Domenica 18 Agosto 2019
   
Text Size

Un nojano alla Young Democratics for Europe

Massimo Antenore - Copia

In occasione del congresso nazionale dei Giovani Europei tenutosi a Bruxelles lo scorso 14 dicembre, con particolare riferimento allo IED-YDE Winter Academy Young Democrats for Europe, il nostro concittadino Massimiliano Antenore ha rappresentato l’Italia in veste di portavoce nazionale del citato YDE. La Voce del Paese ne ha ascoltato le dichiarazioni, riportandole nelle sottostanti righe.

Dallo scorso 14 dicembre lei è dunque il portavoce per l’Italia della Young Democratics for Europe …

L’Italia ha nuovamente ottenuto la propria rappresentanza e, con somma gioia, l’incarico di rappresentarla è spettato a me. Anticipo sin da ora che nei mesi di febbraio sarò nuovamente impegnato a Bruxelles per ulteriori incontri. Riguardo l’evento in oggetto, in particolare, dal 14 al 16 abbiamo tenuto un incontro incentrato sui giovani: quali le necessità recriminate e quale l’attenzione dell’Europa nei confronti degli stessi. Ho incentrato con forza il discorso sull’aspetto forza lavoro al fine di far pervenire all’interno del nostro territorio nazionale maggiori risorse finanziarie. Queste ultime sarebbero ovviamente impiegate per i giovani, con la primaria finalità di garantire agli stessi una maggiore flessibilità nel mondo del lavoro. Ho inoltre focalizzato l’attenzione sulla necessità di rilanciare nuovi fondi europei da destinare alla valorizzazione della cultura nel nostro territorio; sulla necessità di creare nuovi spazi, oltre che nuove start up rivolte ai giovani italiani che intendano avviare nuove opportunità sul territorio.

Come è stata accolta la sua partecipazione?

Ho ricevuto diversi apprezzamenti da parte di colleghi di altri Stati membri, i quali hanno messo in evidenza l'importanza che l'Italia ha a tutt'oggi all'interno della Comunità Europea. Una gran parte dei fondi che la Comunità Europea possiede è data dall'Italia; spesso e volentieri ci sono purtroppo altri Stati membri che ne fanno bottino pieno mentre noi ne beneficiamo al massimo il 70%. Sappiamo bene che la soglia di distribuzione è vincolata a un Lasso temporale: o le risorse si acquisiscono oppure vanno perdute poiché ritornano al mittente.

Quanto la gratifica l’aver partecipato a questa importante seduta?

È stata un'esperienza veramente fuori dal comune; un’esperienza che consiglio a tutti. È importante conoscere quello che l'Italia fa; è importante per i giovani conoscere il Parlamento Europeo; la Commissione Europea; quali sono i compiti dell’uno e dell’altra. Sarà mia premura soddisfare le descritte curiosità qualora ci dovessero essere degli interessati: credo sia interessante venire a conoscenza degli strumenti europei messi a disposizione di noi giovani e quali le possibili disponibilità. Chiunque mostri interesse in tal senso, non esiti a contattarmi. Ricordo che ho anche lanciato il focus nei confronti degli altri Stati membri su quello che la Regione Puglia sta facendo; verrà fuori uno Statuto che metterà gli Enti locali nella condizione di avere maggiori responsabilità e maggiori possibilità nel procedere a rivalutare vasti territori, quali ad esempio la Puglia.

Il suo percorso politico continua …

Faccio politica con passione senza secondi fini, con lo spirito di dedicarmi al territorio per il bene comune. Quest’incontro mi ha davvero fatto riflettere; mi ha permesso di crescere e mi ha fortificato non poco. Spero possa davvero rappresentare un inizio del cambiamento. Nei prossimi mesi porrò anche attenzione alle politiche nazionali nell’ambito delle opportunità offerte.

Crede che si avranno benefici anche a livello locale?

Noicattaro possiede strutture uniche al mondo, una per tutte il Teatro cittadino, il quale, anche grazie alla precedente amministrazione, potrà ritornare alla sua originaria bellezza. Io sono a disposizione, aperto a qualsiasi forma di confronto: avere un punto di riferimento e una parola in più nei confronti dei propri territori è fondamentale. Bisogna applicarsi affinché le cose migliorino ed è questo quello che si deve fare a margine degli impegni di ognuno.

[da La Voce del Paese del 22 Dicembre 2018]

 

Massimo Antenore - Copia

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI