Domenica 20 Gennaio 2019
   
Text Size

Chiesa Madonna del Rito, al via i restauri

Noicattaro. restauro rito front

La Chiesa della Madonna del Rito, un luogo alla quale molti nojani sono affezionati. Un luogo protagonista di alcuni episodi che, durante l’inizio del ‘900, hanno portato ad un grande fervore religioso intorno alla cappella preesistente.

Per molti anni, la nuova chiesa, costruita tra il 1920 e il 1925, è stato il centro di numerosi pellegrinaggi, da parte del popolo nojano e non. Per un periodo, però, nel corso degli anni 80-90 del secolo scorso, è stata parzialmente abbandonata, anche a causa del crollo del tetto.

Adesso, dopo essere stata riportata al centro degli antichi pellegrinaggi, l’edificio subirà dei miglioramenti.

Come annunciato dal parroco della Chiesa Matrice, Don Vito Campanelli (a cui la cura dell’edificio sacro è affidata), alcuni restauri saranno effettuati a breve, in modo tale da donare al popolo nojano una struttura ancora più bella e, soprattutto sicura.

Dal 4 Aprile, subito dopo la Pasqua, inizieranno i lavori presso la Madonna del Rito. – ci informa il parroco – Abbiamo firmato il contratto di lavoro con la ditta appaltatrice lo scorso 22 Marzo e tutto è ormai pronto”.

Un costo non indifferente, quello da affrontare per il restauro. “L’importo totale dei lavori ammonta a € 96.126, 35, oltre all’ I.V.A. e alle spese dei progettisti. – ci spiega Don Vito – Di questa somma, il 50 % sarà coperto dalla C.E.I. (Conferenza Episcopale Italiana) che metterà a disposizione quasi 48.000 euro. Il resto dei fondi deriva dalla generosità dei fedeli che, ognuno seguendo le proprie possibilità economiche, hanno risposto molto bene all’appello fatto in occasione dei festeggiamenti, da 3 anni a questa parte. In molti hanno donato e in molti lo stanno ancora facendo”.

Dei lavori che saranno condotti da una ditta specializzata nel settore dei restauri. “Dopo un’attenta indagine di mercato – continua il sacerdote – abbiamo individuato la ditta Rossi Restauri, di Turi, che ci è sembrata la più idonea a questo compito”.

Passando al sodo, don Vito ci spiega quali saranno gli interventi che interesseranno l’edificio: “Vi era, inizialmente un progetto che riguardava l’impermeabilizzazione della copertura (interessata da infiltrazioni di umidità sempre più frequenti) e la pulitura delle facciate. Questo venne inizialmente proposto alla C.E.I. In seguito subentrarono le nuove leggi sulla vulnerabilità sismica degli edifici e il progetto è stato rivisto. Al progetto iniziale, quindi, sono stati aggiunti altri 30.000 euro da destinarsi al consolidamento statico e fisico della struttura”.

Un progetto che, per ora, non prevede anche il recupero della vecchia cappella, posta nei pressi della odierna chiesa. “Purtroppo, è difficile restaurare anche la cappella – ci confida don Vito – perché significherebbe andare incontro ad un’altra grande spesa che, al momento, non è nelle nostre disponibilità”.

I lavori, che, come preannunciato, inizieranno tra pochi giorni, dovrebbero terminare entro il mese di Settembre, in modo tale da permettere che i festeggiamenti della Madonna ad Ottobre si svolgano regolarmente, senza alcun ostacolo.

Una grande notizia, quindi, per Noicattaro che vedrà rinascere ancor più bello uno degli edifici simbolo della campagna nojana. Un passo importante, reso possibile dallo sforzo di don Vito, nonché dai numerosi fedeli, sempre più devoti verso la Vergine.

[da La Voce del Paese del 31 Marzo]

24314102065_e0faa54897_o

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI