Venerdì 22 Ottobre 2021
   
Text Size

Ritorna la rubrica “Ragioniere, mi dichi”. Tasi = Imu Prima casa

Ragioniere mi_dichi_320x213

 

La Tasi è la Tassa sui Servizi indivisibili, ovvero sui servizi che un Comune dovrebbe offrire ai propri cittadini, come il rifacimento delle strade, la sistemazione dell’illuminazione pubblica ed altro.

Novità rispetto all’Imu. La Tasi colpisce non solo i possessori di un diritto reale sull’immobile, ma anche gli utilizzatori, come ad esempio gli affittuari. Ma la novità più grande è che a pagarne le spese sono i possessori di prime case che si trovano a “beneficiare” dell’esenzione Imu, ma pagano sotto un altro nome Tasi.

Quali sono le aliquote. 2,30 per mille per abitazioni principali e pertinenze, ovvero un C/6 ed un C/2; 1,20 per mille per tutti gli altri immobili  e quelli di categoria D 5, tranne tutti gli altri immobili di categoria D che sono esenti ed anche i terreni.

Come pagano i proprietari e gli utilizzatori di un immobile in fitto. Si applica l’aliquota dell’1,20 per mille suddiviso nel 70% per il proprietario e 30% per l’utilizzatore. Per le abitazioni date in comodato gratuito a familiari in linea retta entro il primo grado, il proprietario dell’immobile deve versare la tassa applicando l’aliquota del 2,30 per mille fino ad una rendita di euro 500 e per l’eventuale rendita eccedente si applica 1,20 per mille.

Soglia massima di esenzione. I contribuenti che dovranno pagare un importo inferiore a 3 euro per il comune di Noicattaro sono esentati dal pagamento. Attenzione, la soglia varia da paese a paese, come anche le aliquote e le detrazioni.

Cosa si poteva fare per rendere meno pesante la nuova tassa. Magari come per altri paesi, si potevano applicare delle detrazioni.

Cosa si poteva fare per rendere più chiara questa tassa. Sempre in riferimento ai nostri paesi limitrofi, era buona norma indicare un prospetto delle somme necessarie per questi servizi indivisibili giusto per chiarezza dei cittadini.

Non dimenticate la scadenza. Prima rata in acconto entro il 16 Ottobre 2014. Pagamento con modello F24.

Ragioniere, mi dichi

Commenti 

 
#8 Giorgio 2014-10-09 23:12
IO ora vorrei capire, se una persona non ha lavoro e ha (per fortuna) una casa...come la paga la Tasi? facendo l'elemosina?
 
 
#7 Ragioniere mi dichi 2014-10-08 23:32
Caro " ahahaha" allora ci elenchi quali sono in dettaglio le spese e i progetti comunali che le entrate Tasi andranno a coprire come hanno fatto gli altri Comuni. Forse sarà stata una svista la nostra...
 
 
#6 Ragioniere mi dichi 2014-10-08 23:30
Riguardo gli immobili affittati l'inquilino versa il 30% e il proprietario il 70% della TASI dovuta per il fabbricato.
 
 
#5 Ragioniere mi dichi 2014-10-08 23:21
Vi invitiamo ad andare sul sito del Ministero e leggere la delibera.
 
 
#4 rotto 2014-10-08 19:23
L'amministrazione di Noicattaro...... è una c***ta pazzesca.
 
 
#3 alex 2014-10-08 19:00
E VERO CHE UN IMMOBILE AFFITTATO L'INQUILINO DOVREBBE PAGARE IL 30 PERCENTO DELLA SOMMA CHE HO VERSATO OVVIAMENTE LA TASI
 
 
#2 lampante 2014-10-08 17:40
hai pure il coraggio di parlare .Un paese che non offre un servizio decente e e che ha le tasse al massimo .Cosa c'è da aggiungere?ahahahah mi viene proprio da ridere
 
 
#1 ahahaha 2014-10-08 17:03
lo specchietto si trova in delibera, cara redazione informati c'e' anche il rapporto di copertura in percentuale...voi come sl solito volete fare notizia e guardare il vostro interesse in termini di click o di vendite cartacee. Dite anche che se avessimo avuto delle detrazioni avremmo pagato il 2,5 per mille piu' lo 0,8 rudistribuito in detrazioni contro l'attuale 2,3 per mille.
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI