Venerdì 22 Novembre 2019
   
Text Size

Nojarella: Spettacolare serata nel centro storico. Voci a caldo e FOTO

Nojarella 2013_gente

 

Domenica sera finalmente il centro storico di Noicattaro si è mobilitato. Ci voleva “Nojarella - 100% musica e sapori nostrani”, il festival musicale e gastronomico. Un evento importante per tutto il paese, ma soprattutto per i giovani nojani, con il quale si è dimostrato che se si vuole, si può far qualcosa di buono per tutti.

Un evento grandioso, organizzato dall’Associazione Culturale "Nojattiva", in collaborazione con la trasmissione radiofonica “Indipercui” di Radio 103 e con il patrocinio del Comune di Noicattaro. Da apprezzare la volontà dei ragazzi che - dopo il successo dello scorso anno con “Music and Food on the streets” - si sono spesi gratuitamente nella preparazione di Nojarella.

Quest’anno la festa si è estesa anche su via Madre Chiesa che ha ospitato stand e bancarelle.

“Niente cover, solo musica originale”. Questo il motto di questa edizione di Nojarella che ha visto sul palco l’avvicendarsi di più gruppi. A rompere il ghiaccio sono stati i giovanissimi Planet One e Break Jack. Sul palco poi sono saliti: I Bohemiens, The Next, Mario Marinoni e  La Metamorfosi (con i gioiesi Nicola Liuzzi e Vanni La Guardia e la splendida voce di Anna Maria Stasi cantante dei CFF E IL NOMADE VENERABILE), e la storica rock band nojana Mida. In chiusura, la musica elettronica dei Telegraph. Insomma, solo buona musica.

Ma Nojarella non è stata solo musica: degno di nota è il progetto “Monstrum Apuliae”, autore di alcuni graffiti in tema con la serata.

NoicattaroWeb - La Voce del Paese è stato una dei Media Partners e, grazie agli organizzatori, siamo riusciti ad avere un nostro stand, dove abbiamo intervistato tutti i protagonisti della serata: i gruppi musicali, gli assessori presenti e gli organizzatori. Vogliamo partire proprio da questi ultimi, senza i quali niente sarebbe stato possibile.


Renzo PopeoUno dei rappresentanti di Nojattiva è passato dai nostri microfoni e lo abbiamo intervistato. Lui è Renzo Popeo e queste sono le sue impressioni a caldo.

Come ti trovi in questa associazione?

Così, per caso. Un anno fa sono stato travolto dall’energia e dalla voglia di fare di questi ragazzi. Un entusiasmo di far rivivere Noicattaro e di fare qualcosa per il nostro paese. Confermai loro subito la mia partecipazione, ed ora eccomi qui.

Come è andata questa manifestazione?

Nojarella è uno slogan che funziona benissimo, per creare intrattenimento sia per i giovani che per i più adulti. Per essere la nostra II edizione, possiamo dire che è andata “alla grande”. Noi ci siamo impegnati al massimo perché volevamo curare tutti i minimi particolari per soddisfare ogni tipo di esigenze. Il contributo di “Indipercui” è stato vitale. Uno degli obiettivi era rivalutare un posto bellissimo e che può dare ancora tanto, come il centro storico. Poi la grandissima affluenza di gente ci ha riempito il cuore.

A proposito di emozioni, cosa hai provato?

Vi racconto un piccolissimo episodio, che mi ha bloccato il respiro per un attimo. Appena siamo arrivati a Largo Pagano domenica mattina per montare gli stand e il palco, la gente che abita lì ci ha accolto con un sorriso e con un “Meno male che ci siete voi”.


Gaetano SanitateSoddisfatto anche Gaetano Sanitate, uno dei membri di “Indipercui”, la trasmissione radiofonica di Radio 103.

Carissimo Gaetano, da dove nasce la collaborazione tra Indipercui e Nojattiva?

Innanzitutto ci tengo a sottolineare che Indipercui è una trasmissione radiofonica, oltre che un blog musicale, che opera sul territorio nojano tramite l’associazione Nojattiva. Io personalmente infatti, sono anche socio di Nojattiva. La prospettiva è quella di promuovere musica emergente, fatta in casa, cominciando dai ragazzi liceali, fino ad arrivare a gruppi un po’ più storici di Noicattaro.

Come è andata quest’anno, e da dove nasce Nojarella?

Quest’anno, rispetto all’anno scorso, abbiamo avuto delle band che hanno fatto solo musica propria. La qualità è migliorata ed è frutto di un lavoro di un anno di promozione del censimento chiamato Nojarella, il primo bando musicale aperto a tutti i nojani. Tutto è nato da lì. Una chiamata a raccolta che ha sfornato ‘Musica a km zero’, per ravvivare i locali del nostro paese. Io credo che rispetto all’anno scorso è stato fatto un grande salto di qualità e questo grazie al lavoro incessante dell’associazione Nojattiva, dove, vi giuro, siamo in molti, e tutti operativi.

Come hanno risposto le band?

Con il successo dell’anno scorso di ‘Music and Food on the streets’ i ragazzi hanno superato lo scetticismo e si sono pian piano avvicinati a noi. Hanno avuto fiducia nei nostri confronti, si sono aperti a noi, hanno proposto i loro progetti musicali e hanno aperto la loro sala prove a noi. Non potevamo che farli esibire pubblicamente e inoltre, abbiamo creato una compilation online che si chiama Nojarella.bandcamp.com : una pagina sempre in aggiornamento nella quale tutte le band postano i loro brani.

Compaiono a Nojarella le prime forme di Media Partnership...

In questo evento abbiamo sperimentato per la prima volta la media partnership a Noicattaro e sono contento che NoicattaroWeb, il giornale web e cartaceo per il quale scrivo anche io, abbia risposto molto bene richiedendo anche uno stand. Mediapartnership significa anche dare opportunità di promozione e di divertimento, anche ad altre realtà dell’informazione locale. Questo fa curriculum, fa esperienza e, se siamo bravi, sarà lavoro.  


Un ringraziamento particolare, da parte di tutta la redazione di NoicattaroWeb - La Voce del Paese, va a "Nojattiva" e a "Indipercui" per la gentilezza e l'ospitalità offertaci. 


Ecco le foto della serata, scattate da Marica Ciavarella e Annachiara Casimo.

Commenti 

 
#1 Mario Marinoni 2014-01-01 11:39
Bravissimi tutti
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI