Lunedì 18 Marzo 2019
   
Text Size

Piattaforma S.U.A.P: dal 1° Maggio in vigore a Noicattaro

Noicattaro. forum front

Interessante l’incontro svoltosi lo scorso 9 Marzo, presso la biblioteca comunale, luogo in cui l’Amministrazione Comunale ha presentato la nuova piattaforma telematica concernente tutte le attività commerciali. Presenti i funzionari della Camera di Commercio e i funzionari delle Infocamere (attività che produce software per la Camera di Commercio). 

Ad introdurre il discorso è stato il Sindaco Innamorato, il quale ha sottolineato i diversi passaggi che si sono avvicendati. “Nel 2008 con il d. 112, viene messo a disposizione di tutti i professionisti, un portale telematico per la trasmissione di pratiche S.U.A.P. dal titolo Impresa in un giorno – introduce il Sindaco – e nel 2010 con il d. 160, l’Amministrazione Comunale l’Amministrazione Comunale fu obbligata a ricevere pratiche S.U.A.P solo tramite il portale Impresa in un giorno” – ha puntualizzato lo stesso.

“Pertanto, a partire dal 1 Maggio, il Comune di Noicattaro non accetterà più pratiche in formato cartaceo, -continua il sindaco - proprio per rispettare quanto sancito dalla legge. Questo è motivo di innovazione per la nostra cittadina, e noi continueremo a lavorarci, per innovare anche altri aspetti importanti di Noicattaro: abbiamo una Zona Industriale che deve ancora svilupparsi del tutto, oltre che alle innovazioni da apportare anche al Centro Storico”

Subito dopo, ad intervenire, è stato il Tenente Marzovilla, funzionario S.U.A.P. “Abbiamo necessariamente bisogno di utilizzare la piattaforma telematica. Non si tratta solo di apertura di negozi, ma anche di entrare in contatto con professionisti quali geometri o ingegneri – ha spiegato il tenente – Bisogna sfruttare questo canale per la semplificazione che produce, e per il fatto che il materiale, qualsiasi esso sia, resta perennemente sul portale, a disposizione di chiunque” – ha terminato.

Successivamente a prendere la parola è un funzionario S.U.A.P, il quale ha voluto trasmettere a quanti hanno partecipato all’incontro, il perché si è giunti a questa decisione. “Prima di questa norma c’erano le imprese che si rivolgevano ai professionisti, i quali erano costretti a recarsi presso gli uffici per l’iscrizione, e questo ha provocato un rallentamento dei procedimenti burocratici e perdite di risorse di tipo finanziarie e materiale”ha dichiarato il dottore.

“Pertanto a partire dal 2010, il legislatore, ha ritenuto fondamentale ricorrere alla comunicazione unica in modo telematico. Si tratta di un’esigenza comunitaria per recepire la direttiva servizi, e per interfacciarsi con le Amministrazioni. Per cui non ci sarà un modello cartaceo, ma rispettando l’obbligo comunitario-nazionale ci sarà un fascicolo unico d’impresa: una sorta di contenitore che raccoglie delle documentazioni, come previsto dalla Pubblica Amministrazione” – ha spiegato chiaramente lo stesso.

Per cui è un servizio assistito e orientato, unico e integrato, per permettere alle imprese di comunicare; non ci sarà modulistica, ma la procedura, seguita passo dopo passo, in relazione all’attività che si vuole comunicare” – ha concluso il funzionario.

Anche il Consigliere Comunale Anna Rita Didonna, delegata dal Sindaco affinchè questa innovazione venga diffusa, ha dichiarato: “È fondamentale il portale SUAP perché rappresenta un’opportunità che migliora l’attività e snellisce il lavoro burocratico; così facendo l’ente potrebbe monitorare le varie attività, per avere una visione dall’alto dell’imprenditorialità territoriale”.

Infine, ad intervenire è stato un altro funzionario SUAP, il quale ha sottolineato il fatto che comunque il Comune di Noicattaro è fuorilegge, dato il d. 160 del 2010: “Il portale è trasparente ed efficiente, qualsiasi cittadino può verificare se sono presenti pratiche; è un portale che riesce ad accogliere tutte le attività che la legislazione italiana ammette” ha dichiarato.

Pertanto, si tratta di una piattaforma, che rappresenta il punto unico di accesso comunitario e che gestisce le attività imprenditoriali, nella quale c’è tutto ciò che ha a che fare con le attività commerciali presenti in un dato territorio. Quindi il comune si libera da modulistiche o procedimenti cartacei perché non adeguati ai fini legislativi e a quanto sancisce la legge.

[da La Voce del Paese del 17 Marzo]

Noicattaro. forum intero

Commenti 

 
#5 peppe 2018-03-25 21:02
Caro gino nulla in contrario ma il sistema Italiano è ancora saturo di tecnocrati che il cittadino deve campare attraverso le tasse, ci vuole una completa informatizzazione atta a far svuotare gli uffici.
 
 
#4 niki 2018-03-25 12:51
devono osservare dall'alto l'imprenditorialità locale, ma non osservano dall'alto la disoccupazione giovanile, tutti vanno dove vi è l'interesse, ma nessuno si occupa di emarginazione!!!! NON CONVIENE.
 
 
#3 Gino 2018-03-24 11:22
X Peppe
Perché hai qualcosa da nascondere?
Ma come si fa a non essere d’accordo con iniziative del genere che non fanno altro che semplificare la vita ai cittadini?
Mah!!!!!!!!
 
 
#2 Multa 2018-03-24 08:35
piattaforma...illustra alla perfezione l’apporto che questa amministrazione dà alla imprenditoria locale.
Piattaforma!
Chissà se hanno mai pensato di dimettersi per manifesta incapacità!
 
 
#1 peppe 2018-03-23 21:32
questi sono altri tecnocrati, che ti scoveranno con il satellitare.
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI