Venerdì 15 Novembre 2019
   
Text Size

Tirocinio al Comune? La Giunta da l'ok al Segretario Gallucci

tirocinio formativo

 

La Legge n. 196 del 24 Giugno 1997, recante “Norme in materia di promozione dell’occupazione”, prevede l’attivazione di iniziative di tirocini pratici e stages a favore di soggetti che hanno già assolto l’obbligo scolastico, al fine di realizzare momenti di alternanza tra studio e lavoro, e di agevolare le scelte professionali mediante la conoscenza diretta del mondo del lavoro. Questi tirocini vengono promossi, anche su proposta degli enti bilaterali e delle associazioni sindacali dei datori di lavoro e dei lavoratori, da parte di diversi soggetti, anche tra loro associati: agenzie per l’impiego, università e istituti di istruzione universitaria, provveditorati agli studi, istituzioni scolastiche statali e non statali che rilascino titoli di studio con valore legale, ecc.

I rapporti che i datori di lavoro privati e pubblici intrattengono con i soggetti da essi ospitati non costituiscono rapporti di lavoro ma rappresentano per questi ultimi l’inserimento o il reinserimento nel marcato del lavoro.

Il Segretario Generale Floriana Gallucci ha ritenuto opportuno acquisire , ai fini di ogni necessario adempimento, acquisire apposito indirizzo da parte della Giunta Comunale. Questa, in data 17 Aprile 2014 si è riunita è ha dato l’ok allo stesso Segretario Gallucci, per attivare gli appositi tirocini di formazione ed orientamento a titolo gratuito. Sindaco e assessori hanno demandato al Segretario il compito di predisporre i provvedimenti propedeutici (sottoscrizione convenzione con l’Università, ecc.) per l’attivazione dei tirocini formativi, ivi compresi gli adempimenti consequenziali ed in particolare la programmazione annuale di massima delle iniziative attivabili all’interno dei vari settori, i criteri per il coordinamento delle attività e l’assegnazione dei tirocinanti in relazione agli studi svolti ed alle competenze acquisite.

Ora attendiamo che questi vengano attivati nel più breve tempo possibile, affinché i ragazzi nojani abbiano subito la possibilità di mettersi alla prova con quello che potrebbe essere il loro lavoro nel futuro più prossimo.

 

[da La Voce del Paese del 3 Maggio]

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI