Sabato 07 Dicembre 2019
   
Text Size

L'ass. "Speranza per la Vita" infonde il suo messaggio

Associazione Speranza per la Vita

 

Domenica 2 Febbraio, nella Chiesa della Madonna della Lama, abbiamo assistito ad una piacevole sorpresa. Al termine della Santa Messa delle 9.00, il priore del Convento Agostiniano - padre Ermanno Cristini - ha dato spazio alla testimonianza di un volontario dellassociazione Speranza per la Vita.

 

“Speranza per la Vita” è un’associazione - con sede a Oria (Brindisi) - che si occupa di dare sostegno a quanti, in particolare ai giovani, soffrano di dipendenza da droga e alcool, oltre ad offrire supporto ai malati di AIDS.

Il progetto nasce ad Oria, da un gruppo di persone che, essendo già state impegnate nel volontariato contro le dipendenze giovanili, decidono di rinnovare il loro impegno attraverso nuove ed efficaci campagne di sensibilizzazione.

L’obiettivo dell’associazione, infatti, è quello di operare nei vari strati della società attraverso messaggi e campagne di prevenzione. I volontari, non solo tramite opuscoli e volantini, ma soprattutto attraverso vere e proprie testimonianze di vita, diffondono il loro messaggio di speranza nelle parrocchie, nelle scuole, per le strade e in ogni luogo dove ci sia la possibilità di operare. Proprio come hanno fatto domenica in chiesa.

Il materiale informativo lasciato dagli operatori ai fedeli presenti in chiesa, non vuole essere il solito  volantino che informa sui danni delle dipendenze, ma un concreto invito alla prevenzione e soprattutto a non restare indifferenti di fronte a tali problematiche che purtroppo, nella nostra società, sono sempre più frequenti. Il tutto attraverso un linguaggio diretto, semplice e fresco, rivolto soprattutto ai ragazzi, più vulnerabili di fronte a questo genere di problemi.

Non ci resta che invitare i nostri lettori a visitare il sito web dell’associazione “Speranza per la Vita”  all’indirizzo: www.speranzaperlavita.it e ringraziare i volontari che, ogni giorno, operano per diffondere sostegno e speranza a chi ne ha più bisogno.

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI