì specifico che il transito veicolare è proibito, salvo i permessi, ed è assolutamente vietato parcheggiare. Pertanto si può essere sanzionati.

E quindi per risolvere la problematica di transito e dei posti auto, ci sono dei progetti e quali sono?

Ripeto ancora che mi dispiace davvero che loro si sentano abbandonati perché stiamo intervenendo e purtroppo lo stiamo facendo lentamente, nonostante le residue risorse di bilancio, ma abbiamo previsto questo tipo di spesa. Il problema dei parcheggi è un problema che riguarda anche e soprattutto i residenti della Piazza Vittorio Emanuele III, pertanto abbiamo valutato l’idea di creare posti auto per entrambe le zone, demolendo parte dei marciapiedi perpendicolari a Via Garibaldi e Via De Mattia, e parte del muretto, per creare posti auto a pettine, rigorosamente ZSR –zona sosta riservata. Inoltre, per il transito veicolare stiamo già sistemando il pilomat di via De Mattia, per la terza volta ad un costo di 800 euro, stiamo per far installare dei dissuasori per creare una corsia riservata ai pedoni su via Garibaldi, lato sinistro e verrà potenziata la segnaletica. Noi stiamo intervenendo, ma purtroppo la tempistica è legata ad impegni di spesa e, il problema di spesa è legato alle risorse.

E della totale assenza di attività commerciali della zona cosa pensa?

Mi dispiace di certo. Per questo abbiamo anche messo a bilancio delle somme che prevedono sgravi fiscali, alle attività che vorranno insediarsi in questa zone e nelle zone del centro storico. Chiunque vorrà aprire un’attività avrà molte agevolazioni. Sperando che si possa ricreare il lustro commerciale.

Ha parlato di progetti in atto. Quando verranno effettivamente compiuti i lavori?

Il pilomat a giorni, perché lo stiamo riparando. I dissuasori su via Garibaldi sono stati già ordinati, il tempo che arrivino e verranno installati. Il parcheggio riservato ai residenti con la demolizione del muretto e del marciapiede, richiede più tempo, avremo risposte più certe dopo il prossimo bilancio e, la situazione di via Telegrafo sarà ripristinata a breve. Stiamo cercando di centellinare gli impegni di spesa; l’amministrazione veramente si è concentrata su questa zona per migliorare non solo la viabilità, ma anche la qualità.

Seppur sia una domanda non inerente nello specifico alle zone del Carmine, ma gli stessi residenti lamentano di aver ricevuto multe per parcheggi anche nelle ore notturne o senza il preavviso sul parabrezza, come è possibile?

Lo prevede la legge. Nelle ore notturne, che il comando non faccia servizio, ma che sia attivo fino alle ore 21.00, non vuol dire che il vigile o il comandante in presenza di un’infrazione non possa rilevare e sanzionare. Se il comandante fa, per ordine del sindaco, un’ispezione notturna, la quale è stata comunicata dal sottoscritto tempo fa, non vedo quale sia il problema. Stiamo facendo interventi occasionali al momento, affinché non riesca ad ottenere anche il servizio notturno fino alle ore 24.00. Il preavviso di accertamento, il foglio rosa, la multa, è un atto di cortesia. La legge prevede che, se il vigile è impossibilitato ad apporre il preavviso, può registrare il numero di targa e applicare la sanzione che arriva a casa, con l’aggravio delle spese di spedizione. Mi dispiace sentire che chi è in difetto, si lamenti. Basta rispettare il codice della strada e tutto questo non avviene. Anticipo anche che stiamo acquistando dei palmari, collegati direttamente con la centrale, che in modo istantaneo effettuerà la sanzione e, in più, stiamo noleggiando uno street- control che sarà installato sulle auto della polizia municipale che, con un raggio riconoscerà la targa dell’auto da sanzionare. Tutto istantaneamente. Io voglio ripristinare semplicemente il senso civico a Noicattaro.

[da La Voce del Paese del 2 Marzo]

 Noicattaro. intervista sindaco intero

Commenti 

 
#28 Multa 2018-03-19 21:47
Pink c’è fein a fatt?
 
 
#27 Mrjack 2018-03-18 15:06
Avete la cattiva abitudine di dire faremo ma purtroppo casualmente siete abili a non definire mai quando. È stata distrutta una zona intera. Menomale che le attività commerciali dovevano beneficiarne!!!alla faccia solo fallimenti!!!!!
 
 
#26 Mrjack 2018-03-18 15:02
Parole parole parole
 
 
#25 Mrjack 2018-03-18 14:59
Caro Sindaco
Certo la colpa non è sua ma bensì della mente eccelsa che ha partorito questa porcheria di progetto.
Purtroppo siete voi ad amministrare quindi datevi una mossa e sentite a me ripristinate com'era prima .
Peccato aver buttato nel gabinetto i Fondi o magari in *******???
 
 
#24 Andrea 2018-03-16 20:08
Signor sindaco,è di questi giorni la notizia di una rapina a mano armata effettuata in quella che dovrebbe essere la via principale del paese, a pochi metri dalla piazza, non in un negozietto di una stradina isolata di periferia. Come si può parlare di rivalutazione quando non si può stare al sicuro nemmeno nel 'salotto' del paese? Cosa si aspetta a sollecitare una retata negli pseudo circoli di via carmine e traverse?
 
 
#23 PBN 2018-03-14 13:28
come ogni stella che cade, diventa buco nero così sarà la fine che farete...Diventerete PentaBucoNero italiano
 
 
#22 niky 2018-03-13 21:32
C'è di fatto che non si riesce a vendere manco più l'immobile per andar via dal centro storico.
 
 
#21 Asterix 2018-03-13 16:28
Ormai il centro storico è chiuso, adesso sapete cosa ci vorrebbe? un muro di cinta medioevale con un unico grande portale di ingresso. Non si recupera più manco con un piano MARSCHALL.
 
 
#20 Robert 2018-03-13 16:21
Ma secondo voi una volta terminate le multe per assenza di cittadini,metterete i vigili in cassa integrazione??
 
 
#19 Robert 2018-03-13 16:14
Mostrate altre foto, deserto in tutte le vie del centro storico, e a camminarci di sera devi guardarti alle spalle.
 
 
#18 joe 2018-03-12 21:57
Come scritto in un articolo qui sotto, secondo voi lascio la macchina per andarmi a divertire in quell'ambiente lucubre.
 
 
#17 Multa 2018-03-12 21:50
caro Pink e perché mai dovrei rosicare io.
La multa mica l’ho avuta io!
Forse non ti è chiaro qualche passaggio ma mi rendo conto che forse pur avendo letto l’articolo non ci avrai capito una mazza; tranquillo so a chi rivolgermi per verificare che sia stata pagata!
Ciao Pink
 
 
#16 Ludovico il Moro 2018-03-12 21:44
Si evince dalla stessa foto sopra pubblicata, il deserto la tristezza l'abbandono.
 
 
#15 pink 2018-03-12 20:10
multa io ho acquistato il giornale cartaceo, contribuendo al sostegno dei ragazzi che offrono questo servizio, e ho letto l'articolo. Tu, continua a rosicare.
 
 
#14 Multa 2018-03-12 07:50
Come mai la Redazione non riesce a pubblicare l’articolo sul contenuto della multa comminata alla associazione per la questione dei carri?
C’è qualcuno che le impedisce di farlo?
Dopo tanti articoli sulla questione carri, perché non informarci di quali norme siano state eventualmente contestate agli organizzatori?
C’è o non c’è questa multa?
È stata pagata o si sta trovando il modo per mettere tutto a tacere?
Redazioneeeee se ci sei batti un colpo!
 
 
#13 Attila 2018-03-11 13:43
Volevo suggerire a coloro i quali intervistano il Sindaco di non affrontare sempre questi sciocchi problemi di chiusura del paese, vigili multe e affini vari, chiedete al Sindaco altri problemi che affliggono i nostri cittadini, povertà disoccupazione,furti in campagna, e tra le strade del paese,ma investimenti,coinvolgimento giovani per riscoprire vecchie attività artigianali,trovare finanziamenti nazionali, europei,per l'acquisto di macchine e attrezzi,per usarli nelle palazzine comunali in abbandono alla Zona INDUSTRIALE.Il sindaco ha sempre una fissa nel cervello, multe e chiusura del centro storico,tutto il resto è noia.
 
 
#12 regina Sforza 2018-03-10 18:09
Cara giunta comunale qui non siamo nel centro storico di Polignano,Alberobello Noci Locorotondo, a vocazione turistica, Americani Tedeschi Francesi, etc. Qui siamo a Noicattaro ai molti un puntino geograficamente sconosciuto. Qui non verrà mai nessuno a fare la zampina come quella di Sammichele che si annovera nel centro storico dell'omonimo paese, prima in villa a Noicattaro non c'era posto nemmeno per stare in piedi talmente colmo di gente.Lo scenario che è configurato oggi, e la desolazione, l'abbandono, ed anche qualcosa priva di identità che mette tristezza. chi amministra oggi il nostro contesto ha solo in pugno divieti, multe,perchè è solo questo l'argomento di cui è specializzato, caro amministratore se ti mettessimo a capo di una multinazionale chiuderebbe a mezzanottedel giorno stesso.
 
 
#11 Multa 2018-03-10 15:06
Tranquilli ci sono io per ognuno di voi!
Le casse diventeranno floride e cosa importa se l’auto multata rimane ugualmente sul passo carrabile o sul marciapiedi o in divieto di sosta.
L’importante è multare senza farsene accorgere!
La multa arriva a casa.
E tutti vissero felici e contenti.
Mi raccomando votateli di nuovo i cinque stelle.
 
 
#10 noja 2018-03-10 13:49
è inutile sbraitare o accanirsi questi con la scusa del salotto del paese stanno facendo da deterrente alla gente affinchè abbandoni il centro storico, potete stare sicuri è inesorabile. Chi sciocco andrebbe ad investire denaro per una attività in quelle zone a priori fallimentare, considerato che oggi vi sono nel paese e nelle strade larghe, fior di bar e parcheggi che arrivano sotto i tendoni. A me cittadino delle vostre foto radar laser antinfrazioni poco importa, ai cittadini interessa che il paese torni a vivere come una volta, e non da MEDIOEVO come è stato ridotto, poche chiacchiere caro amministratore.
 
 
#9 web 2018-03-09 21:40
Al cospetto della comunità europea e dei finanziamenti da esso erogati in passato,abbiamo provveduto a chiudere tutto il centro del paese per quei due sporchi soldi, tali rioni storici un tempo vivaci, nelle loro attività oggi sono stati desertificati, cari paesani non so se siete stati mai in paesi di montagna, dove vige il silenzio rotto dal rumore del fruscio del vento, ma è la stessa sensazione che accade a Noicattaro nel centro storico, niente solo deserto, se non il passaggio della municipale pronta a far foto ricordo alle targhe. Mi ricongiungo a Donald, ha ragione in una traversa di via carmine, e off limits per attività di una farmacia agricola non puoi parcheggiare nonostante strada pubblica, a questo proposito inviterei tutti a parcheggiare in tale traversa per rivendicare il nostro bene pubblico, il resto viene dopo.
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI