Elezioni Europee 2014: ecco i nomi degli scrutatori e delle riserve

elezioni-scrutatori

 

Nella mattinata di mercoledì 30 Aprile, alle ore 12.00, presso un ufficio del nostro Comune, è stata convocata la Commissione elettorale comunale ai fini del sorteggio dei nominativi di coloro i quali rivestiranno il ruolo di scrutatore nelle prossime elezioni europee: domenica 25 Maggio è la data prescelta per recarsi alle urne. Si eleggeranno i 73 eurodeputati che spettano al nostro Paese e che saranno ripartiti proporzionalmente in base ai voti ottenuti.

Ma qual è il ruolo di uno scrutatore nell’ambito di un’elezione?

Egli è considerato, per ogni effetto di legge, pubblico ufficiale durante l’esercizio delle sue funzioni.

Per poter essere eletti, è necessario iscriversi all’Albo unico degli Scrutatori di seggio elettorale. Per poter essere iscritti all’Albo, gli elettori devono essere cittadini italiani, iscritti nelle liste elettorali del Comune ed aver assolto agli obblighi scolastici. Tra le varie funzioni che svolge, ricordiamo che lo scrutatore appone la propria firma e il timbro di sezione sulle schede elettorali della sezione prima dell’apertura della votazione, identifica gli elettori che si recano al seggio, compila il registro degli elettori, assiste il Presidente di seggio e partecipa allo spoglio delle schede.

Così come previsto dall’articolo 6, comma 1, della legge n.95/1989 riguardante le “norme per l’istituzione dell’Albo e per il sorteggio delle persone idonee all’ufficio di scrutatore e di segretario di seggio elettorale”, il sorteggio si è tenuto in pubblica adunanza, ma nonostante ciò, pochissimi sono stati coloro che ne hanno preso parte.

La classica “pesca” dei bigliettini per l’estrazione dei nominativi è stata sostituita dalla tecnologia. Infatti, questi sono stati sorteggiati usufruendo di un programma telematico, dotato di un sistema random.

Unica voce titubante riguardo l’utilizzo di questo metodo è stata quella del consigliere Angelo Anelli - più favorevole al metodo “antico” - il quale non ha esitato ad esternare le sue perplessità.

Tale meccanismo telematico, atto a garantire la casualità delle estrazioni in maniera più efficace - allontanando ogni ipotesi di possibili manomissioni - è stato utile soprattutto ai fini di sveltimento della procedura, conclusasi in pochi minuti.

Sono stati estratti, da un totale di 2273 iscritti, i nominativi di 88 scrutatori - prevedendo anche quelli di 44 riserve - per 22 seggi totali.

Qualora lo scrutatore nominato non si presenti alla costituzione del seggio elettorale, il Presidente del seggio provvederà alla sua sostituzione, nominando come scrutatore alternativamente il più anziano e il più giovane tra gli elettori presenti.

Presso gli uffici del nostro Comune e sul sito istituzionale è disponibile un elenco riportante i nominativi estratti.


[da La Voce del Paese del 3 Maggio]

Qui l'elenco degli 88 scrutatori titolari.


Qui l'elenco delle 44 riserve.