Venerdì 19 Luglio 2019
   
Text Size

Paura in via Casamassima: aspettiamo solo il morto?

Noicattaro. Via Casamassima

 

Aspettiamo il morto, prima che si muova qualcosa. Funziona così, in Italia come a Noicattaro. Se prima non succede qualcosa di grave, non si interviene. Questo è il modo comune di operare, ma non è così che si ragiona. L’ordinaria amministrazione deve essere sbrigata celermente, prima che questi diventi straordinaria.

È il caso di via Casamassima. Da troppo tempo si parla di pista ciclabile e di allargamento della strada, ma si parla solamente. Progetti approvati, somme stimate e nominati i responsabili dei procedimenti. Eppure qualcosa si ferma. Cosa non va allora?

Dopo anni si è arrivati ad una gara d’appalto per  iniziare i lavori su via Casamassima. Tant’è che un anno fa l’Enel - responsabile dei pali della pubblica illuminazione - aveva inviato al Comune un preventivo di 7.000 euro, che aveva la scadenza di sei mesi. Somma che serviva a spostare i pali, i quali attualmente intersecano la futura viabilità. Lì infatti, è previsto lo spostamento di uno stralcio di strada, che andrà ad annullare una curva.

Sarebbe bastato che qualcuno lì, a Palazzo di Città, avesse preso in mano il preventivo, per poi prendere una decisione. Sono necessari sei mesi per discutere un preventivo? No, sei mesi no. Più di sei mesi, perché qualcuno lì si sveglia, ma si sveglia in ritardo. E quando si è tornati a discutere del preventivo con l’Enel, l’operatore elettrico ha dovuto ricalcolare la somma, e ha chiesto 120 euro di supplemento.

Bene, per impegnare questi 120 euro abbiam dovuto aspettare altri tre mesi e forse - a detta di qualcuno - fra qualche giorno si dovrebbe muovere qualcosa.

Intanto Noicattaro è al buio. Potrebbe essere una metafora (per carità, ci starebbe anche bene) ma non lo è. Provate a percorrere via Casamassima: è illuminata sul cavalcavia e nel breve tratto successivo, poi c’è la doppia curva che è completamente al buio. Illuminazione che riprende regolarmente subito dopo lo stadio.

E proprio in questo tratto buio, un ragazzino di 14 anni è stato strattonato da un’auto in corsa, mentre tornava a casa a piedi dopo l’allenamento di calcio. Con il serio rischio di essere investito.

E qui la nostra domanda: dobbiamo aspettare che ci “scappi” il morto prima di prendere seri provvedimenti? Non stiamo parlando di una contrada comunale frequentata da 3-4 persone al giorno: stiamo parlando di una strada che è sempre trafficata in quanto ingresso e uscita per paesi come Casamassima, Rutigliano, Adelfia ecc., oltre che luogo di passaggio per chi lavora nella zona P.I.P.

A buon intenditor...

Commenti 

 
#5 Vito 78 2014-01-26 14:57
In passato ho gia scritto qlksa a riguardo evidenziando l'urgenza di questi lavori . Mi dispiace la descrizione di questa strada nn è stata precisa . L'illuminazione esiste sul nuovo ponte 'scivoloso' quando nn piove , cioe quando nn serve . Dal ponte all'ultima abitazione sulla destra ci sono tre pali elettrici , mesi fa su questi pali c'erano dei fari x l'illuminazione , nn so xche sono stati tolti , forse consumavano , forse rendevano sicura la strada... dopo notte fonda , un po di illuminazione proveniente da ditte private , Calcetto , aree di sevirzio . Spero che ci scappi il morto , xche solo cosi si muove qlksa , di preciso uno di loro , vedi ponte costruito a Rutigliano nn appena imbocchi la strada x Adelfia .
 
 
#4 Vito 67 2014-01-23 22:25
Non vedo di cosa ci lamentiamo,il paese e lasciato a se stesso,la nostra amministrazione dorme,buonanotte!!
 
 
#3 Rafael 2014-01-23 14:49
Perchè si definisce pista ciclabile quell'obbrobio che hanno realizzato.....
Tranquilli alla prossima campagna elettorale forse rispolvereranno il preventivo e forse si eseguiranno i lavori ( non disturbateli dormono tranquilli e guadagnano pure......)
 
 
#2 f.s.c.p.g.f.t. 2014-01-23 12:50
In compenso hanno fatto la p. ciclabile dalla stazione al centro storico. Capite come funzionano le cose? al contrario: dove c'è il pericolo di viabilità nulla mentre dove non c'è alcun senso si fanno e sperperano soldi. Davvero complimenti campioni di intelligenza. Bellezza democrazia.
 
 
#1 nuddu 2014-01-23 09:14
ma un piccolo percorso pedonale/ciclabile che porta dal ponte allo stadio ,per poter facilitare l arrivo agli allenamenti dei ragazzi meno fortunati degli altri che si fanno accompagnare, solo cosi andrebbero senza timore o paura da parte dei genitori genitori...QUANDO LO DEVONO FARE.....?????? aspiett semb!!!!!
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI