Venerdì 22 Ottobre 2021
   
Text Size

Bagni pubblici presi di mira ancora una volta dai vandali, foto

bagni pubblici_front

 

Gli atti vandalici sono oramai all’ordine del giorno e i bersagli preferiti dai teppisti sono sempre quelli che hanno a che fare con un bene pubblico. I teppisti di strada sanno bene cosa colpire, i giardinetti pubblici ad esempio. Non di rado sentiamo infatti atti di vandalismo commessi all’interno della villa comunale. Qualcuno forse ricorderà i cocci di vetro di vari lampioni presenti nella villetta rinvenuti la mattina del giorno dopo la notte brava di qualche simpaticone. Notizia, questa, di qualche mese fa ma sempre attuale. Ma l’attività del teppista non si esaurisce qui poiché le sue “mansioni” vanno dalle scritte sui muri a quelle sulle panchine, inoltre contribuisce a sporcare l’ambiente buttando pacchetti di sigarette vuoti, buste di patatine, lattine di bibita e quant’altro, tutto rigorosamente a terra, non curante del degrado ambientale che arreca al SUO paese.

Questa volta nel mirino del bullo di quartiere ci è finito il bagno pubblico di via Cianciaruso. Dopo essere stato chiuso per un breve periodo in seguito alla rottura del tubo di scarico di un lavabo, da alcuni giorni ha ripreso a funzionare. “Purtroppo il bagno di via Cianciaruso non è custodito - ha tenuto a precisare l’assessore Peppino Dipierro, incontrato giovedì mattina negli uffici comunali - e l’apertura e la chiusura di suddetti bagni viene effettuata ad opera dei vigili urbani. In passato il servizio di guardia veniva gestito attraverso voucher”. Questo sistema dei voucher non è stato più riproposto malgrado le tre voci di entrata del Comune (addizionale IRPEF, TARSU e l’IMU) che comunque non consentono di soddisfare appieno tutte le esigenze di cui Noicattaro necessita. Oltre ai 700.000 che il Comune ha visto togliersi dallo Stato, non fanno altro che appesantire la situazione. Nonostante queste mancanze si è riusciti a ripristinare lo stato delle cose e notizie, degna di nota, riguarda la riapertura dei bagni dell’ex mercato coperto. “Stamattina gli idraulici hanno effettuato un sopralluogo e possiamo dire con certezza che entro la fine di quest’anno saranno aperti al pubblico” ha concluso l’assessore Dipierro. Tutto è bene quel che finisce bene. Resta il fatto che sia quelli presenti in via Cianciaruso, sia quelli dell’ex mercato coperto e quelli situati all’interno del parco comunale sono sporchi ed emanano un odore nauseante, per non parlare di quelli della stazione ferroviaria.

 

Qui alcune foto dei bagni pubblici a Noicattaro. 

Commenti 

 
#4 ZoopersVnd 2014-01-16 19:06
Oh dio che schifezza....
luridi vandali... :cry:
 
 
#3 pinco pallino 2013-12-09 10:42
il perchè sta nel nojano medio che è un grandissimo incivile (per non essere volgari)...
 
 
#2 Red Bull 2013-12-09 07:14
E' uno scandalo perché paghiamo fior di quattrini ad una cooperativa per ritrovarci con bagni pubblici sporchi e nauseabondi.
Fatevi un giro a rutigliano e vedrete che li i bagni pubblici funzionano, sono pulitissimi e non emanano cattivi odori.
Chiedetevi il perché.
 
 
#1 nojano 2 2013-12-06 21:40
ma questi bagni sono mai stati puliti boooooooooooooooooooooooo
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI