Mercoledì 21 Agosto 2019
   
Text Size

Incidenti stradali, dalla responsabilità all’ignoranza

Noicattaro. incidenti stradali front

Tanti, troppi incidenti stradali stanno funestando le strade del nostro paese. Ogni giorno ne riceviamo notizia e sembra, ormai, una consuetudine.

Perché questa crescita così inesorabile di questi sinistri? Ci sarebbero tante risposte da dare, ma ignoriamo la vera causa. Inciviltà, stanchezza, ubriachezza, distrazione? Ci sarebbero tanti termini da elencare.

Ma io potrei riassumere tutto il discorso in una sola parola: responsabilità. Si, perché nel momento in cui si è alla guida di un’automobile si è responsabili della propria vita, di quella degli altri passeggeri, nonché di coloro che incrociamo per strada.

Basta poco, una minima distrazione e la frittata è fatta, causando feriti o, nei casi più gravi (che ahimè si sentono molto spesso) morti. Perché rischiare la propria vita per arrivare 5 minuti prima a destinazione? Perché metterla a repentaglio per un bicchiere di cocktail in più? Perché non osservare quello che è il nostro codice della strada, nel rispetto della comunità che ci circonda?

Troppo spesso vedo, per strada e, specificatamente nel nostro paese, persone che non hanno nessun riguardo per la segnaletica o per le norme che regolano la ordinaria convivenza civile. Persone che si sentono superiori, padroni di quella strada che, in realtà è di tutti.

Perché qui (sto parlando del nostro paese proprio perché ci vivo e vorrei che situazioni incresciose non capitassero più) non si rispetta lo stop? Non si rispetta il semaforo o una banale rotonda? Cosa si ricava dal dimostrare il disprezzo delle regole? Beh lo dico io: un bel niente anzi, tanta ma tanta compassione.

Mi fa ancora più ridere vedere, a volte, persone che pretendono di avere ragione, durante un sinistro, nonostante sappiano benissimo il loro essere in difetto. Mi fanno quasi tenerezza, contorti come sono nelle loro idee prive di senso.

Rispettiamo, allora, le banali regole di convivenza stradale, senza lasciarci condurre ciecamente dallo stress e dall’ignoranza. Solo così, si potrebbe diminuire il numero di sinistri, solo così si potrebbe godere tranquillamente di un’uscita con la propria auto. Senza nervosismi, senza isterismi.

[da La Voce del Paese del 09 Giugno]

Noicattaro. incidenti stradali intero

Commenti 

 
#1 Disgustato 2018-06-18 13:05
Dall'ignoranza deriva anche il modo con cui "trattiamo" le nostre strade. Qualcuno si è accorto in che condizioni è la provinciale per Mola? Un manto di fango lasciato dai tanti trattori dei nostri bifolchi incivili. Vi assicuro che è molto facile uscire fuori strada da una curva infangata. LO schifo a cui si assiste sulle nostre strade dopo la pioggia non lo si vede in nessun altro paese a vocazione agricola.
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI