Domenica 08 Dicembre 2019
   
Text Size

Strade extra-urbane, al via i lavori di riqualificazione

Noicattaro. rifacimento strade front

La cronaca degli ultimi anni ci ha abituato – purtroppo fin troppe volte – ad essere informati in merito ad incidenti stradali occorsi sulle strade provinciali che lambiscono il territorio di Noicattaro.

Uno degli ultimi avvenimenti è stato quello che avevamo definito su queste pagine la “tragedia di ferragosto”: un violento incidente frontale tra un tir ed una vettura a bordo della quale viaggiavano due braccianti di nazionalità romena i quali persero la vita nell’impatto. Successivamente ai fatti di Agosto ed in seguito ai rilievi effettuati sul posto, la Polizia Locale di Noicattaro rilevò alcune criticità esistenti sulla tratta ed in una nota sottoscritta dal comandante Pignataro e dal sindaco Innamorato fu inoltrata richiesta ai dirigenti della città metropolitana di programmare gli interventi necessari a mettere in sicurezza il tratto di strada. Nello specifico si chiedeva di intervenire con “apposizione di segnaletica orizzontale (rallentatori ottici) e/o verticale (delineatori di curva), idonei a ridurre la velocità e a segnalare la presenza di curve in orario notturno”.

Lo scorso 14 Aprile il sindaco Innamorato ha finalmente comunicato, tramite la sua pagina social, che il primo intervento “per mettere in sicurezza il fondo della strada” della SP 117 fosse stato messo in atto. Infatti, il sindaco, assieme al comandante Pignataro e all'assessore Pignatelli, ha incontrato il dirigente titolare del Servizio Pianificazione Territoriale della Città Metropolitana Ing. Montalto, l’ing. della città Metropolitana Rita Monaco ed il Consigliere Metropolitano Laporta con i quali si è svolto un tavolo tecnico durante il quale sono state esaminate nuovamente le criticità dello stato in cui versano le strade extraurbane che circondano Noicattaro.

Abbiamo incontrato il sindaco Innamorato il quale ci ha aggiornato sugli esiti del tavolo tecnico e del sopralluogo che si è svolto lunedì scorso. “I rilievi della Polizia Locale hanno portato alla luce uno stato critico per la sicurezza di chi percorre la SP 117 che congiunge Noicattaro alla Mola-Rutigliano (SP 111). A seguito di questo taccuino nero, d’accordo con il comandante Pignataro, ho pensato di coinvolgere la Città Metropolitana responsabile di quel tratto di strada per richiedere un intervento volto a mettere in sicurezza quantomeno il tratto delimitato da alcune curve pericolosissime”.

“Negli ultimi mesi – ha dichiarato il sindaco – ho approfittato della chiusura della Noicattaro-Triggiano (SP 131) per risollevare la questione anche alla luce dell’imminente utilizzo di quella strada nel periodo estivo, poiché sappiamo che viene usata dai nostri agricoltori che nello stesso periodo vanno a coltivare i campi, dalle aziende che vanno a raccogliere i prodotti, nonché da molti cittadini che intercettano la SS 16 per andare in vacanza o a mare. L’incontro di martedì scorso nella sede tecnica della Città Metropolitana con l’ing. Montalto ed il consigliere Laporta è stato fondamentale poiché si è discusso non solo della SP 117, ma anche di tutte le strade che lambiscono il nostro territorio”.

Il sindaco ha dunque illustrato il piano degli interventi che andrà a coinvolgere, oltre alla SP 117, anche la SP 240 Noicattaro-Capurso, la SP 57 Noicattaro-Torre a Mare, la SP 94 Noicattaro-Casamassima e la SP 131 per Triggiano. In riferimento a quest’ultima, nello specifico ha dichiarato: “La strada è stata riaperta pochi giorni fa, ma presenta ancora numerose buche. L’ho fatto presente alla Città Metropolitana che si è detta disposta a risolvere il problema. L’asfalto completo verrà programmato nei prossimi mesi ma perlomeno il pericolo nell’immediato verrà eliminato”.

Per quanto attiene la Noicattaro-Capurso, la quale presenta altre buche nel tratto immediatamente successivo alla competenza del comune di Noicattaro (parliamo della strada prospicente Sant’Agostino oltre la cartellonistica che individua il confine di competenza) il sindaco ha dichiarato di aver fatto richiesta di ripristino dell’asfalto nonché di rendere maggiormente visibile la biforcazione prossima all’intersezione del passaggio a livello: “Effettivamente, al buio, andrebbe resa più evidente anche perché tempo addietro si sono verificati incidenti di automobilisti che non hanno visto la biforcazione finendo per scontrarsi con la casa cantoniera”.

In merito alla Noicattaro-Casamassima, il sindaco ha spiegato che nei prossimi giorni sarà interessata da alcuni lavori: “A breve su quel tratto di strada, che comincia con la rotatoria della zona PIP e finisce col semaforo che interseca la SP 84 (Rutigliano-Adelfia), verrà deviato un grosso flusso di mezzi. Questo perché sulla SP 84 è in corso un allargamento in corrispondenza del polo logistico della Divella. Per un po’ di tempo, probabilmente un anno, al semaforo per chi procede da Noicattaro verso Casamassima, verrà inibito il transito a sinistra verso Rutigliano. Tutti quei mezzi che da Adelfia proseguivano per la Divella, dovranno svoltare a sinistra percorrendo la tratta fino alla zona PIP di Noicattaro per poi ritrovarsi sulla circonvallazione di Rutigliano. Sulla scorta di questo intervento che cambierà la logistica di quel tratto metropolitano, interverranno a giorni per ripristinare l’asfalto e sarà effettuato un intervento di scarificazione del manto ammalorato”.

Per la SP 117 Noicattaro-Mola, oggetto della nota dello scorso agosto inviata alla C.M., sono previste le installazioni di rallentatori, bande rumorose, indicatori luminosi di curve pericolose e inviti a rallentare in prossimità delle curve: “L’intervento è in linea con quelle che erano state le nostre richieste di messa in sicurezza della tratta. –continua il sindaco - Poiché si tratta di un intervento particolare, la ditta aveva previsto di intervenire dopo giugno. Tuttavia, ho insistito ed ho chiesto alla parte politica di fare pressione e anticipare i tempi perché quel tratto dai cittadini è percorso soprattutto d’estate”.

Ultima, ma non per importanza, la SP 57 a proposito della quale il sindaco ha detto: “Durante il sopralluogo abbiamo attraversato anche la Noicattaro-Torre a Mare nel tratto successivo alla rotatoria di Parchitello. Ci sono interventi importanti da fare in corrispondenza del cavalcavia ferroviario. Sono, infatti, presenti buche larghe e pericolose che costringono molti automobilisti ad invadere l’altra corsia per evitarle. Sono in fase di programmazione i lavori di intervento anche su questa tratta, così come anche il ripristino della vegetazione delle rotatorie zona mare e della segnaletica verticale”.

Ed a proposito di quelle buche che, dopo esser state riempite, si sono riformate nel giro di poco tempo, il sindaco ha sostenuto l’idea che per il comune è fondamentale investire sulla sicurezza ed eliminare sul nascere qualsivoglia pericolo: “La chiusura di una buca con temperature basse o il giorno successivo ad una pioggia non può essere fatto con posa di asfalto a caldo, ma necessariamente con asfalto a freddo che è un intervento temporaneo in attesa di poter provvedere a posare l’asfalto a caldo che tecnicamente si posa con temperature a partire dai 18°.

“Gli interventi a freddo – ha continuato Innamorato - sono fatti per eliminare il pericolo, per la messa in sicurezza, con un risultato che dura 10-15 giorni. Si spendono più soldi? Sì, certo. Ma quelle buche si formano perché non era mai stata fatta una manutenzione seria dei manti stradali. Ma, a mio parere, è ancor più importante e utile cercare, seppur provvisoriamente, di eliminare il pericolo per i cittadini”.

[da La Voce del Paese del 21 Aprile]

Noicattaro. rifacimento strade intero

Commenti 

 
#3 Donald 2018-04-27 13:01
E la riqualificazione urbana quando si farà?
 
 
#2 Bucalocale 2018-04-25 16:01
:lol: il vostro sindaco non riesce a chiudere le buche del paese e si permette di andare a portare il taccuino nero alla città metropolitana?
Fate ridere continuamente
 
 
#1 CraZy 2018-04-25 12:36
Prima far morire le persone e poi sistemare il manto stradale, se nn ci fossero state delle vittime quel tratto di strada sarebbe rimasto così X molto tempo ancora...!
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI