Venerdì 06 Dicembre 2019
   
Text Size

"Bibliotecologica": il progetto che rilancerà la Biblioteca Comunale

biblioteca comunale_panoramica

 

In via Principe Umberto esiste una biblioteca. Qualcuno la vede come il fiore all’occhiello di Noicattaro. Non male, basti pensare che è frequentata anche da gente di Rutigliano. Ma, potenzialmente, la biblioteca “G. Di Vittorio” può rendere ancora di più. Il Comune infatti, intende riorganizzare la biblioteca in linea con le trasformazioni culturali e sociali del territorio per far sì che la stessa diventi una Piazza del Sapere come meglio delineato in un progetto “Bibliotecologica” agli atti dell'Ufficio. La realizzazione del progetto richiede delle risorse che solo in parte l'Ente può garantire, per cui ci si era posti il problema di trovare altre fonti di finanziamento.

Il GAL Sud Est Barese SEB, nell’ambito del Programma di Sviluppo Rurale della Regione Puglia 2007/2013 Fondo F.E.A.S.R. Asse III “Qualità della vita nelle zone rurali Misura 321 - Servizi Essenziali per l’economia e le popolazioni rurali”, ha approvato un Bando pubblico per la presentazione di domande di aiuto riservato alle istituzioni pubbliche locali del territorio di competenza. L’obiettivo del bando è quello di migliorare l’offerta e l’utilizzo di servizi essenziali alla popolazione in raccordo con le finalità perseguite con i Piani di Zona. Il Bando prevede il sostegno di diversi interventi della Misura 321 del PSL ed in particolare dell’intervento azione 1A “Servizi di carattere didattico, culturale e ricreativo a favore soprattutto dei giovani in età scolare”. Questo, nello specifico si propone di realizzare sul territorio, servizi per la promozione della cultura tra cui a titolo esemplificativo la realizzazione o riqualificazione di biblioteche, la realizzazione di spettacoli e attività sportive.

Il Comune ha presentato un progetto “Bibliotecologica” di € 244.771,68 per la linea di intervento A del suddetto Bando, approvato con atto di G.C. n. 48 del 18.07.2013, nonché un altro progetto per la linea di intervento C sempre del suddetto bando, approvato con atto di G.C. 47/2013. Al bando di cui trattasi sono stati presentati progetti per una richiesta di contributo per € 2.227.911,81 a fronte di una dotazione finanziaria di € 1.080.000. Pertanto si è posta l'esigenza di una rimodulazione del progetto “Bibliotecologica” di € 244.771,68 linea di intervento A approvato con atto di G.C. n. 48 del 18.07.2013 per un importo inferiore a quello originario nonchè la necessità di rinunciare ad un altro progetto linea di intervento C approvato con atto di G.C. 47/2013.

Quindi è stato ridimensionato il progetto “Bibliotecologica” per la gestione della biblioteca prevedendo nel quadro economico la spesa di € 168.495,48 di cui: € 80.255,48 per gli investimenti (€ 49.204,98 per opere di ristrutturazione e/o adeguamento della struttura e di € 15.000 per arredi e attrezzature tecnologiche; € 9.630,00 per attività di informazione e divulgazione dei servizi avviati; e € 6.420,50 per spese generali) e quella di € 88.240,00 per la gestione di cui € 70.000 relativamente al primo anno e di € 18.240 per il secondo anno di gestione.

Il Comune intende concedere a terzi l’organizzazione, la gestione e l’amministrazione della biblioteca da individuarsi mediante procedura aperta ai sensi del D. Lgs 163/2006, il quale terzo gestore dovrà assumere tutti gli oneri e i rischi di gestione e di amministrazione sotto il controllo dell’Ente concedente e si impegna a rispettare per quanto riguarda i flussi finanziari la legge n. 136 del 13 Agosto 2010 in materia di tracciabilità.  Il Comune si limiterà a riconoscere un contributo pubblico per la fase di avviamento, da finanziare in parte col contributo di cui al Bando della misura 321 azione 1A di cui trattasi, e in parte con risorse proprie per € 4.000 quale cofinanziamento comunale, così come previsto dal bando. Oltre al cofinanziamento, il Comune dovrà accollarsi le spese dell’I.V.A., pari a € 17.656,20; spesa che potrà essere recuperata attraverso un’altra misura prevista dall'"Avviso pubblico per la presentazione di domande per il rimborso della quota IVA sostenuta da enti per l'attuazione del Programma di Sviluppo rurale della Regione Puglia programmazione 2007/2013" di cui alla determina n. 168 del 21.05.2013 dell'Autorità di Gestione della Regione Puglia.

Il Responsabile unico di procedimento sarà il Dirigente del Settore AA GG Avv. Francesco Lombardo.

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI