Sabato 20 Ottobre 2018
   
Text Size

Un click per i nostri “Luoghi del Cuore”

Noicattaro. luoghi del cuore front

Ogni anno il F.A.I. (Fondo Ambientale Italiano) cerca di valorizzare quelle che sono le peculiarità artistiche, paesaggistiche e gastronomiche su tutto il territorio italiano.

Per questo motivo, dal 2003, tramite la classifica de “I Luoghi del Cuore” si cerca di censire tutti posti aventi questo tipo di interesse, da nord a sud. Il voto online, partito lo scorso 30 Maggio 2018, si chiuderà il 30 Novembre prossimo.

Tra di essi, abbiamo scoperto anche alcune peculiarità tutte nojane. Tra i siti indicati, posti a votazione, anche alcuni luoghi del nostro paese. Parliamo della Fontana delle Testuggini, di Lama Giotta, il Teatro Cittadino e la Villa Comunale.

Quella delle “Testuggini” è l’ultima di quelle fontane definite “ornamentali” presenti nel nostro paese. Detta “delle testuggini” per la particolare decorazione posta ai quattro angoli, in corrispondenza dei tubi da cui sgorga l’acqua, che rappresenta proprio gli stessi animali. Costruita nella prima metà del ‘900 è tuttora catalogata tra le opere di interesse storico e artistico dalla Soprintendenza dei Beni Culturali. Un patrimonio che, a volte, viene abbandonato e che meriterebbe una cura perenne, per tramandare la bellezza dataci in testimonianza dai nostri predecessori.

La Lama Giotta è il secondo corso d’acqua “effimero” che attraversa il nostro territorio (dopo quello, ben più lungo, di Lama San Giorgio). Essa ha origine a valle dell’abitato di Putignano, si delinea nel comune di Turi, per poi procedere attraverso i territori di Rutigliano, Noicattaro e Torre a Mare, dove sfocia. Il tratto che a noi interessa (quello cittadino) rappresenta ancora oggi uno degli esempi di tutto ciò che questo tipo di ambiente può offrirci. Basti pensare alla rigogliosa vegetazione (la tipica macchia mediterranea) e alle tante tracce di presenza umana nell’antichità, con indizi che ci portano ad una frequentazione sin dal Neolitico (Grotta della Tartaruga, verso Torre a Mare).

Il Teatro Cittadino, definito “il più piccolo teatro all’italiana nel mondo”, per la sua capienza probabile di 91 posti, è situato all’interno di un ex Trappeto, detto “del Carmine”. L’istituzione ufficiale dovrebbe attestarsi intorno al 1867-69 quando il Consiglio Comunale affida il progetto al tecnico, l’architetto Francesco Paolo Nitti, per rispondere all’esigenze della popolazione nojana, che richiedeva un centro di aggregazione ove riunirsi e divertirsi. Ultimamente, come si può notare, sono in corso i lavori di riqualificazione e restauro dello stesso, in modo tale da poter permettere nuovamente una fruizione da parte della popolazione.

La Villa Comunale, infine, vero centro della vita nojana fino agli anni ’90 del secolo scorso, rappresenta uno dei simboli più caratteristici del nostro paese. Nel tempo ha subito varie trasformazioni (celebre la fontana al centro di essa, poi sostituita da un palo e dopo ancora da un albero di ulivo, nonché la momentanea recinzione poi tolta). Attualmente, sembra un po' abbandonata a sé stessa, aspettando un futuro migliore, in cui tornare a vivere e ridiventare, ancora una volta, centro pulsante del paese.

Cosa aspettiamo allora? Votiamo il nostro luogo del cuore, il luogo più caratteristico che riveste per noi anche un’importanza affettiva, oltre che artistica. Attraverso un solo click si potrebbe far scalare il luogo scelto attraverso la classifica e portarlo sempre più su, dando una certa visibilità anche a livello nazionale.

Per votare i siti nojani basta andare sul sito www.fondoambiente.it , cercare il proprio paese attraverso l’apposita barra di ricerca e registrarsi tramite mail o identificazione Facebook.

Cosa aspetti? Vota per il tuo paese, vota per “I Luoghi del Cuore”.

[da La Voce del Paese del 28 Luglio]

Noicattaro. luoghi del cuore intero

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI