Lunedì 18 Novembre 2019
   
Text Size

Area mercatale nojana, tra presente (disastroso) e futuro

Noicattaro. Area mercatale sporca front

 

Abbiamo ricevuto in settimana l’ennesima segnalazione riguardo le condizioni pietose in cui versa l’area dove si tiene il nostro mercato settimanale: questa volta il focus è concentrato sullo stato della zona dopo ogni frenetica mattina del mercoledì. Infatti, anche dopo le pulizie, i postumi sono ben visibili.

In compagnia di un cittadino residente nei pressi della scuola media Pascoli, abbiamo attraversato i tratti interessati. “L’odore è nauseante, soprattutto nella giornata dello svolgimento, per i vari rifiuti lasciati per terra”, in buona parte ortaggi e frutta scartati e lasciati in barbaro modo sull’asfalto, “e nonostante la pulizia del pomeriggio le conseguenze rimangono, giustamente gli operatori non possono mica passare con lo straccio”.

“Per questo problema penso sarebbe comodo un altro cassettone dei rifiuti, vicino all’ex mercato coperto, quanto meno per invogliare a gettare l’immondizia chi preferisce inquinare senza freni piuttosto che fare qualche passo in più verso via San Vincenzo”. Certo, non bisogna fare di tutta l’erba un fascio, sicuramente i civili ci sono e rispettano le regole e l’ambiente, ma altri problemi permangono, come “le zanzare, che di queste parti sono il doppio che nel resto del paese, probabilmente per colpa dei rifiuti organici, sembra di fare ogni ora gli esami del sangue”. Si parla anche di una raccolta firme per spostare il mercato in via Amendola, lontano dalle zone abitate in modo da evitare disagi simili.

Abbiamo parlato della situazione con l’assessore Sabino Morisco, che ha dichiarato: “Bisogna premettere che il nostro è un mercato illegale! Per questo dobbiamo trovare una soluzione di lungo periodo, e non soltanto rappezzare i problemi che ogni volta si presentano, inevitabilmente, come si è usato fino a poco tempo fa. Abbiamo preparato un progetto ambizioso, con preventivi oltre il centinaio di migliaia di euro, che consiste nello spostare il mercato proprio in via Amendola, lo spazio ideale, ispirandoci alle ramblas di Barcellona”.

Ma i fondi? Ed i problemi della zona attuale? “Per quanto riguarda i fondi stiamo recuperando parecchi importi dovuti relativi alla zona PIP; il fatto di pensare di risolvere il problema definitivamente in futuro, ripartendo da zero, non vuol dire che ignoriamo il presente. Molto è stato fatto, pensate alla nostra lotta spietata agli abusivi, alla riapertura dei bagni pubblici, al ripristino dell’isola pedonale di via Terracini, e molto sarà fatto riguardo le criticità che ancora caratterizzano il mercato, in attesa della soluzione definitiva”, ha chiuso l’assessore Morisco.

La svolta quindi è vicina, o quasi. Infatti non abbiamo ricevuto tempistiche certe riguardo la messa in atto di questo progetto, che potrebbe risolvere moltissimi degli attuali problemi se ben fatto, ma vista l’entità dello stesso in termini economici di certo non si partirà domani, né quanto meno dopodomani. Intanto continueremo a vigilare sulle condizioni dell’attuale area e a denunciare prontamente ogni problema, sperando in pronte soluzioni, prima di quella definitiva.


[da La Voce del Paese del 5 Luglio]

Noicattaro. Area mercatale sporca intero

Commenti 

 
#2 Angelo Cavallo 2014-07-11 12:46
Premesso che l'ass. Morisco fino ad ora è l'unico della maggioranza che si è interessato al problema area mercato e probabilmente se ne interessa oggi anche per il fatto che l'incriminata area è proprio dov'è la sua attività commerciale rimane il fatto della coerenza politica. Lui è da poco iscritto in un partito, il PD noiano, e fa parte di una maggioranza politica che da lungo tempo è a guida del paese. Dunque caro Morisco credo che prima di far parte di una squadra avrebbe dovuto pensarci bene perché si da il caso che per questa problematica e per tante altre irrisolte da lungo tempo proprio dai suoi attuali amici, la risposta è stata quella di girarsi dall'altra parte. Le ragioni possono essere facilmente comprese ma dico non lo sapeva prima? Già, per ognuno di voi l'interesse è quello personale se poi guarda caso coincide con quello della città tanto meglio non per la città ma sempre per sé stessi.
 
 
#1 Gianluca 2014-07-11 09:21
ma perche non riaprire la struttura del mercato coperto??? magari consentendo ai commercianti la vendita anche in più giorni alla settimana? Come avviene a Bari (ex manifattura tabacchi, oppure su via caldarola ? ecc ecc?) Difficile? non credo...
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI