Martedì 30 Novembre 2021
   
Text Size

Giovedì i Sepolcri: la Protezione Civile realizza "i trozzue"

Noicattaro. I trozzue front

 

Noicattaro. I trozzue intero

Fede e folklore. La religiosità popolare a Noicattaro tiene duro davanti alla modernità, trascinando con sé affascinanti usanze antiche di secoli. Sono una nuova fonte di attrattiva turistica, non solo per i credenti, perché svelano il lato più intimo dei pugliesi. Il lato più teatrale della Passione viene fuori il venerdì Santo, nella notte, quando viene portata in processione l’Addolorata.

Ma il triduo pasquale, presenta la realtà dell’unico e unitario mistero nella sua dimensione storica: morte- sepoltura-resurrezione. Ognuna manifesta il dolore a suo modo: il giovedì Santo ad esempio, lo trasmette nella sua dimensione rituale, cioè si celebra il rito memoriale che rende presente il mistero pasquale di Cristo. Il rito che Gesù ci ha comandato di celebrare in sua memoria: egli ha donato il suo sacrificio e noi, che siamo la chiesa, ripetiamo la cena per immortalare la Pasqua.

Da ciò emerge la volontà e l’attenzione di ogni confraternita e comunità - il popolo di Dio riunito nel legame strettissimo sul piano della vita - del servizio, della carità fraterna come condivisione della passione del Signore.

A tal proposito i “crociferi” scalzi, trascinano pesanti croci in un silenzio interrotti dalla folla, la stessa che seguiva Gesù verso il Golgota. I bambini seguono la prima croce, appunto col frastuono delle “tremule” o “trozzue”, le raganelle di legno colpite da maniglie in metallo, realizzate a mano dai giovani volontari della Protezione Civile di Noicattaro, in collaborazione del falegname Piero Anelli.

Per tutte le informazioni e per acquistare le trozze potete venire a trovarci dalle 17 alle 20 presso la sede di via Telegrafo, 4 antistante il Palazzo della Cultura. Oppure, sarà possibile acquistare “i trozzue” nella serata di mercoledì 16 Aprile, nei pressi della Chiesa della Lama.

 

[da La Voce del Paese del 12 Aprile]

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI