Mercoledì 11 Dicembre 2019
   
Text Size

Uscire dalla crisi con Alexander Rìos. All'Exviri 101 soluzioni

Noicattaro. Alexander Rìos all'Exviri front

 

Nessuna legge finanziaria, manovra di bilancio o spending review. Uscire dalla crisi si può e ce lo spiega Alexander Rìos, che martedì 5 Agosto, presso l’Exviri, ha presentato il suo libro “{101} Soluzioni per uscire dalla crisi”. Illusionista, terapeuta, scrittore e nomade colombiano, Alexander ha iniziato il suo progetto “Nómada” per caso, “sono arrivato a Madrid con una borsa di studio per studiare un Master in Arte, della durata di un anno. Quando sono finiti i soldi della borsa di studio ho deciso comunque di restare a Madrid. Senza una fonte di soldi ho deciso di iniziare questo progetto: tentare di vivere con l’arte, per vedere cosa posso fare come artista per la società” ha raccontato Alexander Rìos. Smettere di pensare alla parola “crisi” è la prima soluzione che Alexander propone nella sua piccola arte tascabile ma non solo.

Come può essere chiamata la sua arte, Alexander?

Un’arte relazionale che è interessata al processo e non ad una opera finita finalizzata all’esposizione. Ad esempio io vivono in casa per molti giorni con  persone sempre diverse, ed è una esperienza continua, non una cosa finita. Questa è l’arte relazionale.

Come nasce il progetto “Nómada”?

Non avevo più soldi per pagare un affitto e da quel momento ho incominciato a vivere in casa di amici scambiando la loro ospitalità con la mia arte. Ho visto che funzionava e ora sono quasi due anni che ho incominciato questa esperienza. Una esperienza molto forte, molto intensa. Una esperienza anche molto mistica perché io vivo con diverse persone tutto il tempo ed entro nella loro vita.

Perché ha deciso di scrivere “{101} Soluzioni per uscire dalla crisi”?

Quando ho deciso di restare a Madrid  ho iniziato con questo progetto: la prima idea è stata quella di scrivere questo libro sulla crisi. Perché in Spagna tutte le persone parlano sempre di crisi, poiché per loro è molto importante. Per queste ragioni ho deciso di giocare con queste “{101} Soluzioni per uscire dalla crisi”. Marketing se vogliamo, ma soprattutto il mio è un modo per giocare con questa idea dei soldi, del capitalismo.

In quali località ha presentato la sua arte?

Sono stato in diverse città della Spagna e adesso sono in Italia. Sono stato una volta in Francia e in Algeria. Raggiungo un nuovo posto solo se sono sicuro che ci sono persone e amici che mi possono ospitare per presentare la mia arte e il mio libro, ma a volte mi lascio trascinare dalle emozioni: se voglio andare a sud dell’Italia, ci vado.

Non ha mai incontrato difficoltà o smarrimento nei suoi viaggi?

Si, ma questa esperienza mi ha insegnato che sempre c’è una soluzione. Se non riesco a trovare una casa che possa accogliermi, nella difficoltà trovi sempre una soluzione. Un nuovo posto, un nuovo spazio.

Non si lascia demoralizzare dalle difficoltà?

No perché normalmente riesco a trovare un’altra cosa inaspettata, che poi si rivela molto interessante per me. Lascio che la vita mi prenda e mi porti dove lei vuole che io vada. Prima avevo degli obiettivi: devo fare questo, devo essere rapido ecc. Adesso lascio che la vita mi conduca e trovo tutto nel mio cammino.

Delle “{101} Soluzioni per uscire dalla crisi”, quale la ispira in assoluto?

In verità io ho giocato molto con queste soluzioni ma la n.75 “Togli una lettera alla parola crisi e ripeti: risi” è quella che sento vicina. In spagnolo crisi è molto vicino con la parola risi che è risa, ridere. E mi piace il potere che hanno, come noi abbiamo il potere di uscire dalla crisi perché è una invenzione mentale alimentata anche dai mezzi di comunicazione. Al tempo stesso noi parliamo della crisi e ci sentiamo nella crisi, ma possiamo fare con la nostra mente quello che noi vogliamo. Mi piace questa sensazione di vivere senza l’idea di dover dipendere dai soldi.

Lei è la prova che con poco si può vivere dignitosamente, aiutati anche dall’affetto di molte persone...

Si, perché io credo che noi tutti cerchiamo felicità nella nostra vita e non si tratta di una questione di soldi. Io ho trovato la mia felicità convivendo con altre persone, giocando e ridendo. È questa è un’ottima soluzione per uscire dalla crisi spirituale.


[da La Voce del Paese del 9 Agosto]

Noicattaro. Alexander Rìos all'Exviri intero

Commenti 

 
#1 Alex 2014-08-13 06:04
ORA ANCHE GLI ARTISTI SI INTEESSANO DI CRSI E DISPENSANO CONSILI SU COME SUPERARLA
CERTO QUESTA NUOVA SINISTRA NON E' PROPRIO COME QUELLA DEGLI ANNI PASSATI.
PRIMA SI LOTTAVA CON CONCRETEZZA, ORA SI FA' SOLO BUSINESS A SPESE DEI CONTRIBUENTI.
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI