Giovedì 14 Novembre 2019
   
Text Size

Pro Gioventù: i Pulcini in finale al torneo "Sei bravo a..."

Noicattaro. Pulcini Pro Gioventù front

 

I ragazzi della Pro Gioventù Noicattaro continuano a regalare sorprese. Questa volta sono i più piccoli, categoria Pulcini, a far parlare e a far esultare i supporters. I ragazzi allenati da mister Martino Liturri hanno raggiunto le Finali Provinciali del torneo “Sei bravo a...Scuola Calcio”. Questa manifestazione - rivolta ai ragazzi nati nel 2003-2004-2005 - ha carattere promozionale, ludico e didattico e viene organizzata su base locale, Provinciale, Regionale e Nazionale. A dimostrazione del carattere formativo di tale evento, c’è l’assegnazione della vittoria. Ogni squadra riceve un punteggio, al termine dell’incontro, in base a tanti requisiti, tra cui le abilità raggiunte, il fair play, il rispetto delle regole e i meriti della società.

Nella prima fase, il raggruppamento della Pro Gioventù Noicattaro ha visto la presenza di altre scuole calcio come Giovani Aquile Rutigliano, Kids Club Conversano e Azzurri Mola. In questo “girone” i nojani hanno ottenuto tre vittorie su tre, guadagnandosi il passaggio alla seconda fase. Qui si è formato un secondo raggruppamento: i nojani hanno affrontato la Nuova Free time, il Di Cagno Abbrescia e il Capurso. Con due vittorie e un pareggio, i nojani di mister Martino - guidati dal capitano Mattia Mazzei - hanno staccato il pass per l’accesso alle Finali Provinciali.

Noicattaro. Pulcini con la Coppa

Queste finali saranno giocate oggi mercoledì 14 Maggio, presso il Centro Sportivo Free Time, a Bari. La Pro Gioventù Noicattaro affronterà - in un'unica giornata - Nuova Free Time, Juve Club Gioia del Colle ed Esperia Monopoli. Da queste squadre, solo la migliore classificata accede alle Fasi Regionali, dove incontrerà le società vincitrici delle delegazioni di tutta la regione. La società che vince la Finale Regionale ha la possibilità di partecipare alla fase Finale Nazionale, a Coverciano (Firenze), località nota per i raduni della Nazionale Italiana di calcio.

“È un’esperienza indimenticabile - ha commentato il mister Martino Liturri - sia per i ragazzi che per la società. L’abbiamo assaporata già tre anni fa quando, con il gruppo dei 2000, siamo stati battuti nella Finale Provinciale proprio dalla Nuova Free Time. Sono contento per i ragazzi, se lo meritano. Spero che i Pulcini si impegnino, perché se così fosse i risultati non tarderanno ad arrivare. Aldilà del risultato, vorrei ringraziare i dirigenti accompagnatori Pietro Dilorenzo e Giovanni Magistro, l’allenatore in seconda Giuseppe Anelli e tutti i genitori, che ci sostengono in tutti i modi. Anche loro hanno contribuito a raggiungere questo bel risultato”.

Ne abbiamo approfittato per intervistare il giovane capitano Mattia Mazzei, classe 2003, ma già trascinatore della squadra.

Noicattaro. Mattia Mazzei, capitano dei Pulcini intero

Ciao Mattia, da quanti anni frequenti la scuola calcio Pro Gioventù Noicattaro?

Frequento la Scuola Calcio Pro Gioventù Noicattaro dall’età di 5 anni.

Qual è il tuo ruolo?

Centrocampista.

Cosa pensi del tuo gruppo che è riuscito ad arrivare in Finale Provinciale?

La notizia ha sorpreso anche me, in positivo. Ho molta fiducia e stima nel lavoro del mister e dei dirigenti, che ci insegnano i veri valori del calcio: essere una squadra, incitando ed aiutandoci uno con l’altro, divertirci ed essere amici con il sorriso, anche di fronte ad una sconfitta.

Qual è il gioco che più ti piaciuto di questo torneo? E perché?

Il gioco che preferisco è il 4 vs 4 con portier,i perché la partita è la cosa che più amo; in campo giocando sono libero di esprimere la mia passione.

Ricordi qual è stato il goal più bello? Se lo hai fatto, a chi lo hai dedicato?

Ho avuto la fortuna di fare molti goal in questi anni e per me non ce né uno più bello di un altro: sono tutti belli perché partono dal cuore e, con tutta la mia forza e le miei emozioni, arrivano in porta. Li dedico con amore tutti alla mia mamma che è sempre lì pronta ad incitarmi.

Oggi giocate la Finale Provinciale. Dì qualcosa ai tuoi compagni di squadra, per incitarli...

Il consiglio che sento di dare ai miei compagni di squadra è di credere e lottare in questo obiettivo e mettercela tutta per poter arrivare alla finale di Coverciano. Se ciò non dovesse arrivare, avremo comunque vinto, essendo una squadra di Campioni!

Qual è il tuo sogno nel cassetto? Hai un idolo al quale ti ispiri?

Il mio sogno nel cassetto è quello di diventare un calciatore famoso. Mi piace molto il modo di giocare di Cassano ma, a differenza sua, vorrei proseguire gli studi e laurearmi.


[da La Voce del Paese del 10 Maggio]

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI