Venerdì 22 Ottobre 2021
   
Text Size

Approvate le Opere Pubbliche. Dimenticata via Paolo VI?

Villetta via_Paolo_VI_front

 

Lo scorso 28 Novembre si è insediata la III Commissione Consiliare Permanente. Presenti al tavolo il Presidente Massimiliano Antenore e i consiglieri Cocchiarale, Monti e Porrelli. Opportunamente presenti anche il Dirigente dei Lavori Pubblici, ing. Natale Decaro e l’assessore al ramo, avv. Giuseppe Dipierro.

Primo e unico punto all’ordine del giorno: l’approvazione del programma triennale 2013-2015 ed elenco annuale 2013 delle Opere Pubbliche, argomento portato poi in Consiglio Comunale due giorni dopo.

Viene letta sia la proposta deliberativa che il programma triennale delle Opere Pubbliche 2013-2015 e le rispettive stime dei costi. Tanti i lavori previsti, ma al momento risultano essere finanziate solo le seguenti opere:

1)Riqualificazione delle opere di urbanizzazione primaria nelle aree relative al Piano di Zona 167/1962

2)Completamento area museale Palazzo della Cultura

3)Riqualificazione di via Carmine – II lotto

4)Realizzazione nuova strada collegamento Via madonna di Lourdes e strada PRG Parco delle Ginestre e Via Torre a Mare.

5)Manutenzione strade e marciapiedi.

L’assessore ai Lavori Pubblici Dipierro promette: “L’amministrazione farà il possibile per ricercare ulteriori finanziamenti comunitari. Inoltre, bisogna incentivare le fonti rinnovabili come l’efficientamento energetico su tutte le strutture scolastiche e le strutture comunali”.

Il Presidente Massimiliano Antenore ha provato ancora una volta a sollecitare un intervento in via Papa Paolo VI. Più volte la stessa Commissione ha focalizzato l’attenzione, portando scarsi frutti.

Attualmente quell’area è in stato di totale abbandono, il progetto è incompleto e gli spazi verdi non sono curati (l’erba, in alcuni tratti, supera il metro e mezzo). E non è tutto qui: le travi costituiscono un attentato alla sicurezza dei bambini che utilizzano quello spazio per giocare e divertirsi. Di sera invece, quel posto losco diventa il covo di qualcuno. Lo scarso controllo della zona e la scarsa illuminazione poi, favoriscono i furti, più volte segnalati da questa testata. Insomma, il degrado regna sovrano.

La III Commissione all’unanimità ritiene che la zona debba essere messa in sicurezza e invita l’assessore e il dirigente a presentare una proposta deliberativa o un atto d’indirizzo per la sistemazione della pseudo villetta-parcheggio.

Si torna sulle opere pubbliche: la commissione, a maggioranza dei presenti (Antenore, Monti e Porrelli), esprime parere favorevole sulla proposta di delibera.

Lo stesso atto è stato approvato all’unanimità nello scorso Consiglio Comunale del 30 Novembre.

Commenti 

 
#2 dido73 2013-12-15 11:02
spero che fra le strade/marciapiedi da riqualificare ci sia anche Via Logroscino, che versa in uno stato pietoso e vergognoso, soprattutto ora dopo lavori di rifacimento tubazione fognaria.
 
 
#1 Red Bull 2013-12-13 11:53
Antenore, se non sei all'altezza di risolvere la questione Via Paolo VI DIMETTITI!!!!
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI