Domenica 24 Ottobre 2021
   
Text Size

A tutela del bene pubblico: nasce l'associazione "Parco Paradiso"

Noicattaro. Associazione Parco Paradiso

 

Giorni fa, in un nostro articolo dal titolo “Le condizioni (degradate) del nostro Parco Comunale”, avevamo denunciato il quasi totale stato di abbandono e d’incuria del nostro Parco cittadino; ancora non sappiamo se si chiami “A. Moro” oppure “Parco Giochi Luisa Anelli Desimini”.

Visitandolo direttamente, abbiamo quindi in quella sede elencato tutta una serie di aspetti - per nulla positivi - che lo caratterizzavano: sporcizia, carte e rifiuti di ogni sorta, animali mal tenuti, strade disconnesse, divieti di accesso ai cani che per legge proprio non dovrebbero esserci.

Ma…udite udite, sulla faccenda…qualcosa eppur si muove!

Ebbene sì! Abbiamo scoperto che, a partire dagli inizi del mese di Febbraio, in particolare dal giorno quattro, si è costituita un’associazione, dal nome “Parco Paradiso”, avente lo scopo di riqualificare e di migliorare il territorio nojano a partire proprio dal nostro Parco, da qui la denominazione.

“Il nostro obiettivo - ci racconta uno dei ventuno componenti dell’associazione, Lillino Madio - è essenzialmente quello di riqualificare il bene comune, cominciare a valorizzarlo e a curarlo come merita, attraverso una collaborazione, una sinergia, un’unione di intenti e di forze tra cittadini e pubblica amministrazione. Vogliamo tutelare il nostro territorio. Partendo dalla pulizia di strade, sentieri, alberi e del letto alluvionale, vogliamo in qualche maniera ‘impadronirci’ di quel che è nostro, ma nel senso positivo del termine, avendone cura, attraverso le dovute premure ed attenzioni. A piccoli passi e gradatamente ci piacerebbe organizzare anche escursioni geo-naturalistiche, attività ricreative, manifestazioni, a favore di un’educazione ambientale che oggi, ahimè, tende sempre più a scarseggiare. Vogliamo tentare di educare al verde, sensibilizzando i cittadini in materia”.

Tante le idee: “Nei nostri intenti vi è anche quello di intensificare la sicurezza all’interno del Parco, per cercare di ridurre fenomeni come il vandalismo, il bullismo, l’incuria e tanto altro ancora. I sabati e le domeniche mattina, ognuno di noi, in base ai propri impegni, viene qui e comincia a ‘sporcarsi le mani’ direttamente e concretamente. Siamo partiti - continua Lillino - ripulendo la zona situata di fronte agli animali. Tutto su base assolutamente volontaria. Parlando di progetti futuri: “Abbiamo in cantiere la realizzazione, eventuale, di un orto botanico didattico, proprio nello spazio - attualmente inutilizzato - dove inizialmente era stato previsto che si potesse giocare a bocce, creando collaborazioni con le scuole del nostro paese, qualora fossero interessate a questo tipo di attività”.

Pare che sabato mattina 22 Marzo anche il sindaco Sozio e l’assessore al Verde pubblico, insieme ad alcuni membri dell’associazione di cui sopra, si siano fatti una passeggiata per avere chiaro lo stato delle cose sia del Parco, sia della Lama San Giorgio.

A partire dalla sua costituzione, l’associazione “Parco Paradiso”, avente come Presidente il sig. Boccuzzi Vincenzo e come vice Presidente la sig.ra Carione Donata - non avendo ancora una sede propria - si riunisce, all’interno della Ludoteca del Parco Comunale, ogni giovedì sera, verso le 19.15 circa, per discutere in merito a progetti, azioni e decisioni da compiere. Il tutto anche mediante la consulenza e la collaborazione di esperti come l’ingegner Vito Santamaria, Presidente del Parnaso e amante appassionato del nostro paese e della sua storia, presente alla riunione del 27 Marzo.

L’associazione di cui stiamo trattando è aperta a nuove adesioni, iscrizioni e partecipazioni. Chiunque può contattarla, anche solo per avere informazioni o per comunicarle eventuali segnalazioni, all’indirizzo e-mail Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.  o Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.  .

Confidiamo nell’entusiasmo, nella forza di volontà e nell’impegno di questa che, prima ancora di essere un’associazione, pare essere un vero e proprio team, una squadra. Vi è coesione tra i suoi componenti e tanta voglia di fare e migliorare. Speriamo tutto questo venga premiato come deve, sia parte dei nostri amministratori, sia da parte di tanti concittadini che proprio dovrebbero prendere esempio da loro!

Buon lavoro associazione “Parco Paradiso”!

 

[da La Voce del Paese del 5 Aprile]

Qui la bozza del progetto dell'Orto botanico didattico

Noicattaro. Bozza del progetto dell'Orto Botanico Didattico Parco

Commenti 

 
#7 Dicotomico 2014-04-11 17:49
Il parco comunale è ancora pieno di immondizia e messo male, vedremo cosa farà questa associazione.
 
 
#6 ECOLOGISTA 2014-04-08 18:18
Lode alla neonata Associazione. Sicuramente saprete che il Comune è proprietario anche del tratto urbano della Lama San Giorgio, dalla strada Paradiso fino al ponte della ferrovia. Ebbene è ora di occuparsi anche di questo tratto di natura e dell'eremo che si trova all'interno che opportunamente ristrutturato potrebbe essere la sede dell'Associazione. Buon lavoro.
 
 
#5 Grillino 2014-04-08 12:11
Pasquale, come tuo amico mi meraviglia la tua presenza in questa associazione, e visto che ci sei ti invito a vederti la determina 55 del 2013 così capisci bene dove sei finito.
 
 
#4 Giangiacomo 2014-04-07 22:27
E' necessario una associazione contro il degrado civico,vedi palazzo transennato da mesi nell'area del castello,vedi le auto che bruciano in via duca carafa mettendo a rischio la vita umana,la sosta selvaggia anzi alla noiana su via cesare Battisti,su largo pagano che sembra un deposito di auto demolizione, la piazza terra di nessuno.Propongo un'associazione anche per sopportare tutto questo.
 
 
#3 Dicotomico 2014-04-07 18:02
State monopolizzando tutto a Noicattaro è questo il motivo.
 
 
#2 Dicotomico 2014-04-07 17:57
Non riesco a capire la presenza di soggetti del SEL e del PD in questa associazione, ed in particolare la presenza del custode, che in tutti questi anni deve spiegare a noi cittadini che lo paghiamo con le nostre tasse cosa ha fatto per il bene del parco?
A me sembra un'associazione che ha poco da dire sul parco e sulla situazione reale del parco, in sintesi dopo aver contestato la delibera 55 saremo vigli come cittadini per contestare eventuali altri abusi al Parco.
 
 
#1 #maggioranstaiserena 2014-04-07 17:11
sarei curioso,se questa associazione si occuperà anche dei costi del parco,che gravano sui cittadini. mi riferisco laddove si verificano sprechi. spero qualcuno mi risponda
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI