Centro storico: consiglieri con i cittadini. Martedì il sopralluogo

Noicattaro. Centro storico front

 

Consiglieri comunali che incontrano i cittadini: un’immagine che non si vedeva da tempo, forse dal periodo elettorale, durante il quale si sprecano caffè, aperitivi e chiacchierate (com)promettenti.

Negli ultimi giorni invece i consiglieri comunali Angelo Anelli, Gerardo Decaro e Luigi Rizzo hanno incontrato un gruppo nutrito di cittadini, residenti nel centro storico nojano. Ah, quel centro storico. In un paese come Conversano - senza andare troppo lontano - questo luogo risulta essere il luogo d’attrazione per i giovani e non, dove la bellezza di un muro storico fa da sfondo a concerti ed eventi in genere.

Anche il centro storico di Noicattaro è un luogo di attrazione, ma per degrado, immondizia e per le case che stanno per crollare. Insomma lì la situazione è davvero preoccupante e, pare che ora un gruppo di cittadini abbia preso coscienza di questo, e si sia svegliato.

“Dobbiamo lanciare un’idea e un progetto di restauro urbano, che deve necessariamente passare da un processo di legalità” grida un residente. “Ora basta, siamo in tanti, e ci faremo sentire”.

A breve infatti, questi residenti si costituiranno in un comitato a favore e a tutela del centro storico. “È una dimensione che è stata abbandonata da quarant’anni, ed ora stiamo pagando le conseguenze”, continua un anziano che abita lì.

Una protesta nata lo scorso 10 Maggio quando, in occasione della manifestazione “Noa in Festa” promossa dal GAL, alcuni residenti si opposero pacificamente, esponendo dei manifesti, rimossi poi dalla Polizia Municipale. Questi recitavano: “Associazioni ed amministrazioni (di sinistra), 40 anni di annunci, vuoti dibattiti ed abbandono al degrado. Restaurate il centro storico”; e l’altro “Il bello e buono non passa dal palato ma dagli occhi. Balconi fioriti, palazzi ammuffiti”. A questi seguirono poi altri comunicati di protesta.

“Hanno approvato il Piano del Commercio - denuncia Gianni - ma mi spiegate come si può costruire un castello senza prima mettere le fondamenta?”.

“Siamo molto lieti di ascoltare questa gente - commenta il consigliere comunale Angelo Anelli - e di condividere questo processo. Finalmente qualcuno si sta svegliando. Finora tutti si lamentavano, ma nessuno ha mai agito seriamente, anche in una logica frenatoria, dove bisognava stare attenti a non pestare interessi che potessero ledere l’amico dell’amico”.

“Purtroppo in Consiglio Comunale non abbiamo una maggioranza con la quale interloquire -continua Anelli - ma ora abbiamo un gruppo di cittadini che non sopporta più questa condizione, e non ascoltarli sarebbe assurdo”.

Dello stesso parere anche il consigliere Gerardo Decaro: “Tutto è nato dai residenti, che si sono rivolti alla politica. Ovviamente noi non possiamo fare né promesse e né illusioni. Nel centro storico di Noicattaro c’è un problema strutturale, che non può essere risolto da un giorno all’altro. Quello che possiamo assicurare è che ci faremo portavoce di questo disagio, e accenderemo un faro sul centro storico”.

E andando sul concreto, martedì 5 Agosto, i tre consiglieri comunali incontreranno nuovamente quello che sarà il comitato pro centro storico, per fare insieme una passeggiata per le vie coinvolte da degrado strutturale, sporcizia e abbandono, e per fare un punto sull’attuale stato del centro storico. L’invito è chiaramente rivolto a tutti coloro che intendono sposare questa causa e vogliono far sentire la propria voce. L’appuntamento è dunque per martedì, alle ore 19.00, presso la Chiesa dell’Immacolata, che sarà il punto di partenza di questo tour nel centro storico.