Mercoledì 23 Maggio 2018
   
Text Size

"Bene Comune", una giornata dedicata alla salute

Noicattaro. Giornata prevenzione front

“Prevenire è meglio che curare”. Quanti di noi avranno sentito almeno una volta nella vita questa frase…indubbiamente, una delle lezioni più importanti che si possano imparare: se c’è la possibilità di evitare futuri problemi è opportuno intervenire con tempestività.

Sulla base di questo semplice principio, domenica 6 maggio si è svolta in via Console Positano “Bene Comune”, la prima giornata dedicata alla prevenzione ed educazione alla salute, fortemente voluta dall’amministrazione ed organizzata dalla consigliera comunale delegata ai Servizi Sanitari Maria Rosa Debellis. L’obiettivo è stato quello di sensibilizzare la cittadinanza a considerare la salute come una risorsa di cui prendersi cura giorno dopo giorno una volta che si posseggono le informazioni giuste. All’evento hanno aderito numerose associazioni e professionisti in ambito sanitario i quali si sono messi a disposizione della collettività cogliendo l’occasione per fare informazione sulla prevenzione e promuovere uno stile di vita sano, cosciente e sicuro.

Ad esempio, la prevenzione nello stand della Croce Rossa Italiana, ha visto impegnati i volontari nell’illustrare e far provare a chiunque fosse interessato le manovre salvavita nel lattante e nel bambino. «Il nostro intento – ha detto Saverio Scardicchio, portavoce C.R.I. Bari – è quello di informare e raggiungere quanta più gente possibile sulle corrette manovre da eseguire, nel tentativo di sfatare vecchie dicerie. Facciamo vedere come, con semplici manovre, si può intervenire in caso di ostruzione da corpo estraneo, evidenziando la differenza delle manovre tra lattante e bambino. L’obiettivo è quello di intervenire con coscienza e far sì che, intervenendo tempestivamente, si possano evitare ulteriori danni e lesioni permanenti nel bambino».

Nello stand dello Sportello Alzheimer e demenze correlate “Il Faro” (di recente 2° classificato del prestigioso Premio Agespi), la prevenzione passava, invece, dalle informazioni sul servizio offerto dallo sportello a supporto di tutte quei familiari di pazienti affetti da Alzheimer o demenze correlate. Antonella Giustino, psicologa e referente del progetto ha detto: «Il Faro nasce a Noicattaro nel giugno scorso come sede operativa dell’Associazione Alzheimer Bari in collaborazione con l’RSSA Anziani e Disabili “Nuova Fenice”. Facciamo prevenzione e diamo informazioni, supporto e sostegno sul territorio di Noicattaro. A chi ne avesse bisogno, forniamo i nostri riferimenti e le strutture presenti sul territorio pugliese specializzate. Lo scopo è quello di essere una guida, un Faro per l’appunto: noi mostriamo il percorso e mostriamo anche come si arriva alla diagnosi. La malattia fa paura, ma fa più paura ciò che non si conosce».

E ancora, durante l’evento, si è data rilevanza alla diffusione di informazioni sull’importanza della diagnostica in vitro (ovvero l’insieme di tutte le analisi su diversi campioni organici come sangue, tessuti, urine e feci, fondamentale per prevenire, diagnosticare e monitorare il proprio stato di salute), del programma di screening (diagnosi preventiva dei tumori) rivolto alle donne della Regione Puglia e del calendario vaccinale per l’anno in corso, così come si è sottolineata l’esigenza di rivolgersi al proprio medico curante per il monitoraggio periodico della pressione arteriosa, della glicemia e della circonferenza della vita, fondamentali per la diagnosi di disturbi come il diabete o malattie cardiovascolari.

A tal proposito, la dott.ssa Caterina Rotunno, medico di base, si è resa disponibile a misurare la pressione e la glicemia a chiunque lo richiedesse. Gli odontoiatri volontari dell’Ass. Solidarietà Odontoiatrica per l’Handicap e l’Infanzia (S.O.P.H.I.) hanno portato la testimonianza dell’importanza della prevenzione anche nella salute orale soprattutto tra le fasce sociali vulnerabili, mentre i volontari della Fratres erano presenti all’evento per ricordare l’importanza di donare il sangue. Infine, i volontari della Protezione Civile hanno partecipato all’evento poiché da sempre al servizio della città ed al fianco dei più deboli, a tutela dell’integrità della vita.

La giornata è stata interamente promossa dall’Amministrazione Comunale che, si è impegnata attivamente per la buona riuscita della stessa. Come già detto, infatti, erano presenti alcune associazioni che si occupano della donazione del sangue. Proprio nel campo della donazione, infatti, l’intera amministrazione si è dimostrate sensibile e aperta all’informazione.

La seconda commissione consiliare, infatti, presieduta dalla consigliera Marisa Debellis, ha proposto l’adesione del comune di Noicattaro alla rete “Città sane-O.M.S.” L’adesione a questo progetto ha l’obiettivo, in linea con quelle che sono le indicazioni programmatiche del mandato del sindaco Innamorato, di sviluppare e implementare specifici progetti volti alla prevenzione e promozione della salute.

Proprio l’O.M.S., infatti, promuove periodicamente campagne di sensibilizzazione sulla donazione del sangue, tra le quali l’ultima nel 2017 con il titolo “Dona adesso. Dona spesso”.

Un appello rivolto a tutti coloro che possono donare sangue, quindi. Le emergenze colpiscono senza preavviso e donare può essere uno dei regali più preziosi che si possa fare a chi ne è vittima. Un vero e proprio salvavita. E proprio, in questo senso, gli amministratori, attraverso il loro impegno diretto, hanno voluto rafforzare e far conoscere ancora di più la gioia del “donare”.

[da La Voce del Paese del 12 Maggio]

Di seguito alcune foto dell'evento.

noicattaro. prevenzione intero 1

Noicattaro. prevenzione intero 2

Noicattaro. prevenzione intero 3

dav

Commenti 

 
#5 Apolitica 2018-05-20 15:17
Grazie ernesto44
 
 
#4 MiVergognodiVoi 2018-05-19 17:48
Su questo non ci sono commenti... è l'amministrazione peggiore che si è vista da quando l'Italia è diventata una Repubblica, mi chiedo cosa ne sarà di questi Signori dopo il mandato (che per compassione e incitamento giovanile ci stiamo tenendo)
Ha fatto meglio il Benevento in serie A di Voi
 
 
#3 ernesto44 2018-05-18 22:00
Apolitica......non so chi sei ma ti stimo!!!
 
 
#2 Correntista 2018-05-15 06:59
Ma l’assegno che dovevano donare al comune che fine ha fattto? :lol:
 
 
#1 Apolitica 2018-05-14 06:04
Politicizzare le associazioni è un passo verso l’estinzione delle stesse!
Da donatore di sangue dico che chi ha reso pubbliche con tanto di post su Facebook le foto degli amministratori intenti a donare il angue ha mancato di rispetto ai tanti che in completo anonimato hanno donato in questi anni in cui questi amministra non conoscevano nemmeno la sede della frates.
Mi spiace ma le mie donazioni non passeranno più attraverso la vostra associazione ormai chiaramente schierata politicamente, a mio parere!
È infatti assurdo che una manifestazione che dovrebbe essere organizzata dal Comune (loro fanciullescamente parlano di amministrazione comunale) non abbia visto alcun invito ai consiglieri comunali dott. Pignataro Rocco e dott. Giuseppe Fonzo entrambi medici (l’ultimo addirittura referente meficindi famiglia di Noicattaro); per non parlare del mancato invito al dott. Anelli Filippo Presidente Nazionale dei Medici.
È dunque evidente che l’intento era unicamente METTERSI IN MOSTRA su un tema delicato quale quello della salute in cui improvvisazione e qualunquismo sono estremamente deleteri.
Avete perso una occasione per essere credibili, associazioni comprese!
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI