Lunedì 25 Ottobre 2021
   
Text Size

Alluvioni e risarcimenti dei danni: ecco come funziona

Noicattaro. Risarcimento danni nubifragio front

 

Se un tempo “alluvione” era una parola a noi quasi sconosciuta, purtroppo oggi, con il Luglio più piovoso del secolo ed i terribili allagamenti degli scorsi 14 Giugno e 27 Luglio (foto di Lorenzo Ardito), i cittadini nojani si sono ritrovati faccia a faccia con una realtà nuova e dura da affrontare. Come accennato dall’editoriale di Vito Didonna Jr nello scorso numero, magnifica è stata la capacità dei cittadini di saper reagire alla situazione, prevenendo o curando i danni provocati dalle acque meteoriche.

Ma si può dire lo stesso del Comune? Tutto è stato fatto per prevenire gli allagamenti delle abitazioni tramite il corretto deflusso delle acque? Molti giurano di no. E questo no può avere conseguenze legali a carico del Comune? Abbiamo posto alcune domande a cui abbiamo avuto risposta grazie allo Studio Loconte & Partners di Bari.

In caso di alluvione e conseguente danno a proprie cose, il proprietario può procedere legalmente per il risarcimento dei danni?

Non esistono norme particolari riguardo questa determinata fattispecie, ma il concetto alla base della richiesta del risarcimento è espresso nell’art. 2051 del Codice Civile: “Ciascuno è responsabile del danno delle cose che ha in custodia, salvo che provi il caso fortuito”. Quel ciascuno in questo caso è l’ente proprietario della strada, in questo caso il Comune, che ha l’obbligo di una corretta gestione della stessa.

In quale caso vi è quindi un’effettiva responsabilità da parte del Comune?

Quando a concorrere o provocare direttamente il danno alle cose è la “mala gestio” dell’amministrazione, per cattiva od omessa manutenzione, nonché per errata gestione e pulizia della strada e dei canali di deflusso delle acque meteoriche. Quindi, se dimostrati da un giudice, l’intasamento o il cattivo funzionamento delle caditoie per eccessiva presenza di detriti, fogliame o sporcizia, la mancata pulizia dei canali di bonifica o anche l’assenza di segnali stradali di pericolo di allagamento di un determinato tratto stradale sono tutti elementi che possono portare ad una sentenza di condanna di risarcimento dei danni subiti nei confronti dell’ente. Chiaramente il tutto va dimostrato con materiale multimediale, testimonianze, perizie o con qualsiasi altro mezzo istruttorio permesso.

Se la cosa danneggiata è l’automobile, chi paga? L’assicurazione?

Premesso che tutto ciò suddetto vale anche per danni all’automobile, le assicurazioni possono coprire eventuali danni. Attenzione però: le normali RCA non prevedono il risarcimento per i danni meteorologici. Infatti, è necessaria una copertura di polizza specifica per eventi catastrofici, quindi il nostro invito è quello di leggere attentamente i contratti proposti prima di accettarli e vedere effettivamente quali tipologie di danni sono effettivamente coperti.

Insomma, se pensate vi sia una colpa da parte dell’ente, datevi da fare per eventuali azioni legali: la giurisprudenza ha già dato pareri positivi in questo senso, come il Giudice di Pace di Lecce, che con la Sentenza n.95/2014 condanna il Comune per responsabilità da custodia, in seguito al danneggiamento di un automobile, e al risarcimento ai “danni imputabili alle carenze strutturali dell’asse viario”; altre sentenze vanno sulla stessa direzione, confermando la responsabilità ex art. 2051 del Codice Civile, oltre al parere della Corte di Cassazione che, con la sentenza n. 9527/2010, attribuiva agli enti proprietari delle strada vari obblighi, tra cui manutenzione, gestione e pulizia delle strade e dei relativi servizi, attrezzature e impianti, e controllo tecnico dell’efficienza delle strade e delle relative pertinenze.

La responsabilità del danno andrà quindi, di conseguenza, addebitata all’ente ogni qualvolta non avrà assolto tali obblighi: preso nota?


[da La Voce del Paese del 9 Agosto]

.

Commenti 

 
#2 La zanzara 2014-08-16 18:30
Oltre alla propria coscienza, anche ad un buon avvocato cosi almeno qualcosa ce la ripagano!
 
 
#1 Hoscar 2014-08-16 14:57
Per i danni prodotti da Peppino, Natalino ,Oscar e Vincenzo rivolgetevi alla vostra coscienza.
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI