Domenica 24 Ottobre 2021
   
Text Size

Parco Trisorio Cipolluzzi: il parco della vergogna, foto

Parco Cipolluzzi_abbandono

 

Parco Trisorio Cipolluzzi.

Qualcuno non avrà mai sentito pronunciare questo nome. Qualcun’altro ne è a conoscenza. In diversi non ci sono mai stati.

Ebbene sì, la nostra florida e ridente cittadina tra i luoghi di aggregazione, di socializzazione e dove poter stare all’aperto, non vanta solo la Villa Comunale, Piazza Dossetti o il Parco Comunale, ma anche Parco Trisorio Cipolluzzi, così chiamato perché ubicato nell’omonima contrada.

Tra coloro i quali non ci sono mai stati, c’è chi non lo avrà fatto volutamente, e chi, invece, avrebbe voluto visitarlo ma senza poi il modo o l’opportunità. Questo in quanto Parco Trisorio Cipolluzzi è abbastanza distante dal centro del paese, si trova in posizione isolata e non può essere assolutamente raggiunto a piedi, nemmeno nelle migliori delle giornate, poiché a tale scopo non ci sono sentieri ben precisi e delineati, ma solo strade a scorrimento veloce per le auto e viuzze di campagna.

Tra quei coloro di cui sopra, c’è chi fisicamente non può raggiungerlo perché non dispone di un mezzo utile allo scopo, automobile o scooter che sia, e c’è chi, pur avendo magari anche solo una bicicletta, non se la sente proprio di avventurarsi da solo in quelle strade così poco sicure.

In tal senso, una soluzione potrebbe essere costituita dalla realizzazione di una pista ciclabile che funga da raccordo tra alcune vie del paese ed il parco stesso.

Facciamo luce, allora, su quest’opera ideata per famiglie, bambini, ragazzi e sportivi, date le numerose attrezzature ginniche presenti, ma relegata in un punto dislocato e morto del territorio. Chissà perché e chissà per come! Un parco del genere in paese, infatti, sarebbe stato sicuramente utilizzato, così come frequentato ed utilizzato è lo stesso Parco Comunale.

Perché relegare un tesoro simile nel deserto più totale? Mistero!

Il parco di cui stiamo trattando nasce in realtà su una vecchia discarica, recuperata e messa a nuovo attraverso ben due milioni di euro di finanziamenti europei.

Ubicato alle porte di Noicattaro e molto vicino anche a Rutigliano, è completamente immerso nel verde ed in una folta vegetazione. Vi sono panchine in legno per chi ha voglia di rilassarsi e di godersi un po’ d’aria sana, ma non solo, come già indicato, si compone di diverse attrezzature sportive, ciascuna con un proprio cartello indicante istruzioni di utilizzo e funzionalità, ed, addirittura, di un vero percorso jogging.

Sembrerebbe, quindi, essere stato concepito essenzialmente per gli amanti dello sport e dell’attività sportiva. Peccato però che nessuno fruisca di tutto ciò!

Allo stato attuale, infatti, Parco Trisorio Cipolluzzi è relegato in uno stato di abbandono più totale: le panchine quasi non si vedono più perché coperte da folte erbacce; gli attrezzi ginnici sono ormai obsoleti, lasciati all’incuria, rotti o rovinati da immancabili atti di vandalismo e i relativi cartelli descrittivi sono quasi per la maggior parte illeggibili a causa di sole e pioggia cui sono costantemente esposti.

Come mai nessuno si interessa di questo parco abbandonato a se stesso? A che scopo dargli origine per poi non curarsene e non valorizzarlo, magari attraverso specifici interventi di bonifica ed, in seguito, la realizzazione di eventi ed attività?

Perché realizzare un servizio tale se poi nessuno o in pochissimi possono fruirne? L’intenzione era davvero quella di recuperare una zona dimenticata? Oppure non si voleva rischiare di perdere quei due milioni di euro di fondi europei?

L’unico dato oggettivo e reale è che l’opera di cui stiamo parlando, inaugurata sotto l’amministrazione Dipierro, è stata abbandonata già il giorno successivo il suo definitivo completamento.

Con la nuova amministrazione Sozio la situazione del Parco non sembra essersi migliorata per nulla nonostante, tra gli obiettivi e le linee programmatiche presentate dallo stesso Sindaco all’inizio del suo insediamento, fosse indicato, al paragrafo n. 17 intitolato ‘Verde Pubblico’: “L’Amministrazione si propone di valorizzare il Parco in contrada Trisorio-Cipolluzzi al fine di consentire la più ampia fruizione ai cittadini, destinando detta area anche allo svolgimento di attività sportive e ricreative, quali minigolf, percorsi fitness, tiro con l’arco, parco giochi per bambini, calcetto, campo bocce, area di relax con gazebo e bar”.

Si può sperare in una concreta azione di riqualifica, trattandosi di un parco che avrebbe tanto da offrire se solo gliene fosse data l’opportunità mediante l’adozione d’interventi il più possibile pronti ed utili? Trasformiamo questo parco della vergogna in un luogo rigoglioso e rompiamo, quindi,  l’immobilismo inutile che già da un po’ vige sulla nostra amministrazione.


Commenti 

 
#5 Red Bull 2013-11-09 12:50
Questi nostri amministratori non fanno più nulla da decenni.
Il loro intento è fare i fatti rpopri e basta, tanto siamo noi che alla fine paghiamo tutto.
 
 
#4 povereannoja 2013-11-08 14:21
qui con i nostri soldi ,pensano ad abbellirsi le loro case,apposta di abbellire il paese ...PEDUKKIE
 
 
#3 il falco noiano 2013-11-08 12:06
Tutto vero, concordo su tutto,però, per amore di cronaca,questa mattina ho "sorvolato" sul parco, è con sommo piacere ho notato che hanno tagliato l'erba,lasciando però rifiuti di ogni genere; 2 materassi,cartacce,bottiglie etc.etc. Signora Agata la invito a percorrere la strada vecchia per Rutigliano, prenda il ponte che sovrasta la ferrovia lato Rutigliano,è noterà discariche à gogo, ci troverà di tutto, compreso il famigerato amianto, denunciato ormai tantissime volte alle autorità competenti senza avere nessun riscontro, ecco questa e la realtà del nostro caro paese,all'ultimo Consiglio Comunale abbiamo assistito, pur di non dare la primogenitura alla Minoranza sul problema della Lama San Giorgio,vedi lo scarico delle acque reflue di Casamassima,hanno rimandato in altra data il problema!!! Noi, fiduciosi apetteremo,sperando che le polveri di amianto attecchiscono nei polmoni di chi ci governa.
 
 
#2 giusi 2013-11-07 19:41
io ho un brutto ricordo di questo parco .
 
 
#1 PETRUZZELLI ANGELO 2013-11-07 17:17
Che amarezza ......!!!!
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI