Venerdì 15 Novembre 2019
   
Text Size

Contrada Cipierno: cominciati i lavori per il Centro per minori

Noicattaro. Centro polivalente per minori front

 

Un Centro Aperto Polivalente per minori.

Dove? In contrada Cipierno, affianco alla scuola Materna - Centro Ludico per la prima Infanzia, struttura cofinanziata con fondi regionali.

Il progetto - presentato nel Marzo 2012 - rientra nell’ambito dei finanziamenti dell’ambito dei fondi P.O. FESR 2007-2013 - Asse 2 - Linea 3.2 - Azione 3.2.1.  

I fascicoli di questo progetto infatti, sono sulle scrivanie del Comune da un bel po’ di tempo. Progettato dall’architetto Vincenzo Lasorella (Dirigente Settore Urbanistica) e coadiuvato dai collaboratori geom. Giacomo Baccarella e geom. Maurizio Pastore (Ist. Tec. Settore Lavori Pubblici), i lavori sono ora sotto il controllo del Responsabile del Procedimento ing. Natale Decaro (Dirigente Settore Lavori Pubblici).

“I lavori saranno ultimati entro 4-5 mesi - fanno sapere dai LL. PP. - in modo da essere pronti per Settembre”. Anche se la data di fine lavori impressa sul cartello installato sul cantiere assicura che questi termineranno i primi giorni di Maggio. Attualmente i lavori sono a zero, e le foto ne sono la testimonianza.

Per quanto riguarda il quadro economico, la Regione Puglia ha previsto un intervento di circa 800mila euro.

Ma andiamo al progetto: il lotto - di circa 2.800 metri quadri - ha forma pressoché rettangolare, delimitato su tre lati da via Didonna, via Raffaello Sanzio e la nuova viabilità di PRG, e da un lato dal muro di confine della nuova scuola materna.

Il Centro Polivalente Aperto per i minori si configura come una struttura aperta alla partecipazione anche non continuativa di minori e di giovani del territorio, operante in raccordo con i Servizi Sociali d’Ambito e le istituzioni scolastiche, attraverso la progettazione e realizzazione di interventi di socializzazione ed educativo-ricreativi, miranti a promuovere il benessere della comunità e contrastare fenomeni di marginalità e disagio minorile. All’interno del Centro potranno essere accolti oltre 50 giovani di età compresa tra i 6 e i 24 anni, con priorità fino a 18 anni residenti nel quartiere, Comune o ambito.

Il Centro, gestito direttamente dal Comune di Noicattaro, si collocherà nella rete dei Servizi Sociali territoriali, caratterizzandosi per l’offerta di una pluralità di attività ed interventi che prevedono lo svolgimento di funzioni quali l’ascolto, il sostegno alla crescita, l’accompagnamento e l’orientamento.

All’interno dello stesso, saranno realizzate attività ludico-ricreative, di animazione extrascolastiche, rivolte a promuovere le relazioni interpersonali, valorizzare le propensioni e gli interessi dei ragazzi, come le attività sportive, ricreative e culturali. Non mancheranno momenti e spazi di informazione, laboratori ludico-espressivi ed artistici, vacanze invernali ed estive.

Tra gli obiettivi sociali del Centro ci sarà quello di offrire ai giovani la possibilità di accrescere ed aggiornare la preparazione culturale e professionale, di sviluppare la personalità, la creatività e le attitudini. Altri scopi saranno quelli di contribuire all’attuazione del diritto allo studio, stimolare l’educazione permanente, favorire l’integrazione sociale, adottare e promuovere le iniziative atte a diffondere la conoscenza della storia e la conoscenza informatica. Particolare attenzione sarà data alla prevenzione delle devianze giovanili.

Ci preme evidenziare che questo progetto è nato nelle mani di un assessore ed è finito in altre mani, evitiamo n campanilismi. Invece, quello che a noi interessa, è che struttura si riempia di gente e che sia pronta a decollare. 

 

[da La Voce del Paese del 5 Aprile]

Qui alcune foto dell'esterno della scuola materna e dello stato dei lavori del Centro Polivalente.

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI