Lunedì 17 Giugno 2019
   
Text Size

LA CERTIFICAZIONE AMBIENTALE E’ UN LUSSO ?

EMASIMAGE

LA CERTIFICAZIONE AMBIENTALE E’ UN LUSSO PER IL NOSTRO COMUNE


O E’ UNA REALE ESIGENZA DI TUTELA DEI CITTADINI?

La salvaguardia dell'ambiente ha visto in questi ultimi anni una costante crescita di sensibilità da parte di tutti i soggetti interessati. Anche il mondo industriale si sta rendendo conto che gestire le proprie attività preservando il più possibile l'ambiente è divenuta una questione di primaria importanza.

La gestione ambientale prevede che le aziende organizzino un sistema basato non solo sulla prevenzione di eventuali superamenti di limiti di legge, ma anche su un programma di miglioramento continuo del comportamento aziendale nei confronti dell'ambiente circostante. Un'azienda certificata può infatti presentarsi sul mercato come un fornitore credibile e affidabile, poiché è in grado di dare risposte adeguate, oltre che ai propri clienti, anche ad altri interlocutori come le istituzioni (per leggi e regolamenti), il pubblico (per problemi di ambiente e immagine), i propri collaboratori (per gli aspetti legati alla sicurezza). Nell'ambito della gestione ambientale d'impresa, la certificazione ambientale rappresenta un efficace strumento di comunicazione, per trasmettere chiaramente all'esterno un forte messaggio d'impegno per il rispetto dell'ambiente.

PERCHE ISO 14000?

Un'azienda dovrebbe certificarsi in conformità alla norma ISO 14001 perché nel futuro sicuramente si accentueranno principi quali:

• chi inquina paga;

• chi è a rischio di inquinamento deve pagare alte assicurazioni;

• chi inquina perde di immagine verso il contesto socio-economico;

• chi ricicla o riduce i consumi risparmia notevolmente;

Inoltre chi si vuole certificare ISO 14001 può accedere a specifici finanziamenti pubblici.

CHI È INTERESSATO?

Sono interessate tutte le organizzazioni, indipendentemente dalla dimensione e dalla branca di appartenenza, in tutti i settori di:

• industria,

• servizi,

• strutture sociali e pubbliche amministrazioni.

LA NORMA INTERNAZIONALE UNI EN ISO 14001

Le norme internazionali ISO 14000 rappresentano uno strumento di adesione volontaria per migliorare la gestione della variabile ambientale all'interno dell'impresa o di qualsiasi altra organizzazione: sono adottate dall' ISO - International Organisation for Standardisation, l'organizzazione internazionale per la standardizzazione.

ISO 14001 - Sistemi di gestione ambientale Requisiti e guide per l'uso

ISO 14004 - Sistemi di gestione ambientale Linee guida su principi, sistemi e tecniche di realizzazione

In particolare, fra le norme della famiglia 14000 la ISO 14001 norma internazionale di carattere volontario fornisce i requisiti guida per l'implementazione di un Sistema di Gestione Ambientale (SGA) in modo tale da permettere ad un'organizzazione di formulare una politica ambientale e stabilire degli obiettivi, tenendo conto delle prescrizioni legislative e delle informazioni riguardanti gli impatti ambientali significativi. La norma é stata redatta in modo da risultare appropriata per organizzazioni di ogni tipo e dimensione mostrando un alto grado di adattabilità alle differenti situazioni geografiche, culturali e sociali.

Essa si applica ad ogni organizzazione che desideri:

a. implementare, mantenere attivo, migliorare un SGA;

b. assicurarsi di ottemperare alla propria stabilita politica ambientale;

c. dimostrare tale conformità agli atti;

d. richiedere la certificazione e/o la registrazione del proprio SGA presso un organismo terzo;

e. fare un'auto-valutazione o un'auto-dichiarazione di conformità alla stessa norma ISO 14001.

La norma contiene i requisiti richiesti ai fini di una certificazione/registrazione e/o auto-dichiarazione, di un SGA. In essa si specifica che il successo del sistema dipende dall'impegno e dal coinvolgimento di tutti i livelli e di tutte le funzioni dell'organizzazione e specialmente del livello più elevato, l'alta direzione.

È importante mettere in evidenza che la norma ISO 14001 non stabilisce requisiti assoluti in materia di prestazioni ambientali al di fuori dell'impegno, della politica, delle conformità alla legislazione ed ai regolamenti applicabili ed al principio del miglioramento continuo definito dalla stessa norma.

ASPETTI PRINCIPALI

Gli elementi principali della norma sono:

• la politica ambientale

• la pianificazione

• l'attuazione e il funzionamento

• i controlli e le azioni correttive

• il riesame della direzione

Il Sistema di Gestione Ambientale (SGA) definito dalla ISO 14001 si basa sul fondamentale impegno dell'alta direzione aziendale verso:

Conformità giuridica

Le organizzazioni devono poter dimostrare di aver identificato e conoscere le implicazioni per l'organizzazione di tutte le pertinenti normative ambientali, di provvedere al rispetto della normativa ambientale e di aver predisposto procedure che consentano all'organizzazione di mantenere nel tempo tali requisiti.

Prestazioni

Le organizzazioni devono poter dimostrare che il sistema di gestione e le procedure di audit siano effettivamente rivolti alle effettive prestazioni ambientali dell'organizzazione e devono impegnarsi a migliorare continuamente le proprie prestazioni ambientali.

Comunicazioni e relazioni esterne

Le organizzazioni devono poter dimostrare di avere un dialogo aperto con il pubblico e i soggetti interessati, comprese le comunità locali e i clienti, circa l'impatto ambientale delle loro attività e dei loro prodotti e servizi per identificare le questioni che preoccupano il pubblico e i soggetti interessati.

Partecipazioni dei dipendenti

L'organizzazione deve individuare le forme di coinvolgimento dei dipendenti nel processo costante di miglioramento delle prestazioni ambientali dell'organizzazione.

La norma ISO 14004 fornisce le linee guida generali e i principi relativi allo sviluppo e all'applicazione di un SGA, accompagnati da esempi pratici; è da intendersi come mezzo di gestione interno volontario e non come criterio di certificazione di un SGA.

LE NORME INTERNAZIONALI UNI EN ISO 14000

Le norme EN UNI ISO 14000 attualmente in vigore nel nostro Paese sono state create dal comitato tecnico dell'ISO (International Organisation for Standardisation) TC 207 "Environmental management", successivamente approvate dal CEN (Comitato Europeo di Normazione), divenendo così anche norme europee (EN), ed infine hanno ottenuto lo status di norma nazionale mediante la pubblicazione della traduzione in lingua italiana curata dall'UNI (Ente Italiano di Unificazione).

I PASSI PER OTTENERE LA CERTIFICAZIONE

La prima fase è quella della cosiddetta analisi ambientale iniziale, attraverso cui ci si rende conto di qual è la distanza della propria azienda dall’ottenimento della certificazione e, fondamentale, definire quali sono gli aspetti ed impatti ambientali significativi.

Successivamente occorre che: - realizzare la politica ambientale da parte della direzione;

- nominare il responsabile gestione ambientale,

- redigere il manuale di gestione ambientale e le procedure;

- attuare la documentazione e conduzione degli audit ambientali; - riesaminare il sistema da parte della direzione; - effettuare la certificazione di terza parte; - attuare il miglioramento continuo e la sorveglianza da parte dell'ente terzo.

LA NORMA ISO14001 IN RELAZIONE ALLE ISO 9000

La ISO 14001 prevede comunque sia per la parte relativa alla struttura ed alla responsabilità del sistema di gestione, sia per la documentazione, la possibilità che queste siano integrate con altri sistemi già in atto o in fase di attuazione nell'organizzazione. La norma infatti dichiara le affinità fra il SGQ (Sistema di gestione della qualità) ed il SGA, specificando che il primo tratta essenzialmente le esigenze della clientela mentre il secondo riguarda le esigenze di una vasta serie di parti interessate.

La similitudine tra gestione della qualità e gestione dei problemi ambientali non è casuale; già da tempo molte aziende considerano la gestione dei problemi ambientali come un aspetto fondamentale della qualità aziendale.

Nelle aziende che intendono impiegare un sistema di gestione ambientale assieme ad un sistema di gestione della qualità, può essere effettuata un'integrazione dei requisiti in un'unica documentazione, sviluppando i punti previsti dalle due norme in attività e procedure comuni.

INOLTRE

A proposito dell'adozione di un sistema di gestione ambientale, nell'EMAS II è stato dato ufficialmente il riconoscimento alla ISO 14001 come norma di riferimento per lo sviluppo del sistema di gestione ambientale; l'intera norma ISO 14001 è stata infatti incorporata all'interno del Regolamento.

E' importante evidenziare che la partecipazione a un sistema di certificazione non preclude la possibilità di adesione al secondo. Le imprese che possiedono un Sistema di Gestione Ambientale certificato secondo la norma ISO 14001 potranno passare con maggior facilità all'applicazione di EMAS e le imprese che intendono ottenere la registrazione EMAS potranno richiedere altresì la contestuale certificazione del proprio Sistema di Gestione Ambientale secondo la norma ISO 14001.

VANTAGGI DELLA CERTIFICAZIONE AMBIENTALE

Alcuni dei principali vantaggi della certificazione ambientale possono essere sintetizzati come segue:

• consente di analizzare ed eventualmente ristrutturare in modo sistematico i processi produttivi (evidenziando chiaramente le aree in cui è possibile migliorare l'efficienza e gli interventi correttivi più efficaci e meno costosi valutare i risultati ottenuti con tali interventi);

• permette di ridurre i costi legati ai consumi energetici, alla gestione dei rifiuti e delle materie prime

• rappresenta un'opportunità di rapportarsi in modo trasparente con la Pubblica Amministrazione, favorendo il dialogo e la collaborazione reciproca con le Istituzioni, in luogo dell'attuale "modello", basato sul concetto di "comando e controllo";

• assicura sulla conformità alla vigente legislazione ambientale;

• migliora la reattività al mutare della legislazione o delle condizioni ambientali.

• permette di cogliere e/o mantenere opportunità di business, soprattutto verso l'estero, in quanto un numero crescente di Paesi richiede la certificazione quale condizione necessaria per l'importazione di prodotti ed uguale tendenza si registra per le gare d'appalto estere (la certificazione ISO 14001 o la registrazione EMAS viene indicata, con sempre maggiore frequenza, tra i requisiti essenziali per la partecipazione alla gara);

• consente di pervenire ad una riduzione dei costi aziendali quali, ad esempio, i premi assicurativi, le spese sostenute per il risanamento ambientale a seguito di incidenti o rilasci di sostanze inquinanti, le sanzioni per violazioni alla normativa ambientale, le spese per il consumo d'acqua e di energia;

• consente di coinvolgere maggiormente i dipendenti nel perseguimento degli obiettivi dell'azienda tramite l'accrescimento della loro attenzione ai risvolti ambientali delle rispettive attività e di aumentare il loro spirito di appartenenza all'organizzazione;

• consente un più facile accesso ai finanziamenti (in particolare a taluni finanziamenti agevolati a livello nazionale e comunitari.


I NOSTRI AMMINISTRATORI SONO INFORMATI SU QUESTI STRUMENTI DI TUTELA AMBIENTALE?

CI AUGURIAMO DI SI SPERANDO ANCHE PERCHE TALI STRUMENTI, SE PUR SU BASE VOLONTARIA, POSSANO ESSERE MESSI IN ATTO ANCHE NELLA NOSTRA CITTADINA, COME AVVIENE DA TEMPO IN TANTI ALTRI COMUNI ITALIANI.

Commenti 

 
#6 giàkomo.. 2009-12-20 06:10
l'articolo propone un piano di tutela ambientale decisamente utile e necessario alla formazione e allo sviluppo del paese nel rispetto di noi stessi cittadini! Un progetto con la giusta formalità necessaria al processo di concretizzazione che xò ha bisogno della chiara collaborazione cittadina!w noja
 
 
#5 anna 2009-12-16 13:13
dott. Scarpelli, le faccio i miei complimenti, i suoi articoli sono sempre molto lucidi e interessanti, affrontano le questioni alla radice, mai scontati...
 
 
#4 Anonimo 2009-12-14 21:46
Abbiamo una amministrazione di sinistra che stando ai fatti non ha alcun interesse alle questioni ambientali. Sarebbe stato un paese diverso il nostro se solo una parte dei consiglieri che siedono in Consiglio Comunale si interessassero di questioni ambientali. A quanto pare non sono all'altezza di farlo
 
 
#3 orgoglio nojano 2009-12-13 03:53
allora denunciamo questo,raccogliamo le prove e vediamo chi sono i responsabili..??? se è vero che vogliamo tutelare l'ambiente ..l'impegno deve essere di tutti..l'uno deve far capire all'altro l'importanza di riciclare e consumare prodotti riciclati e biodegradabili...
 
 
#2 Nojana 2009-12-12 23:55
i cittadini si devono convincere?o l'amministrazione? tutto cio' ke viene raccolto nei cassonetti colorati viene rigettato in un'unica discarica..fare la raccolta differenziata a casa,nn serve!!!
 
 
#1 orgoglio nojano 2009-12-12 02:12
CHE BELLO ANCHE A NOICATTARO SI SENTE PARLARE DI TUTELA DELL'AMBIENTE...
penso che la certificazione sulla tutela dell'ambiente, può anche essere una strategia di marketing per vendere la nostra uva quindi competere con altri paesi esportatori,utilizzando materiali(teli,lacci,serpentine)biodegradabili, e imettendo meno veleni nell'ambiente,razionalizzando i trattamenti...POI MI CHIEDO COME MAI A NOICATTARO NON S CONVINCONO I CITTADINI A FARE LA RACCOLTA DIFFERENZIATA..QUANDO INIZIEREMO? QUANDO SARà ORMAI TARDI...DIAMOCI UNA MOSSA..DIAMO AGGIOR IMPORTANZA ALLE COSE SERIE,COME LA TUTELA DELL'AMBIENTE,UN GIORNO SARà TROPPO TARDI..
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI