Ist. Comp. "Gramsci-Pende": Il basket diventa femminile

Noicattaro. Basket femminile Pende

 

Lo scorso 28 Febbraio, presso la tensostruttura del parco comunale si è tenuta un’altra partita di campionato scolastico tra l’Istituto Comprensivo “Gramsci-Pende” e la scuola Secondaria di Primo Grado “Giovanni XXIII” di Acquaviva delle Fonti.

Questa volta però largo alle ragazze, ad affrontarsi sul campo da basket due squadre femminili.

La squadra della scuola media Pende è stata seguita dal mister Michele Digiglio che è stato felicissimo di constatare come finalmente lo sport sia sempre più presente anche nelle ore di attività didattica.

“Lo sport è essenziale per crescere sani e per imparare sin da subito la correttezza e la sportività” ha detto ai nostri microfoni.

L’educazione fisica degli studenti deve essere stimolata e incentivata quanto la loro eduzione intellettuale poiché è con giochi come il basket che i ragazzi e le ragazze imparano a mettersi alla prova, a socializzare e hanno la possibilità di conoscere coetanei con i loro stessi interessi.

“La pallacanestro è la passione più bella che ci sia. Giocare è un modo per sfogarsi, per stare meglio con se stessi ed anche se non abbiamo vinto è stato bellissimo fare del gioco di squadra con le mie compagne” ha affermato con entusiasmo Maria, una giocatrice della 2°A dell’Istituto Comprensivo “Gramsci-Pende”.

Le avversarie erano agguerrite e competitive, ma le ragazze nojane non si sono lasciate intimorire ed anno giocato con impegno fino all’ultimo.

Tutte le giocatrici sono rimaste soddisfatte della loro prima esperienza sul campo da gioco e si dimostrano entusiaste all’idea di farne tante altre.

L’esperienza di venerdì ha ribadito anche qualcos’altro: il basket non è uno sport per soli ragazzi ma anche per ragazze e chissà, magari altre esperienze di questo genere potranno far appassionare alla pallacanestro  altre ragazze e far si che presto Noicattaro abbia la sua squadra di basket femminile.

Tutto ciò sarà possibile solo se si continuerà ad incentivare lo sport nelle scuole e a spronare i ragazzi a partecipare ad iniziative di questo genere.