Giovedì 18 Luglio 2019
   
Text Size

Degrado del paese? Su Facebook spopola il gruppo "Dillo ai GD!"

Noicattaro. Via Perotti front

 

“Dillo ai GD!” è la nuova pagina Facebook creata dai ragazzi dei Giovani Democratici Noicàttaro con l’intento di raccogliere segnalazioni da parte dei cittadini nojani. “È un servizio informativo che abbiamo sempre svolto al di là della creazione della pagina Facebook” ha precisato Domy Amodio, sub-commissario del Pd e membro dei GD. “I cittadini bussavano alla nostra porta, e continuano tutt’ora a farlo, segnalandoci qualsiasi cosa essi ritenevano opportuno mettere in luce. Ognuno di noi, all’interno del partito e non, fa da tramite con le istituzioni. Teniamo a precisare che lo abbiamo sempre fatto con o senza un colore e simbolo di rappresentanza”.

“Soprattutto in questi anni si è avvertita molto la distanza tra il Palazzo e la strada”, ha tenuto a precisare Giuseppe Settanni, segretario dei GD. “Molto spessa la politica si è chiusa nel suo Palazzo lasciando al di fuori di esso i bisogni dei cittadini. Quello che abbiamo sempre svolto in maniera più ristretta abbiamo pensato di allargarlo alla piazza, ossia Facebook, invitando tutti i nostri contatti ad aderire alla pagina web cercando di stimolare quel senso civico che comunque appartiene ad ognuno di noi. Abbiamo dato voce a chi magari non saprebbe a chi rivolgersi”. Raggiunti presso la loro nuova sede, situata nei pressi della villa comunale, Domy Amodio e Giuseppe Settanni hanno ben accolto la nostra iniziativa di fare chiarezza su questo nuovo canale informativo “Dillo ai GD!”, che ha raccolto nel giro di pochi mesi dalla sua creazione il consenso unanime dei cittadini nojani.

Perché la creazione della pagina Facebook “Dillo ai GD!”?

Domy Amodio. Sappiamo che esistono altri strumenti, il vostro giornale ne è un valido esempio. Abbiamo pensato di aprire questa pagina perché sappiamo che Facebook è immediato. Essendo il social network più utilizzato abbiamo pensato di creare queste inserzione con l’intento di raccogliere le segnalazioni e portarle al vaglio dei soggetti di competenza.

Che tipo di segnalazioni avete raccolto fino ad ora?

Giuseppe Settanni. Soprattutto segnalazioni sui rifiuti, ma non solo. Ci segnalano anche degrado del verde pubblico, vandalismo, incuria, un po’ di tutto insomma. A breve segnaleremo una palma pericolante presente nella villa comunale.

Domy Amodio. Il livello di sporcizia generale del paese è sotto gli occhi di tutti. Le persone vivono il paese e sono anche abituate a vedere bidoni stracolmi di sacchetti e accanto ad essi elettrodomestici di vario tipo. Noi non ci vogliamo sostituire né all’assessore e né al dirigente all’igiene urbana, ma affiancarli nel loro compito. Molti utenti hanno segnalato oltre al problema dei rifiuti anche il mal costume di molti nel contribuire a sporcare il paese. La critica la dovremmo fare a 360° dal cittadino incivile all’amministrazione cieca.

Le segnalazioni da voi consegnate a chi di competenza, hanno avuto un lieto fine o giacciono nel cassetto del dimenticatoio?

Giuseppe Settanni. Abbiamo avuto un riscontro positivo da parte dei vigili urbani soprattutto sulla questione rifiuti. È quella che tocca più da vicino il cittadino. Via Perotti e via Falcone sono due esempi di segnalazioni che hanno avuto un giusto lieto fine. In via Falconi, ad esempio, erano presenti accanto ai bidoni del rifiuti come materassi, frigoriferi, cartoni vari e grazie alle segnalazioni degli utenti e al nostro impegno, nel volgere di qualche settimana hanno ripulito l’intera aria.

Un’ottima iniziativa quella promossa dai Giovani Democratici, ma non basta. Quanti mozziconi di sigarette vediamo a terra? Quante lattine e carte di ogni genere vediamo riverse sull’asfalto? La villa comunale, il parco ma la strade in primis sono ricoperte da rifiuti. Una campagna di sensibilizzazione non basterebbe per educare il cittadino a non inquinare l’ambiente. Prima di puntare il dito contro l’amministrazione perché negligente nel mantenere alto il livello di igiene, rivolgiamo quel dito alle nostre coscienze e domandiamoci: ma la chewing gum che ho masticato per ore dove l’ho buttata?


[da La Voce del Paese del 30 Agosto]

Noicattaro. Dillo ai GD intero

Commenti 

 
#5 Alex 2014-09-07 08:51
IPOCRITI, IL MALE NOJANO SIETE VOI.
DA EX COMPAGNO MI VERGOGNO DI VIVERE IN UNA CITTA' COSI' DEGRADATA.
FATEVI UN GIRO DELLA PROVINCIA PER VEDERE E IMPARARE COME SI AMMINISTRA UNA CITTADINA.
 
 
#4 Alex 2014-09-07 08:49
Dico ai GD che siete voi e il vostro PD il male della nostra città e cosa fate vi permettete anche di prendere in giro i cittadini con queste stupidate.
Denunciate i vostri capi politici che sono gli unici colpevoli di questo degrado totale di Noicattaro.
I cittadini che vi votano dovrebbero vergognarsi perché i risultati della vostra politica nella nostra cittadina sono solo sporcizia e delinquenza.
 
 
#3 Il tappo 2014-09-03 18:07
Santa per ottenere quello che tu ripeti da sempre è' necessario che i vigili urbani vengano da Zurigo perché i nostri che devono controllare hanno la benda sugli occhi e forse non sanno verbalizzare che il servizio di raccolta rifiuti e' eseguito da una impresa indegna di questo nome. La serietà' e la professionalità' non sono vocaboli conosciuti in questo Paese.
 
 
#2 Vittoria Biancofiore 2014-09-03 17:18
RIMANGO STUPEFATTA E ALLIBITA DALL'IPOCRISIA DI QUESTO PARTITO! SIETE STATI IN MAGGIORANZA CON IL GENIO CHE ABBIAMO COME SINDACO. AVETE RICOPERTO CARICHE DI UNA CERTA RILEVANZA SENZA CHE NIENTE MIGLIORASSE! VI RICORDATE ORA DEL DEGRADO CAUSATO ANCHE DA VOI! CERTO CHE NON C'E' PROPRIO LIMITE ALL'INDECENZA!
 
 
#1 santa 2014-09-03 14:51
Allora, lo dico e lo ridico: vogliamo far crescere il livello di civiltà di questo paese? La risposta è multare pesantemente i trasgressori, controlli e sanzioni a iosa su chi getta cartacce, mozziconi, lascia gli escrementi del proprio cane e getta di tutto e di più lungo i bordi delle strade. Qui ormai non è più questione di educazione, la gente diventa immediatamente "sensibile" a certe tematiche solo se deve mettere mano a portafoglio per pagare una salatissima multa che chissà perché in altri luoghi, magari del nord ci si aspetta di pagare guardandosi bene dal commettere atti simili. Mi rendo conto però che qui da noi nessuno mai si sognerebbe di emettere un'ordinanza simile né tanto meno di farla rispettare
i
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI