50 anni di sacerdozio per don Nicola Rotundo. Il ricordo nojano

Noicattaro. Anniversario sacerdozio don Nicola Rotundo front

 

Lo scorso 12 Luglio don Nicola Rotundo, ora parroco della Chiesa Santa Maria Assunta di Sannicandro, ha compiuto 50 anni di sacerdozio. Qualcuno più grandicello del sottoscritto ricorderà molto bene don Nicola, che è stato parroco della Chiesa del Carmine per ben 18 anni.

Don Nicola arrivò a Noicattaro nel 1964, dove per quattro anni fu vice parroco di don Ciccio Cinquepalmi. Nel 1968 fu spostato a Loseto, per poi tornare nel 1975 a Noicattaro, presso la Chiesa del Carmine. Questa volta da parroco, dove rimase fino al 1993. In molti ricordano ancora don Nicola, figura umile e servizievole. Infatti, in occasione del 50esimo anniversario di ordinazione sacerdotale, un gruppo nojano particolarmente affezionato a don Nicola lo ha raggiunto a Sannicandro, dove si è celebrata la SS. Messa di ringraziamento. A seguire, c’è stato un breve momento di testimonianza, dove ognuno ha potuto ringraziare don Nicola. Noi abbiamo ricevuto la lettera scritta da alcuni amici di Noicattaro, e ve la riportiamo in breve.

“Abbiamo conosciuto don Nicola quando aveva 25 anni, e appena giunto a Noicattaro ci siamo subito prospettati a lui con le tante incognite ed incertezze che possono avere i giovani. È iniziato così il nostro cammino di fede con lui, un parroco giovane che ha subito attirato i giovani, e noi gli sciamavamo attorno come tante api. Finalmente la nostra parrocchia ebbe un sussulto ed un impeto che mancava da molti anni. Il primo periodo di permanenza a Noicattaro, dal 1964 al 1968, momento difficile e particolare, eravamo in odore di ‘contestazione giovanile’ internazionale e i giovani in quegli anni particolari si ponevano molte domande, alle quali il nostro don Nicola seppe dare, con la sua schiettezza e la sua delicatezza, le giuste risposte, con carattere e buon senso. Quando diviene parroco nella vicina Loseto, il contraccolpo per il nostro gruppo è forte. Rimanemmo disorientati, ma negli incontri successivi egli ci ha sempre invitati a restare un gruppo. Il suo rientro a Noicattaro nel 1975, lo avvertimmo come una rivincita e ci avvicinammo a lui con l’entusiasmo che non avevamo perso. Nel frattempo molti di noi avevano formato una famiglia, alcuni con dei figli, ed è questo il momento in cui don Nicola Rotundo, capite ed interpretate le nostre esigenze, ci invoglia a formare il ‘Gruppo di spiritualità della Famiglia’, un gruppo dove si affrontano iniziative sulle problematiche della coppia. Noi, amici di don Nicola, lo amiamo rappresentare come il ‘padre della discrezione’. Infatti non vi sarà certamente sfuggito che oltre a camminare sulle punte dei piedi per non disturbare nessuno, lui cammina in punta dei piedi anche nelle nostre coscienze e nei nostri cuori. Mai oppressivo, mai soffocante, ma paziente, generoso e commemorativo. Con lui abbiamo vissuto, durante il lungo periodo di restauro della nostra parrocchia, le tribolazioni e le sofferenze per la mancanza di adeguati spazi per contenere la numerosa comunità parrocchiale e la mancanza di adeguati spazi da destinare ai giovani, che ha sempre privilegiato. Abbiamo vissuto con immensa gioia la concessione, da parte del Comune di Noicattaro, della ‘Cittadinanza Onoraria’, avvenuta nel lontano 1993. Ci onoriamo di avere per amico un grande conoscitore delle comunità e dei territori, che poi si traduce nella pubblicazione di quei testi, che rimangono la storia patria dei Comuni ove è passato. Il giorno dell’ultima celebrazione a Noicattaro, le lacrime degli amici sono state tante, incontrollabili, spontanee, evidenti. Oggi però, guardando indietro, possiamo solo ringraziare lo Spirito Santo per quanto ci ha concesso e nel modo in cui ce l’ha concesso. Noi amici di Noicattaro manifestiamo ancora una volta, il grande dono ricevuto dallo Spirito Santo, per aver potuto percorrere con don Nicola Rotundo, un periodo considerevole della vita e per aver ricevuto attraverso di lui il seme ‘della Fede, dell’Amore verso gli altri e il Rispetto del bene comune’. Tanti auguri dal nostro cuore e da quello dei nostri figli. Grazie don Nicola”.

E ai ringraziamenti commossi degli amici si associano i migliori auguri a don Nicola Rotundo da parte della redazione di NoicattaroWeb - La Voce del Paese e da parte di tutta la parrocchia della Chiesa del Carmine, dove ha lasciato un segno, tangibile ancora oggi, dopo più di vent’anni.


[da La Voce del Paese del 19 Luglio]

Noicattaro. Anniversario sacerdozio don Nicola Rotundo intero