Martedì 23 Luglio 2019
   
Text Size

ExViral Theatre, presentata la rassegna teatrale. Il 22 la prima

Noicattaro. Presentazione rassegna Exviral front

 

Domenica 9 Novembre, presso il Laboratorio Urbano Exviri di Noicattaro, è stata presentata la prima edizione di ExViral Theatre, una rassegna teatrale pensata per attirare e avvicinare il pubblico nojano e dei dintorni al teatro e al palcoscenico.

Protagonista di questo excursus, durato circa quaranta minuti, è stato Maurizio Pellegrini - già intervistato dai nostri microfoni - fondatore qui in Puglia di “Epos Teatro”, laboratorio di idee, scambi e speranze. Maurizio è un ragazzo alla ricerca di nuovi codici di linguaggio scenico, contamina spesso il suo lavoro con la Musica, la Danza, la Letteratura. Da diversi anni collabora con Radio 3 Rai e la Radiotelevisione Svizzera Italiana per la produzione di radiocommedie e prosa radiofonica.

Maurizio esordisce raccontando come è nata questa collaborazione tra la sua associazione e l’Exviri: “Ci siamo conosciuti così, tramite la Gazzetta del Mezzogiorno, perché a Gennaio dello scorso anno eravamo al Teatro Norba di Conversano con lo spettacolo ‘A qualcuno piace…Fred!’, che è lo spettacolo che aprirà la rassegna che questa sera stiamo presentando, e ci siamo conosciuti per capire se si poteva realizzare qualcosa in questo spazio. Io non sapevo cosa fosse l’Exviri, non sapevo esistesse, e non appena l’ho visto, la mente ha cominciato a pensare cosa fare. In uno spazio del genere ti viene voglia di dare vita a ogni singolo spazio, ma ovviamente i problemi restano sempre gli stessi, i finanziamenti, le risorse, per riuscire a realizzare qualsiasi progetto, dal più piccolo al più importante. Quindi abbiamo cercato di collaborare e di trovare un vero e proprio punto di incontro, loro mettendo a disposizione lo spazio, l’ospitalità, e noi con la circuitazione degli spettacoli che abbiamo prodotto, oppure che rappresentiamo”.

Una rassegna autofinanziata, auto sostenuta, in quanto non ci sono sponsor, se non una pasticceria, che alla fine dei vari spettacoli degusterà il pubblico presente con i tipici sapori nostrani. È per questo che questi ragazzi poggiano il tutto su una speranza, ovvero quella che una rassegna strutturata possa attirare gente all’Exviri, non solo di Noicattaro ma anche dei paesi limitrofi.

Quattro spettacoli in cartellone, in quattro date già stabilite, due giovani compagnie ospiti e la possibilità di dialogare, a fine spettacolo, con chi poco prima si è reso interprete della missione scenica.

Maurizio ha raccontato ai presenti qualche breve aspetto di ogni rappresentazione, proiettando anche qualche diapositiva e regalando, anche attraverso alcuni video, qualche assaggio dei singoli spettacoli.

Accanto a Maurizio a presentare la serata c’era anche Massimo Guastella, uno dei componenti dello staff Exviri, al quale abbiamo rivolto qualche domanda, per comprendere ciò che spinge il Laboratorio Urbano e Noicattaro a voler essere protagonista di questa rassegna.

Siete orgogliosi di questa collaborazione con Maurizio Pellegrini? Com’è nata?

Siamo molto orgogliosi di questa importante collaborazione. Maurizio Pellegrini è un attore, cantante e regista molto bravo e professionale. L’abbiamo conosciuto semplicemente leggendo un articolo su di lui pubblicato sulla Gazzetta del Mezzogiorno di qualche tempo fa. L’abbiamo contattato, ha visitato l’Exviri e se n’è innamorato! Subito abbiamo iniziato ad immaginare collaborazioni e ben presto è nato “ExViral Theatre”.

Quali sono gli obiettivi di questo progetto?

L’obiettivo principale è quello di riportare la cultura teatrale a Noicàttaro. In passato ci sono state molte esperienze riuscitissime, vedi il memorabile teatro cittadino su via Carmine, e tutt’oggi notiamo il grande successo di pubblico che riscuote il gruppo degli “Amici del Teatro” quando vengono portati in scena i loro spettacoli in vernacolo. Il Laboratorio Urbano Exviri si pone come una fucina stabile, in cui il teatro abbia un ruolo di primaria importanza.

Cosa vi aspettate da questa rassegna? Avete fiducia nel pubblico nojano?

Dalla rassegna ci aspettiamo una risposta positiva da parte del pubblico nojano e non solo. Il Laboratorio Urbano Exviri può essere un punto di riferimento per tutta la provincia di Bari. Gli spettacoli in cartellone sono quattro e spaziano dal monologo femminile, allo spettacolo musico-teatrale che ricorderà la figura del mitico Fred Buscaglione, ai ragazzi del laboratorio Once Again tenuto da noi ad Ottobre scorso, che si metteranno in gioco su un testo di A. Schnitzler. L’ultimo spettacolo vedrà la rievocazione storica dei ragazzi della compagnia sarda “Mab Teatro” che, attraverso le parole di Emilio Lussu, ci racconteranno le vicende della Brigata Sassari e più in generale della I guerra mondiale; sarà il nostro modo per ricordare il centenario della partecipazione dell’Italia alla prima guerra mondiale. Intanto vi aspettiamo tutti al primo spettacolo, “A qualcuno piace…Fred!” previsto per sabato 22 Novembre.

Quanto è stato ed è tuttora difficile andare avanti senza l’aiuto del Comune? Riuscite ad autofinanziarvi?

In realtà per il primo anno il Laboratorio Urbano Exviri ha avuto diritto a finanziamenti regionali, a cui il Comune ha co-partecipato ed in questo l’amministrazione è stata puntuale. Il rapporto con il Comune è all’ordine del giorno, le difficoltà non mancano e non sono legate solo ad una questione economica. Noi all’amministrazione chiediamo più sostegno semplicemente perché l’Exviri si pone come un centro stabile e duraturo dove poter proporre qualsiasi attività d’intrattenimento, di spettacolo e ogni altro genere d’evento culturale. Il Laboratorio Urbano Exviri è in ottima salute anche grazie alla caparbietà e alla voglia matta dell’associazione “A. Gramsci” di proseguire su questa strada.


[da La Voce del Paese del 15 Novembre]

Noicattaro. Presentazione rassegna Exviral intero

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI