Sabato 24 Agosto 2019
   
Text Size

Cavalieri della Repubblica: premiati i nojani Burdi e Positano

Noicattaro. Cavalieri della Repubblica front

 

Lunedì 2 Giugno 2014 si è svolta a Bari la solenne cerimonia commemorativa del 68° anniversario della Fondazione della Repubblica Italiana, nel segno della sobrietà.

Nel pomeriggio, in Prefettura, nel salone degli Specchi, gremito di gente - alla presenza del Prefetto di Bari, dott. Antonio Nunziante, del presidente del Consiglio Regionale, dott. Onofrio Introna, del Presidente della Provincia di Bari, dott. Francesco Schittulli, dell’assessore al Comune di Bari, dott. Antonio Vasile e delle principali autorità civili e militari della provincia - ha avuto luogo la cerimonia di consegna delle onorificenze “dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana”, conferite con Decreto del Presidente della Repubblica del 27/12/2013 a 58 insigniti della provincia di Bari che si sono distinti per benemerenze verso la Nazione in svariati campi, nonché, per lunghi e segnalati servizi nelle carriere civili e militari.

Tra questi è stato premiato l’appuntato scelto Michele Burdi, in servizio presso il Comando dei Carabinieri di Noicattaro. Dal lontano 9 Ottobre 1984, data in cui è stato arruolato, l’appuntato Burdi si è sempre distinto per le sue doti professionali. Ha vissuto gran parte della carriera in Sicilia, dove ha lottato contro la mafia. Michele Burdi ha vissuto forse glia anni peggiori della storia siciliana: ricorderete tutti la strage di Pizzolungo, dove vi fu l’attentato al giudice Palermo, nella quale persero la vita due bambini e la loro madre. Lì l’appuntato c’era. Così come fu uno dei primi a fare il sopralluogo quando furono ammazzati il giudice Giacomelli e il giornalista Mauro Rostagno.

Come se non bastasse, il Burdi entrò nel Nucleo Scorte di Palermo: a lui era affidato il compito di assicurare e garantire la protezione dei Giudici, durante gli anni del “Maxi processo”.

Non per ultima la partecipazione ad attività investigative di grande prestigio, come l’operazione “Gioconda” e “Gioconda 2”, che portarono all’arresto di quasi 300 persone associate alla criminalità organizzata.

L’appuntato Burdi ricorda ancora l’esperienza di quella che era una attività dedita alla cattura di alcuni latitanti pericolosi, il quale - mentre effettuava un servizio di osservazione, controllo e pedinamento - si trovò nel bel mezzo di un conflitto a fuoco, nel quale sfortunatamente restò ferito qualche suo collega. Nel 2000 poi il trasferimento presso la Compagnia di Triggiano. Prima di arrivare a Noicattaro (2007), Michele Burdi sarà inviato in missione di pace in Kosovo, dove egli ha potuto elargire le sue capacità umane, prima che professionali, aiutando soprattutto donne e bambini. Queste sono solo alcune delle sue tappe di una carriera portata avanti con impegno e sacrificio. E l’onorificenza di “Cavaliere” è stata per lui la ciliegina sulla torta.

Nella stessa cerimonia, è stato premiato anche Giuseppe Positano, presidente della FPDS - Fidas sez. di Noicàttaro. A consegnare l’attestato che fregia il sig. Positano, visibilmente emozionato, dell’insegna di “Cavaliere della Repubblica” è stato il Prefetto di Bari e il Sindaco di Noicàttaro, il dott. Giuseppe Sozio, i quali si sono complimentati per il suo assiduo impegno nel sociale sia come donatore sia come volontario. Infatti Giuseppe Positano è stato riconosciuto come uno dei donatori di sangue più assiduo e costante - assieme alla sua associazione - di tutta la Regione Puglia. Un premio che Giuseppe non porterà appeso al petto, per vantarsene. Non una medaglietta da esibire, ma da custodire nel cuore. Infatti egli è già tornato a compiere quello che è il suo lavoro e la sua passione, con dedizione e sacrificio, caratteristiche che lo hanno contraddistinto finora.

La cerimonia si è conclusa con le consuete foto di rito e strette di mano tra i presenti.

La redazione di NoicattaroWeb - La Voce del Paese si congratula con i due nojani, augurando loro ancora tanti riconoscimenti, da mettere sempre al servizio della cittadinanza.

 

[da La Voce del Paese del 7 Giugno]

Qui alcune foto dei due nojani premiati.

Commenti 

 
#2 simonemadio 2014-06-14 18:47
Congratulazioni vivissime a due eccellenze che rappresentano la parte sana del nostro bistrattato paese.
 
 
#1 Nico 2014-06-13 19:59
Faccio tanti auguri agli amici, vi aspetto per una buona birra al mio bar
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI