Lunedì 18 Novembre 2019
   
Text Size

TOSAP. Decaro: "Incentiviamo l'imprenditoria giovanile"

Gerardo Decaro_consigliere

 

Il Consiglio Comunale del 30 Novembre non è stato solo Bilancio di Previsione. Uno dei punti all’ordine del giorno prevedeva la "Approvazione del nuovo Regolamento comunale per l'occupazione di spazi ed aree pubbliche e per l'applicazione della relativa tassa". Di questo argomento si è discusso in IV Commissione Consiliare lo scorso 14 Novembre 2013 alla presenza del Presidente consigliere Gerardo Decaro e dei consiglieri Didonna, Sportelli e Tripolini. Presente anche il dirigente del settore finanze dott. Demattia.
Il nuovo regolamento va a modificare il precedente, prevedendo nuove esenzioni dal pagamento della tassa. Saranno infatti esenti dal pagamento della TOSAP coloro che ottengono l'affidamento per la gestione delle aree a verde, entro determinati limiti previsti per legge. Inoltre, non saranno sottoposte a tassazione le superfici stradali all'interno dei parcheggi di pagamento e gli accessi carrabili destinati ai portatori di handicap titolari del relativo contrassegno. In tutte le zone rientranti nel centro storico e nella "via dei nojani" (da Piazza Umberto alla villa Comunale), ad esclusione dei passi carrabili, saranno esentate le occupazioni di suolo pubblico per una superficie massima di 30mq nei due anni successivi all'avvio di nuove attività commerciali. Per di più, saranno esentate le occupazioni di suolo pubblico per manutenzione e recupero del patrimonio immobiliare all'interno del centro storico.

Questa proposta, è stata approvata in Consiglio Comunale all'unanimità dei presenti.
Soddisfatto intanto il Presidente della IV Commissione, il consigliere Gerardo Decaro: "In un momento di crisi economica che sta colpendo indistintamente gran parte della popolazione nojana, ci sembrava necessario ed urgente predisporre qualche provvedimento che vada ad incentivare l'imprenditoria giovanile e l'apertura di nuove attività commerciali. Inoltre, come più volte ripetuto in campagna elettorale, ci batteremo per fare in modo che il nostro centro storico non sia esclusivamente ‘luogo della disperazione’, ma diventi centro di aggregazione e luogo di interesse culturale. Con questo nuovo regolamento stiamo esentando dal pagamento della TOSAP tutti coloro che intenderanno aprire una nuova attività nel centro storico. Questi, infatti, per i primi due anni, se decideranno di occupare suolo pubblico con sedie, tavolini, ombrelloni, ecc. per un massimo di 30 mq, saranno esentati dal pagamento della rispettiva tassa. È un piccolo passo in avanti, tanto altro c'è ancora da fare, lavoreremo per far rinascere il centro storico!"

Commenti 

 
#3 Nicola Pagano 2013-12-05 12:07
Caro Decaro se vuoi aggiornarti sulla questione puoi chiamarmi, intanto le aree dei passi carrabili dei portatori di Handicap sono per legge esenti,anzi è un diritto di chi ne fa richiesta,e non sono una vostra concessione.
 
 
#2 Nicola Pagano 2013-12-05 12:02
non capisco perchè tanta lena nel volr togliere la tassazione TOSAP alle strisce blu, quando la Legge dello Stato e le sentenze della corte costituzionale dicono che il gestore delle strisce blu deve pagare la TOSAP.
Allora la denuncia già in atto non vi è bastata?
Se volete vi invio tutta la documentazione a tal riguardo che certamente non è frutto della mia mente , ma dell'operato di fior fiore di giudici della cassazione.
Come sempre a Noicattaro sivogliono favorire alcuni , menterwe si vuole penalizzare la popolazione.
state sicuri che fino a che le strisce blu le gestisce il comune nulla è dovuto dall'ente, ma pure se voi deliberate di togliere la tassazione sulle strisce blu gestite da una società, non potete perchè la TOSAP non è una imposta comunale ma statale e soprattutto per le strisce blu esiste tutta una normativa.
Studiate prima di emanare provvedimenti a cavolo.
 
 
#1 Red Bull 2013-12-04 18:56
Bravo Gerardo ci voleva un regolamento meno restrittivo per dare maggiori opportunità ai cittadini.
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI