Venerdì 19 Aprile 2019
   
Text Size

Festa del Carmine, una grande novità per l'edizione di quest'anno

Noicattaro. festa del carmine front

Ormai siamo agli sgoccioli. Con l’inizio della novena, questa domenica, avranno inizio ufficialmente i festeggiamenti in onore della nostra patrona, la Vergine del Carmelo. Due numeri fa vi abbiamo già mostrato quello che è il programma previsto per l’edizione di quest’anno, un programma ricco, in cui non mancano prestigiose novità.

Per illustrarci meglio la più importante di esse, abbiamo contattato il Presidente del Comitato Festa Patronale, Marino Santamaria, nonché il parroco di S. Maria del Carmine, don Giuseppe Bozzi.

Sig. Santamaria, come mai la scelta della prestigiosa fanfara dei Carabinieri?

Abbiamo voluto apporre un cambiamento sostanziale al primo giorno di festa. Invece della consueta banda, avremo l’onore di ospitare la Fanfara del X Reggimento Carabinieri “Campania”, in occasione del centesimo anniversario dalla fine del primo conflitto mondiale. Sia l’idea che il sostegno di questa iniziativa è stata partorita esclusivamente in seno al nostro comitato, con un lavoro che va avanti ormai dallo scorso Gennaio. Non nascondo una certa emozione poiché sarà un appuntamento importante per l’intero paese.

Ci sarà la presenza, quindi, di molte autorità civili e militari?

Certo, quel giorno avremo l’onore di ospitare grandi personalità. Ci sarà il comandante della Legione Carabinieri Puglia, il generale Giovanni Cataldo; il Comandante Provinciale, il colonnello Vincenzo Molinese; il colonnello Saverio Ceglie, Comandante dell’11° Reggimento Carabinieri Puglia; il Maggiore Michele Miulli, nonché le autorità civili e militari del nostro paese

E durante la celebrazione è previsto un momento molto toccante…

Si, durante la celebrazione del sabato sera, alle 19.30, presso via Console Positano (e non in chiesa come di consueto) ci sarà un momento di intenso raccoglimento. Pochi di noi sanno, infatti, alcuni nostri concittadini sono stati insigniti di prestigiosi riconoscimenti militari. Abbiamo, infatti, 4 medaglie d’argento e 5 medaglie di bronzo al valore militare. Tutte queste personalità saranno ricordate durante la messa con l’inconfondibile suono del “Silenzio”, a sugellare la memoria. Inoltre, all’arrivo della processione della Vergine in piazza, giunti dinanzi al monumento dei caduti, il simulacro si fermerà e si girerà verso lo stesso. In quel momento, verrà posta ai piedi del monumento una corona d’alloro, accompagnata ancora una volta dal suono del “Silenzio” e del “Piave”. Sono dei momenti di profonda commozione ed è per questo che invito l’intera cittadinanza a parteciparvi.

E non solo, nel Palazzo della Cultura verrà allestita una mostra inerente l’Arma, vero don Giuseppe?

Esattamente. La mostra verrà inaugurata prima della messa vespertina del sabato, intorno alle 18.30. Saranno esposte tutte le divise storiche, gentilmente concesse da un collezionista privato, il sig. Caradonna, che negli anni ha curato questa preziosa collezione, che vuole essere un tributo alla storia della stessa Arma, al suo ingegno e alla sua funzionalità. Sarà possibile ammirare, infatti, tutte le divise storiche dei Carabinieri, utilizzate in diverse occasione, procedendo via via verso quelle contemporanee. Sarà spiegato anche il senso di alcuni segni sulle stesse. Devo dire che anche io sono rimasto sorpreso da alcune spiegazioni. E un’ottima occasione per conoscere meglio i Carabinieri, che quotidianamente vigilano sulla nostra sicurezza.

Come vanno i preparativi della festa?

Molto bene, tutto procede come nella norma. In questi giorni stanno avanzando i lavori per l’illuminazione, curata nuovamente dalla ditta “De Filippo”, di Mercato San Severino (Sa). Abbiamo scelto di ritornare con loro dopo una pausa di un anno

E per concludere, sig. Santamaria, come sono andati i contributi per la realizzazione del tutto?

Devo dire che i contributi da parte dei cittadini sono stabili, più o meno come lo scorso anno. Noto comunque una certa collaborazione da parte di tutti e questo un po' mi rasserena. Sono contento per il grande aiuto che ci hanno fornite le attività commerciali nojane, le quali hanno capito l’importanza che rivestono i festeggiamenti in onore della nostra patrona, anche per loro.

Quindi non ci resta che attendere l’inizio di questa festa, con l’augurio che ogni cittadino la viva con il giusto spirito e la giusta fede.

[da La Voce del Paese del 07 Luglio]

Noicattaro. festa del carmine intero

Commenti 

 
#1 giovane 2018-07-13 19:22
non sto piu' nella pelle
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI